Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri

Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri Collezione di ceramiche La classificazione espositiva del museo è stata realizzata per
tipologia di oggetti. XIX e XX.
(2)

Nel centro storico di Salerno, poco distante dal Duomo, nel
caratteristico Largo Casavecchia, troviamo il museo della
ceramica “ Alfonso Tafuri “. Il museo fu ideato e realizzato da Alfonso Tafuri, un
appassionato cultore della conservazione, del restauro e della
storia di Salerno, che dedicò molto del suo tempo, dal 1970 al
1980, al costante lavoro di recupero di ceramiche ed altri oggetti
oggi e

sposti nel museo. Egli, infatti, durante i lavori di scavo realizzati per il restauro
o la risistemazione di edifici pubblici e privati, nel corso di lavori
stradali e qualche volta addirittura nei rifiuti o nel materiale di
risulta dei cantieri edili, recuperava vasellame, utensileria da
cucina e “ riggiole “ smaltate che costituiscono il nucleo
espositivo del museo, insieme ad altri reperti che provengono da
donazioni di alcune famiglie salernitane. Il museo Tafuri è un interessante esempio di impegno privato
utile alla conservazione ed alla conoscenza di un percorso della
storia della ceramica e, particolarmente, del rapporto che la
ceramica salernitana e vietrese hanno avuto con la città, con le sue
abitudini, con i suoi gusti e con la religiosità dei suoi abitanti. Nelle prime vetrine è esposto vasellame e
utensileria casalinga: i reperti più antichi sono databili al secolo
XVI. La maggior parte è in maiolica bianca o in stile
compendiarlo; vi è anche un’ampia rappresentanza di vasellame
vietrese del XIX secolo, come alcuni piatti con decorazione a
spugnetta lungo la tesa e motivo centrale a “sciurillo“. Segue, poi, lo spazio dedicato alle “riggiole“ smaltate, ovvero
pavimenti e rivestimenti di case, chiese e conventi. E’ questa una
produzione particolarmente significativa e caratteristica della
ceramica di Vietri dell’800, di cui è esposta nel museo una
ricchissima varietà di esemplari provenienti per lo più da case del
centro storico salernitano. Dai marchi di produzione impressi sul retro delle mattonelle
risultano produttrici di “riggiole“ tre faenzere: la fabbrica dei
fratelli Tajani, di Sperandeo Antonio e di Punzi Antonio. La raccolta sottolinea come, nel corso dell’ottocento, la
“riggiola”vietrese fosse divenuta sempre più competitiva nei
confronti di quella napoletana, coprendo la quasi totalità della
committenza salernitana e di quella dei centri limitrofi. L’ultima sezione è costituita dalle targhe e dalle piastrelle
devozionali dei secc. I manufatti, per lo più in
ceramica vietrese, ci permettono di esemplificare il rapporto tra il
fedele e la divinità attraverso la rappresentazione di alcuni tra i
santi propri della cultura popolare. Accanto a varie raffigurazioni della Vergine troviamo
pannelli e piastrelle votivi dedicati a S.Antonio Abate, San
Francesco da Paola, S.Vincenzo Ferreri e S.Michele Arcangelo. In una vetrina del piano inferiore si nota, tra i vari frammenti
di produzione vietrese, una ciotola di ceramica spiral ware. E’
questo il reperto più antico della collezione TAFURI, in quanto la
ceramica spiral ware è databile al XIII secolo. Questa classe ceramica è largamente diffusa lungo tutto il
litorale tirrenico dell’Italia meridionale, dal Lazio alla Campania,
ed in Sicilia. Fuori dal territorio italiano è attestata a Byrsa,
l’acropoli di Cartagine, a Rabat, nell’isola di Malta e ad Acco in
Israele. Appartengono a questa classe ceramica coppe e bacini –
sono molto rare le forme chiuse – decorati con spirali disegnate
esclusivamente in verde ramina e bruno manganese sotto una
vetrina piombifera trasparente. Negli ultimi anni i frequenti ritrovanti di ceramica spiral
ware, in contesti stratigrafici ben databili, hanno permesso di poter
individuare l’inizio della loro produzione intorno alla metà del XII
secolo ed un’ampia diffusione nel corso del XIII secolo. Per
quanto riguarda la destinazione di queste coppe ceramiche si è
ipotizzato che si potesse trattare di forniture militari e navali,
essendone stata rinvenuta, in Sicilia, una notevole quantità
nell’antico arsenale palermitano della Kalsa. Un piccolo gruppo di spiral ware, 98 reperti, tutti
frammentari riconducibili soltanto a forme aperte, proviene dal
Castello di Salerno. Stando ai risultati delle analisi chimiche ed
allo studio dei minerali effettuato su alcuni campioni, le ceramiche
decorate a spirale del Castello sono state prodotte a Salerno o
nell’area salernitana. Le coppe di spiral ware sono caratterizzate in maggior parte
da un corpo emisferico, da un semplice orlo arrotondato, da un
piede ad anello e dal fondo umbonato. La decorazione della spiral ware è costituita quasi sempre da
quattro spirali in bruno e verde, disposte in modo alternato. Tale
repertorio presenta poche varianti, raramente con tre spirali in
bruno e tre linee in verde disposte sempre in modo alternato, altre
volte con tre spirali in bruno separate da galloni in verde e linee
ondulate in bruno. La decorazione in solo bruno è riscontrabile in
pochissimi esemplari. BIBLIOGRAFIA
Maria Pasca, Collezione di ceramiche “Alfonso Tafuri” in
A.A.V.V., Il Centro storico di Salerno, Salerno 2000, p.p. 54-55. Irma Pastore, Ceramica Spiral Ware, in A.De Crescenzo,
I.Pastore, D.Romei, Ceramiche invetriate e smaltate del Castello
di Salerno dal XII al XIV secolo, Napoli 1992, p.p. 38-49.

13/12/2023

I RITRATTI DI CRONACHE di Corradino Pellecchia
TAFURI, l'orafo ambientalista

13/12/2023

🏦 𝐒𝐀𝐋𝐄𝐑𝐍𝐎 𝐌𝐔𝐒𝐄𝐈 - 𝐄𝐯𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐬𝐩𝐞𝐜𝐢𝐚𝐥𝐢, 𝐫𝐢𝐚𝐩𝐞𝐫𝐭𝐮𝐫𝐞 𝐚𝐥 𝐩𝐮𝐛𝐛𝐥𝐢𝐜𝐨 𝗲 𝗶𝐧𝐠𝐫𝐞𝐬𝐬𝐢 𝗴𝐫𝐚𝐭𝐮𝐢𝐭𝐢 𝗻𝗲𝗶 𝗺𝘂𝐬𝐞𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐜𝐢𝐭𝐭𝐚̀!🌟

𝗦𝗮𝗯𝗮𝘁𝗼 𝟭𝟲 𝗱𝗶𝗰𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 𝟮𝟬𝟮𝟯 torna per il secondo anno l’appuntamento che coinvolge la rete dei musei di Salerno.

🔹🎨Per tutta la giornata undici istituti museali propongono mostre, laboratori, visite guidate, aperture straordinarie e attività gratuite.

💪L'iniziativa è il risultato di un grande sforzo organizzativo congiunto tra il Comune di Salerno - Pagina ufficiale dell'Ente, Salerno Cultura - Comune di Salerno, la Provincia di Salerno, la Fondazione Scuola Medica Salernitana, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, l’Arcidiocesi di Salerno, la Direzione regionale Musei Campania e numerose altre istituzioni, associazioni e soggetti pubblici e privati del territorio salernitano.

📅👇Guarda il programma completo con tutti gli eventi.
🌞🌝Dal mattino alla sera c'è sempre qualcosa per tutti!

𝗖𝗼𝗻𝘃𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗦𝗮𝗻 𝗡𝗶𝗰𝗼𝗹𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗣𝗮𝗹𝗺𝗮 - Fondazione EBRIS
• ore 10.30-12.30
"Il Giardino nel Convento" visita speciale con il direttore del Giardino della Minerva
Ingresso gratuito / T. 089.233463
𝘐𝘯 𝘤𝘰𝘭𝘭𝘢𝘣𝘰𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘤𝘰𝘯 𝘪𝘭 𝘎𝘪𝘢𝘳𝘥𝘪𝘯𝘰 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘔𝘪𝘯𝘦𝘳𝘷𝘢

𝗠𝘂𝘀𝗲𝗼 𝗖𝗶𝘁𝘁𝗮̀ 𝗖𝗿𝗲𝗮𝘁𝗶𝘃𝗮
• ore 9.30
Presentazione progetto "Irna città ospitale"; a seguire "La Via del Fuoco" e visita alle antiche Fornaci De Martino con aperitivo al giardino dell’arte (in conclusione, laboratorio natalizio di pittura per bambini)
• ore 10.00
"Myricae Cultura dialoga con la Città Creativa" mostra e presentazione del libro di Massimo Baraldi “Il giro del Mondo in 80 bambini”
Ingresso gratuito / T. 089.662911 – 3275975685
Apertura museo: ore 09.30-13.30
𝐼𝘯 𝘤𝑜𝘭𝑙𝘢𝑏𝘰𝑟𝘢𝑧𝘪𝑜𝘯𝑒 𝑐𝘰𝑛 Myricae Cultura, 𝘊𝑒𝘯𝑡𝘳𝑜 𝑇𝘶𝑟𝘪𝑠𝘵𝑖𝘤𝑜 𝐺𝘪𝑜𝘷𝑎𝘯𝑖𝘭𝑒, 𝘍𝑜𝘳𝑛𝘢𝑐𝘪 𝘋𝑒 𝑀𝘢𝑟𝘵𝑖𝘯𝑜 𝑒 Humus Onlus

MUSEO ROBERTO PAPI
• ore 10.00-20.00
Riapertura al pubblico
Ingresso gratuito / T. 3939058363
𝘈 𝘤𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘍𝘰𝘯𝘥𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘚𝘤𝘶𝘰𝘭𝘢 𝘔𝘦𝘥𝘪𝘤𝘢 𝘚𝘢𝘭𝘦𝘳𝘯𝘪𝘵𝘢𝘯𝘢

𝗠𝘂𝘀𝗲𝗼 𝘃𝗶𝗿𝘁𝘂𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗦𝗰𝘂𝗼𝗹𝗮 𝗠𝗲𝗱𝗶𝗰𝗮 𝗦𝗮𝗹𝗲𝗿𝗻𝗶𝘁𝗮𝗻𝗮
• ore 10.00-20.00
Riapertura al pubblico
Ingresso gratuito / T. 3939058363
𝘈 𝘤𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘍𝘰𝘯𝘥𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘚𝘤𝘶𝘰𝘭𝘢 𝘔𝘦𝘥𝘪𝘤𝘢 𝘚𝘢𝘭𝘦𝘳𝘯𝘪𝘵𝘢𝘯𝘢

Complesso Monumentale di San Pietro a Corte
• ore 10.30-11.00
"Il suono del Natale" Antonio Giordano allieterà i visitatori con il suono della sua zampogna
• ore 11.00-18.30
"Mostra sulla storia della Scuola Medica Salernitana" percorso espositivo allestito nella Ca****la di Sant’Anna
Ingresso gratuito / T. 089.251727
𝘈 𝘤𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘍𝘰𝘯𝘥𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘚𝘤𝘶𝘰𝘭𝘢 𝘔𝘦𝘥𝘪𝘤𝘢 𝘚𝘢𝘭𝘦𝘳𝘯𝘪𝘵𝘢𝘯𝘢 𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘖𝘳𝘥𝘪𝘯𝘦 𝘥𝘦𝘪 𝘔𝘦𝘥𝘪𝘤𝘪 𝘥𝘪 𝘚𝘢𝘭𝘦𝘳𝘯𝘰
𝘐𝘯 𝘤𝘰𝘭𝘭𝘢𝘣𝘰𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘤𝘰𝘯 𝘭𝘢 𝘚𝘰𝘱𝘳𝘪𝘯𝘵𝘦𝘯𝘥𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘈𝘳𝘤𝘩𝘦𝘰𝘭𝘰𝘨𝘪𝘢 𝘉𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘈𝘳𝘵𝘪 𝘦 𝘗𝘢𝘦𝘴𝘢𝘨𝘨𝘪𝘰 𝘥𝘪 𝘚𝘢𝘭𝘦𝘳𝘯𝘰 𝘦 𝘈𝘷𝘦𝘭𝘭𝘪𝘯𝘰

Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri
• ore 10.00-12.30 e 17.00-19.00
Visita guidata
Ingresso gratuito / T. 3519403041

Museo Diocesano "San Matteo" Salerno
• ore 9.30-21.00
"Esposizione della raccolta numismatica: le monete della Magna Grecia, della Roma repubblicana e imperiale, del periodo longobardo e normanno"
Ingresso gratuito

𝗠𝘂𝘀𝗲𝗼 𝗮𝗿𝗰𝗵𝗲𝗼𝗹𝗼𝗴𝗶𝗰𝗼 𝗽𝗿𝗼𝘃𝗶𝗻𝗰𝗶𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗶 𝗦𝗮𝗹𝗲𝗿𝗻𝗼
• ore 9.00-14.00
Visite guidate
• ore 18.15-19.30
"Un burattino al Museo”
Laboratorio/passeggiata dedicato ai bambini della Scuola primaria
Ingresso gratuito / T. 089.231135
𝘈 𝘤𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝑆𝑒𝑡𝑡𝑜𝑟𝑒 Musei Provincia Di Salerno 𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘈𝘴𝘴𝘰𝘤𝘪𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘓𝘪𝘣𝘳𝘰 𝘈𝘱𝘦𝘳𝘵𝘰

𝗣𝗶𝗻𝗮𝗰𝗼𝘁𝗲𝗰𝗮 𝗽𝗿𝗼𝘃𝗶𝗻𝗰𝗶𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗶 𝗦𝗮𝗹𝗲𝗿𝗻𝗼
• ore 10.00-13.00
Laboratorio di disegno: riproduzioni pittoriche negli spazi espositivi della Pinacoteca
• ore 17.00-18.30
Visite guidate
• ore 18.00-21.00
"Salerno… Oltre l’immagine" mostra e laboratorio di calcografia all’Arco Catalano di Palazzo Pinto (ingresso adiacente alla Pinacoteca)
Ingresso gratuito / T. 089.2583073
𝘈 𝘤𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝑆𝑒𝑡𝑡𝑜𝑟𝑒 𝑅𝑒𝑡𝑖 𝑒 𝑠𝑖𝑠𝑡𝑒𝑚𝑖 𝑐𝑢𝑙𝑡𝑢𝑟𝑎𝑙𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑃𝑟𝑜𝑣𝑖𝑛𝑐𝑖𝑎 𝑑𝑖 𝑆𝑎𝑙𝑒𝑟𝑛𝑜 𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘈𝘴𝘴𝘰𝘤𝘪𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘓𝘪𝘣𝘳𝘰 𝘈𝘱𝘦𝘳𝘵𝘰
𝘐𝘯 𝘤𝘰𝘭𝘭𝘢𝘣𝘰𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘤𝘰𝘯 𝘪𝘭 Liceo Artistico Sabatini-Menna 𝘦 liceo classico "francesco de sanctis" - salerno

Castello Arechi
• ore 9.00-17.00
Ingresso gratuito / T. 089.227237
𝘈 𝘤𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝑆𝑒𝑡𝑡𝑜𝑟𝑒 𝑅𝑒𝑡𝑖 𝑒 𝑠𝑖𝑠𝑡𝑒𝑚𝑖 𝑐𝑢𝑙𝑡𝑢𝑟𝑎𝑙𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑃𝑟𝑜𝑣𝑖𝑛𝑐𝑖𝑎 𝑑𝑖 𝑆𝑎𝑙𝑒𝑟𝑛𝑜

Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano "Gli Etruschi di frontiera"
• ore 11.30
"Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione" visita gratuita alla mostra con la direttrice Ilaria Menale (prenotazione consigliata)
Ingresso museo: intero 5 euro | ridotto 2 euro | Gratuito fino ai 18 anni e nei casi previsti dalla normativa
T. 089.848181
𝘈 𝘤𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘋𝘪𝘳𝘦𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘳𝘦𝘨𝘪𝘰𝘯𝘢𝘭𝘦 𝘔𝘶𝘴𝘦𝘪 𝘊𝘢𝘮𝘱𝘢𝘯𝘪𝘢 – 𝘔𝘪𝘊

09/12/2023
16/10/2023
Sussurri e Grida - Narda Zapata - Stefania Zuliani- Collezione A. Tafuri
03/10/2023

Sussurri e Grida - Narda Zapata - Stefania Zuliani- Collezione A. Tafuri

03/10/2023
Il Museo della ceramica Alfonso Tafuri, in collaborazione con la Fondazione Menna, il Lavatoio Contumaciale, il Tomav Ex...
19/09/2023

Il Museo della ceramica Alfonso Tafuri, in collaborazione con la Fondazione Menna, il Lavatoio Contumaciale, il Tomav Experience e Arteam Cup, sono lieti di annunciare Sussurri e Grida, un progetto speciale di Narda Zapata che si terrà negli spazi del Museo Tafuri di Salerno, in vicolo Cassavecchia 3, dal 22 settembre al 30 novembre 2023, quale premio vincitore – sezione fotografia – della 7a edizione di Arteam Cup, tenutasi a Savona, nel Palazzo del Commissario, sulla Fortezza del Priamàr.

19/09/2023

- Buon inizio settimana a tutt*, con l'annuncio di una nuova mostra premio di Arteam Cup 2022 – assegnata alla vincitrice della sezione Fotografia, Narda Zapata – che inaugura venerdì 22 settembre al Museo della ceramica Alfonso Tafuri di Salerno (Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri).
"Sussuri e grida", questo il titolo del progetto che richiama alla memoria un film scritto e diretto da Ingmar Bergman (Viskningar och rop) nel 1972, è curata da Stefania Zuliani e realizzata in collaborazione con la Fondazione Filiberto e Bianca Menna, il Lavatoio Contumaciale e Arteam Cup | mediapartner Espoarte

29/03/2023
15/12/2022

A partire da oggi, a apre al pubblico la mostra “La regola e il caso. Opere dalla Fondazione Filiberto e Bianca Menna”.

Siete curiosi di scoprire qualcosa di più di quest’opera di Carlo Alfano, “Frammenti di autoritratto anonimo”, e delle altre in mostra?

Il venerdì pomeriggio e il sabato durante gli orari di apertura delle singole sedi ( Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri, Pinacoteca Provinciale di Salerno, Archivio di Stato di Salerno, Palazzo di Città ed Ex Casa del Combattente), alcuni studenti della Laurea Magistrale in Storia e critica d’arte accoglieranno, durante il periodo di mostra, i visitatori offrendo informazioni, spunti di riflessione e racconti arricchendo l’esperienza di visita.

Scopri di più 👉🏻 https://www.scabec.it/attivita/la-regola-e-il-caso

Regione Campania Scabec Fondazione Filiberto e Bianca Menna Università degli Studi di Salerno DiSPaC - Università degli Studi di Salerno

15/12/2022

Ti porto al museo: laboratori per bimbi dai 6 ai 10 anni per scoprire la collezione della Fondazione Filiberto e Bianca Menna alla Pinacoteca Provinciale di Salerno!

Sabato 17 dicembre, dalle 11 alle 14, il Laboratorio per bambini | Le parole abitate inaugura il programma educativo e di mediazione realizzato con la collaborazione degli studenti del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi di Salerno in occasione della mostra "La regola e il caso. Opere della Fondazione Filiberto e Bianca Menna".

Alla Pinacoteca Provinciale di Salerno, i bambini saranno coinvolti in attività che spaziano dal ritaglio-composizione di lettere attraverso semplici forme geometriche, fino alla composizione attraverso pennelli e tempere e alla teatralizzazione attraverso il proprio corpo.

I laboratori sono gratuiti con prenotazione obbligatoria alla mail [email protected]

Per maggiori info 👉 Laboratorio per bambini | Le parole abitate

Regione Campania Scabec Fondazione Filiberto e Bianca Menna Associazione culturale étant donnés

15/12/2022

A in esposizione per la prima volta le opere della Fondazione Filiberto e Bianca Menna in una mostra gratuita aperta al pubblico da domani 15 dicembre fino al 29 gennaio.

5 luoghi iconici legati alla figura di Filiberto e Bianca Menna: Museo Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri, l’ Archivio di Stato di Salerno, la Sala del Gonfalone di Palazzo di Città, la Pinacoteca Provinciale di Salerno.

In occasione della mostra, in programma una serie di laboratori gratuiti per bambini (6-10 anni) con prenotazione obbligatoria. Primo incontro sabato 17 dicembre.

Scopri di più 👉🏻 https://www.scabec.it/attivita/la-regola-e-il-caso-opere-dalla-fondazione-filiberto-e-bianca-menna

Regione Campania Scabec Fondazione Filiberto e Bianca Menna Comune di Salerno - Pagina ufficiale dell'Ente Università degli Studi di Salerno DiSPaC - Università degli Studi di Salerno Antonello Tolve Letizia Magaldi

15/12/2022

14/12/2022

“Salerno Musei in rete” è il programma di eventi speciali, aperture straordinarie e ingressi gratuiti che sabato 17 dicembre 2022 interesserà i musei del territorio, per presentare e promuovere la nuova rete museale appena costituita.
Promossa dal Comune di Salerno, con il contributo della Regione Campania - Uod Promozione e Valorizzazione Musei e Biblioteche e il supporto tecnico dell’Associazione CIDAC e di Mediateur, la giornata prevede più di venti iniziative in dodici istituti museali della città e nel Museo archeologico nazionale di Pontecagnano.
Mostre, concerti, spettacoli, attività didattiche e azioni creative vedono coinvolti, per la prima volta in un grande sforzo organizzativo congiunto, la Direzione regionale Musei Campania, la Provincia di Salerno, il Comune di Salerno, l’Arcidiocesi di Salerno, la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, oltre a numerose altre istituzioni, scuole, associazioni e soggetti pubblici e privati.

Scarica il programma completo: https://bit.ly/3PtfpHr

12/12/2022
11/12/2022

La Fondazione Filiberto e Bianca Menna ha il piacere di invitare il 12 dicembre, alle ore 11, presso la sua sede Salerno, alla conferenza stampa di presentazione della mostra "LA REGOLA E IL CASO - Opere dalla Collezione della Fondazione Filiberto e Bianca Menna" curata da Stefania Zuliani ed Antonello Tolve.

Dopo la conferenza stampa, alle ore 12, partendo dalla Sede della Fondazione è prevista la preview stampa della mostra che coinvolge spazi significativi della città, come la Pinacoteca Provinciale l’Archivio di Stato, Palazzo di Città e Collezione ceramiche Alfonso Tafuri con lavori, tra gli altri, di Alfano, Barisani, Braque, Carrà, Evola, Guidi, Klee, Morandi, Picasso, Prampolini.
La Collezione è presentata per la prima volta al pubblico, nella città di Salerno.

La Presidente
Letizia Magaldi

Indirizzo

Largo Cassavecchia
Salerno
84121

Telefono

+39089227782

Sito Web

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri:

Condividi

Digitare

Musei nelle vicinanze


Altro Museo d'arte Salerno

Vedi Tutte

Potrebbe piacerti anche