MUVE Education

MUVE Education Dipartimento Servizi Educativi MUVE - Musei da vivere e da sperimentare per tutti, in più lingue. MUVE Educational Services Department - Museums to live and to experience in multiple languages for every one.

Per la scuola, con percorsi attivi, laboratori, corsi per docenti, attività CLIL e molto altro;
Per adulti e per “il mondo” a Venezia, con percorsi, workshop e incontri;
Per qualunque “esigenza speciale”, con attività multisensoriali, in LIS, senza barriere, facilitate, sempre personalizzate;
Per le famiglie, con itinerari, laboratori e poi Compleanni al museo, Summer camp;
Per studenti e studios

Per la scuola, con percorsi attivi, laboratori, corsi per docenti, attività CLIL e molto altro;
Per adulti e per “il mondo” a Venezia, con percorsi, workshop e incontri;
Per qualunque “esigenza speciale”, con attività multisensoriali, in LIS, senza barriere, facilitate, sempre personalizzate;
Per le famiglie, con itinerari, laboratori e poi Compleanni al museo, Summer camp;
Per studenti e studios

Normali funzionamento

Nell’antica dimora della famiglia nobile Mocenigo un percorso guidato documenta il gusto di un’epoca, quando Venezia era...
25/09/2021

Nell’antica dimora della famiglia nobile Mocenigo un percorso guidato documenta il gusto di un’epoca, quando Venezia era un centro importante sia per la manifattura tessile, che per le produzioni cosmetiche e speziali. Proprio in tali ambiti si sviluppa l’attuale proposta espositiva del museo che, in un intrigante gioco di rimandi e confronti tra Sette, Otto e Novecento, espone preziosi capi d’abbigliamento appartenenti alla collezione di Gaea Pallavicini (1927-2015), protagonista della ‘dolce vita’ romana, provenienti dal Museo Fortuny, così come la splendida serie di sopravvesti mediorientali e di origine giapponese, appartenute al geniale ed eclettico artista spagnolo. L’esposizione, cui si aggiunge una selezione dedicata alla moda del Settecento a Venezia, con abiti d’epoca e sottomarsine, si completa con la possibilità di annusare materie prime e fragranze, sfogliando virtualmente antichi ricettari alla ricerca di “tutte le malitie de le donne et tutte sorte de aque et belleti che le usano a farsi belle”.
Il percorso "Mode e usanze nella Venezia del Settecento", proposto al museo di Palazzo Mocenigo, è disponibile on demand.
🔴Per Adulti: https://bit.ly/3u3GTYK
e poi "scegli e prenota"
#muveeducation #visitmuve #palazzomocenigo

#MuveWomenCari amici oggi vi parliamo di una celebre protagonista femminile della storia veneziana che ritroviamo nei no...
24/09/2021

#MuveWomen
Cari amici oggi vi parliamo di una celebre protagonista femminile della storia veneziana che ritroviamo nei nostri musei e nell’importante festa cittadina della Regata Storica: è Caterina Cornaro, regina di Cipro.
Nata a Venezia nel 1454 (e vissuta durante l’infanzia in una dimora che poi divenne l’attuale Palazzo Ca’ Corner della Regina), Caterina divenne regina dell’isola in seguito alla prematura scomparsa del figlio Giacomo III, avuto dal matrimonio con Giacomo II della casata francese dei Lusignano, che governava questo stato crociato fondato nel 1192.
Era un vero e proprio matrimonio d’interesse proposto dalla Repubblica (lo zio paterno Andrea Corner era confinato a Cipro dove aveva stabilito importanti legami d’amicizia con la casata reale) utile ad estendere le influenze veneziane sull’isola, importante base commerciale. Ed infatti Caterina, che dopo la morte del marito governò l’isola dal 1474 al 1489, fu l’ultima sovrana di Cipro: costretta ad abdicare in favore della Repubblica di Venezia, tornò in patria ottenendo in cambio dalla Serenissima la terra e il castello di Asolo, di cui divenne ‘Domina’ (Signora), conservando però anche i titoli di ‘regina di Gerusalemme, Cipro e d'Armenia’ e una rendita annuale di 8000 ducati.
L’arrivo di Caterina Cornaro a Venezia fu un evento memorabile: venne accolta con un trionfale corteo acqueo e l’attuale Regata Storica ne rievoca l’avvenimento.
Morì a Venezia nel 1510 e venne tumulata prima nella Chiesa dei Santi Apostoli per essere poi trasferita nel 1584 in una grande tomba nella chiesa di San Salvador.
📱: Ambito veneziano, Rinuncia di Caterina Cornaro, bassorilievo con cornice d'avorio entro base e cornice in legno, 1800-1899, Museo Correr
#muveeducation #visitmuve #muvepills

#MuveWomen
Cari amici oggi vi parliamo di una celebre protagonista femminile della storia veneziana che ritroviamo nei nostri musei e nell’importante festa cittadina della Regata Storica: è Caterina Cornaro, regina di Cipro.
Nata a Venezia nel 1454 (e vissuta durante l’infanzia in una dimora che poi divenne l’attuale Palazzo Ca’ Corner della Regina), Caterina divenne regina dell’isola in seguito alla prematura scomparsa del figlio Giacomo III, avuto dal matrimonio con Giacomo II della casata francese dei Lusignano, che governava questo stato crociato fondato nel 1192.
Era un vero e proprio matrimonio d’interesse proposto dalla Repubblica (lo zio paterno Andrea Corner era confinato a Cipro dove aveva stabilito importanti legami d’amicizia con la casata reale) utile ad estendere le influenze veneziane sull’isola, importante base commerciale. Ed infatti Caterina, che dopo la morte del marito governò l’isola dal 1474 al 1489, fu l’ultima sovrana di Cipro: costretta ad abdicare in favore della Repubblica di Venezia, tornò in patria ottenendo in cambio dalla Serenissima la terra e il castello di Asolo, di cui divenne ‘Domina’ (Signora), conservando però anche i titoli di ‘regina di Gerusalemme, Cipro e d'Armenia’ e una rendita annuale di 8000 ducati.
L’arrivo di Caterina Cornaro a Venezia fu un evento memorabile: venne accolta con un trionfale corteo acqueo e l’attuale Regata Storica ne rievoca l’avvenimento.
Morì a Venezia nel 1510 e venne tumulata prima nella Chiesa dei Santi Apostoli per essere poi trasferita nel 1584 in una grande tomba nella chiesa di San Salvador.
📱: Ambito veneziano, Rinuncia di Caterina Cornaro, bassorilievo con cornice d'avorio entro base e cornice in legno, 1800-1899, Museo Correr
#muveeducation #visitmuve #muvepills

#MuveContest @ #MuseoMerlettoCari amici questo particolare accessorio, composto da merletto chimico, si chiama "plastron...
23/09/2021

#MuveContest @ #MuseoMerletto
Cari amici questo particolare accessorio, composto da merletto chimico, si chiama "plastron" o davantino.
Si tratta di un colletto femminile degli inizi del Novecento che, prolungandosi a punta sul corpetto, impreziosiva gli abiti femminili.
Poteva essere arricchito da perle, nastri di raso o velluto, etc.
Il "nostro" plastron decorava, oltre la parte alta del busto e il petto (la scollatura del corpetto) anche il collo grazie alla particolare fascetta, mentre la pettorina, che alcuni di voi avete citato, era di moda nel Settecento, di forma triangolare e andava a decorare la parte bassa del busto, dal punto vita all’altezza del seno.
Nessuna vincita per questo contest, ma niente paura: vi aspettiamo il prossimo mese con un altro museo protagonista e un tesoro da scoprire!
#muveeducation #visitmuve #muvepills

#MuveContest @ #MuseoMerletto
Cari amici questo particolare accessorio, composto da merletto chimico, si chiama "plastron" o davantino.
Si tratta di un colletto femminile degli inizi del Novecento che, prolungandosi a punta sul corpetto, impreziosiva gli abiti femminili.
Poteva essere arricchito da perle, nastri di raso o velluto, etc.
Il "nostro" plastron decorava, oltre la parte alta del busto e il petto (la scollatura del corpetto) anche il collo grazie alla particolare fascetta, mentre la pettorina, che alcuni di voi avete citato, era di moda nel Settecento, di forma triangolare e andava a decorare la parte bassa del busto, dal punto vita all’altezza del seno.
Nessuna vincita per questo contest, ma niente paura: vi aspettiamo il prossimo mese con un altro museo protagonista e un tesoro da scoprire!
#muveeducation #visitmuve #muvepills

New entry! 🌈Vi presentiamo Marta e Mauro, volontari del servizio civile, che ci faranno compagnia per un lungo anno ricc...
22/09/2021

New entry! 🌈
Vi presentiamo Marta e Mauro, volontari del servizio civile, che ci faranno compagnia per un lungo anno ricco di formazione e pratica "sul campo".
Non sapete cosa vi aspetta... 😬
Benvenuti in famiglia!!
#muveeducation #visitmuve #serviziocivile Servizio Civile Venezia

New entry! 🌈
Vi presentiamo Marta e Mauro, volontari del servizio civile, che ci faranno compagnia per un lungo anno ricco di formazione e pratica "sul campo".
Non sapete cosa vi aspetta... 😬
Benvenuti in famiglia!!
#muveeducation #visitmuve #serviziocivile Servizio Civile Venezia

#MuveContestIl Museo del Merletto di Burano conserva rari e preziosi esemplari di questa arte dal XVI al XX secolo. Come...
20/09/2021

#MuveContest
Il Museo del Merletto di Burano conserva rari e preziosi esemplari di questa arte dal XVI al XX secolo.
Come si chiama questo interessante accessorio che impreziosiva gli abiti femminili?
In palio una super sorpresa per la prima risposta corretta! 🎁
Deadline: 23 settembre 🎯
#muveeducation #visitmuve #museomerletto

#MuveContest
Il Museo del Merletto di Burano conserva rari e preziosi esemplari di questa arte dal XVI al XX secolo.
Come si chiama questo interessante accessorio che impreziosiva gli abiti femminili?
In palio una super sorpresa per la prima risposta corretta! 🎁
Deadline: 23 settembre 🎯
#muveeducation #visitmuve #museomerletto

Chi la vede per la prima volta o chi ci ritorna, si sarà sicuramente chiesto in che modo è stata fatta e ‘come funziona’...
19/09/2021

Chi la vede per la prima volta o chi ci ritorna, si sarà sicuramente chiesto in che modo è stata fatta e ‘come funziona’ la straordinaria città di Venezia.
Come fanno case e palazzi a reggersi sull’acqua? Perché in ogni campo e corte si trova una vera da pozzo? Perché i camini hanno forme bizzarre?
A queste e a molte altre domande si cercherà di rispondere attraverso un percorso speciale che prevede punti di osservazione privilegiati e un gioco finale individuale.
Partendo dal vicino Campo San Barnaba si arriverà all’ingresso del meraviglioso palazzo di Ca' Rezzonico - Museo del Settecento Veneziano, sul Canal Grande, per esplorarlo alla ricerca di tutte le risposte! Alla fine si comporrà un tabellone speciale da portarsi via in versione ‘smart’.
“Venezia come funziona" è disponibile on demand.
🔴Per famiglie: http://bit.ly/muve_per_famiglie
e poi tasto rosso "scegli e prenota"
#muveeducation #visitmuve #muve4family #carezzonico

Cari amici il 20 settembre torna l’appuntamento con il #MuveContest!!Avete voglia di conoscere, in un modo diverso e div...
18/09/2021

Cari amici il 20 settembre torna l’appuntamento con il #MuveContest!!
Avete voglia di conoscere, in un modo diverso e divertente, i tesori conservati nei nostri musei? 🏛
Protagonista di questo mese è, udite udite, il Museo del Merletto di Burano: un luogo magico nel cuore dell’isola di Burano.
Pensate che in questo museo sono esposti oltre cento preziosi esemplari della ricca collezione della storica Scuola dei Merletti di Burano e importanti testimonianze della produzione veneziana dal XVI al XX secolo.
Conoscete questo museo? L'avete visitato?
Segnatevi la data 🎯, invitate i vostri amici a partecipare e, intanto, date una sbirciatina al sito dedicato del museo. 🙌
Super sorpresa per il vincitore!! 🏆
🔴 Info museo: https://museomerletto.visitmuve.it/
#muveeducation #visitmuve #museomerletto

Cari amici il 20 settembre torna l’appuntamento con il #MuveContest!!
Avete voglia di conoscere, in un modo diverso e divertente, i tesori conservati nei nostri musei? 🏛
Protagonista di questo mese è, udite udite, il Museo del Merletto di Burano: un luogo magico nel cuore dell’isola di Burano.
Pensate che in questo museo sono esposti oltre cento preziosi esemplari della ricca collezione della storica Scuola dei Merletti di Burano e importanti testimonianze della produzione veneziana dal XVI al XX secolo.
Conoscete questo museo? L'avete visitato?
Segnatevi la data 🎯, invitate i vostri amici a partecipare e, intanto, date una sbirciatina al sito dedicato del museo. 🙌
Super sorpresa per il vincitore!! 🏆
🔴 Info museo: https://museomerletto.visitmuve.it/
#muveeducation #visitmuve #museomerletto

In occasione della mostra dedicata ai 1600 di Venezia non può mancare un approfondimento sugli aspetti legati alla poten...
17/09/2021

In occasione della mostra dedicata ai 1600 di Venezia non può mancare un approfondimento sugli aspetti legati alla potenza navale, sia militare che commerciale, della Serenissima.
Il rapporto tra la ‘Dominante’ e il mare è inscindibile e contribuisce alla creazione del mito stesso di Venezia. Dalla prima flotta ‘venetica’ in aiuto ai bizantini contro i Longobardi e le prime navi da guerra (chelandrie biremi) tra VIII e IX secolo, Venezia arriva a diventare nei secoli la prima potenza navale d’Europa.
La visita del Museo Storico Navale della Marina Militare di Venezia, il più importante d’Italia nel suo genere, si propone come un selezionato percorso guidato attraverso opere rappresentative, nell’intento di offrire ai visitatori una particolare e inedita chiave di lettura sul tema: dopo un’introduzione sull’edificio, antico granaio della Serenissima, e la nascita del museo, l’itinerario prosegue raccontando la storia dell’Arsenale, cuore dell’industria navale veneziana, dal quale escono imbarcazioni (galee, galere, galeazze) che domineranno lo ‘Stato da Mar’, risultando determinanti nella vittoria di Lepanto oltre che nella supremazia mercantile. La visita si arricchisce di oggetti e reperti tra marineria, tecnologie antiche, strategie, vicende storiche e curiosità, fino al prezioso modello del Bucintoro, alle gondole e imbarcazioni della Laguna, offrendo nel suo insieme un punto di vista straordinario.
Il percorso “Venezia e il mare: una storia lunga 1600 anni” è disponibile on demand.
🔴Per Adulti: https://bit.ly/3u3GTYK
e poi "scegli e prenota"
#muveeducation #visitmuve #venezia1600 #nascieterinascite

In occasione della mostra dedicata ai 1600 di Venezia non può mancare un approfondimento sugli aspetti legati alla potenza navale, sia militare che commerciale, della Serenissima.
Il rapporto tra la ‘Dominante’ e il mare è inscindibile e contribuisce alla creazione del mito stesso di Venezia. Dalla prima flotta ‘venetica’ in aiuto ai bizantini contro i Longobardi e le prime navi da guerra (chelandrie biremi) tra VIII e IX secolo, Venezia arriva a diventare nei secoli la prima potenza navale d’Europa.
La visita del Museo Storico Navale della Marina Militare di Venezia, il più importante d’Italia nel suo genere, si propone come un selezionato percorso guidato attraverso opere rappresentative, nell’intento di offrire ai visitatori una particolare e inedita chiave di lettura sul tema: dopo un’introduzione sull’edificio, antico granaio della Serenissima, e la nascita del museo, l’itinerario prosegue raccontando la storia dell’Arsenale, cuore dell’industria navale veneziana, dal quale escono imbarcazioni (galee, galere, galeazze) che domineranno lo ‘Stato da Mar’, risultando determinanti nella vittoria di Lepanto oltre che nella supremazia mercantile. La visita si arricchisce di oggetti e reperti tra marineria, tecnologie antiche, strategie, vicende storiche e curiosità, fino al prezioso modello del Bucintoro, alle gondole e imbarcazioni della Laguna, offrendo nel suo insieme un punto di vista straordinario.
Il percorso “Venezia e il mare: una storia lunga 1600 anni” è disponibile on demand.
🔴Per Adulti: https://bit.ly/3u3GTYK
e poi "scegli e prenota"
#muveeducation #visitmuve #venezia1600 #nascieterinascite

Dopo aver osservato con ‘nuovi occhi’ 👀 alcuni selezionati capolavori di Ca' Pesaro - Galleria Internazionale d'Arte Mod...
16/09/2021

Dopo aver osservato con ‘nuovi occhi’ 👀 alcuni selezionati capolavori di Ca' Pesaro - Galleria Internazionale d'Arte Moderna, scoprendone 🔎 i dettagli e ricalcandone le movenze 🏃, diventeremo veri museologi riallestendo con criterio le opere del ‘nostro’ museo 🏛 attraverso un diorama.
La divertente attività “La mia galleria d’arte” è disponibile on demand.
🔴Famiglie: http://bit.ly/muve_per_famiglie
e poi tasto rosso "scegli e prenota"
#muveeducation #visitmuve #muve4family

#MuveWomenLa duchessa Felicita Bevilacqua La Masa è senza dubbio una delle figure più importanti legate a Ca' Pesaro - G...
15/09/2021

#MuveWomen
La duchessa Felicita Bevilacqua La Masa è senza dubbio una delle figure più importanti legate a Ca' Pesaro - Galleria Internazionale d'Arte Moderna.
Nacque nel 1822, primogenita di tre figli di una ricca famiglia che dal XIII secolo si stabilì a Bevilacqua, nel veronese.
In un viaggio a Firenze Felicita conobbe il patriota Giuseppe La Masa: i due, legati da comuni idee di libertà, iniziarono una lunga corrispondenza epistolare. Mentre La Masa combatteva contro la dittatura borbonica siciliana del 1847- 48, la famiglia Bevilacqua si schierò con i patrioti mettendo a disposizione il proprio castello come accampamento militare.
Dopo la perdita del fratello Gerolamo, caduto in battaglia contro gli austriaci, la duchessa si arruolò come infermiera nella prima guerra d'indipendenza istituendo un ospedale da campo per le truppe piemontesi.
Con la morte anche del fratello Guglielmo, che tra scelte economiche poco oculate aveva acquistato palazzo Pesaro a Venezia, la donna rimase l’unica erede della famiglia.
Nel 1858 Felicita sposò Giuseppe dal quale, però, si separò subito: il generale, infatti, fu coinvolto nella seconda guerra d’indipendenza e tra i fautori, insieme a Garibaldi, della spedizione dei Mille.
Dopo l’Unità d’Italia, la duchessa si dedicò, tra prestiti e creditori, a risollevare le sorti economiche della famiglia. Nel 1881 p***e anche il marito...
Negli ultimi anni vissuti a Venezia dispose, nell’ormai celebre testamento, di lasciare alla città di Venezia il proprio palazzo sul canal Grande e di dedicarne gli spazi ad “esposizione permanente di arti e industrie veneziane a profitto specie dei giovani artisti ai quali è spesso interdetto l’ingresso nelle grandi mostre” e di studi per giovani artisti “indigenti e meritevoli”.
La duchessa morì nel 1899.
Il Comune di Venezia, nel 1905, destinò all’ente “Opera Bevilacqua La Masa”, istituito da Felicita, il terzo piano di Ca’ Pesaro (gli altri due erano già occupati, dal 1902, dal Museo d’arte moderna). Tra il 1908 e il 1924, sotto la guida sapiente dell’allora direttore Nino Barbantini, furono organizzate le prime storiche mostre collettive degli artisti. Successivamente al terzo piano fu ospitato il Museo d’Arte Orientale, mentre all’Opera Bevilacqua La Masa vennero disposti altri spazi in città.
Il testamento di Felicita non fu che l'atto finale di un’esistenza vissuta secondo saldi valori come l’amore per la famiglia, la patria, il far del bene e il desiderio di tramandare questi sentimenti come eredità per le generazioni future.
#muveeducation #visitmuve #muvepills #capesaro

Un inedito e coinvolgente percorso, proposto nel luogo che più documenta la splendida stagione settecentesca dell’arte v...
14/09/2021

Un inedito e coinvolgente percorso, proposto nel luogo che più documenta la splendida stagione settecentesca dell’arte veneziana, associa con effetti di travolgente suggestione una selezione di brani di compositori quali Bach, Haendel, Vivaldi, Haydn e Mozart e altri ad ambienti e opere del museo, consentendo di rivivere e comprendere, grazie all’immediatezza dell’esperienza della visita di Ca' Rezzonico - Museo del Settecento Veneziano e alla musica, il contesto in cui tali esperienze nascono.
Il percorso “Presta le tue orecchie alla musica, apri i tuoi occhi alla pittura” è disponibile on demand.
🔴Per Adulti: https://bit.ly/3u3GTYK
e poi "scegli e prenota”
#muveeducation #visitmuve #carezzonico

Un inedito e coinvolgente percorso, proposto nel luogo che più documenta la splendida stagione settecentesca dell’arte veneziana, associa con effetti di travolgente suggestione una selezione di brani di compositori quali Bach, Haendel, Vivaldi, Haydn e Mozart e altri ad ambienti e opere del museo, consentendo di rivivere e comprendere, grazie all’immediatezza dell’esperienza della visita di Ca' Rezzonico - Museo del Settecento Veneziano e alla musica, il contesto in cui tali esperienze nascono.
Il percorso “Presta le tue orecchie alla musica, apri i tuoi occhi alla pittura” è disponibile on demand.
🔴Per Adulti: https://bit.ly/3u3GTYK
e poi "scegli e prenota”
#muveeducation #visitmuve #carezzonico

Indirizzo

Dorsoduro 3136
Venice
30123

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando MUVE Education pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a MUVE Education:

Video

Digitare

Musei nelle vicinanze