Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma

Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma Nel Museo delle Origini sono esposti materiali preistorici italiani che spaziano dal Paleolitico inferiore alla prima età del Ferro. Il Museo delle Origini riunisce, attraverso l'ampio insieme delle sue collezioni italiane ed europee, documenti relativi a molteplici ricerche in campo preistorico e protostorico.

Nell'ambito del Dipartimento di Scienze Storiche, Archeologiche e Antropologiche dell'Antichità di cui esso è parte, coinvolge discipline come la Paletnologia, L'Ecologia preistorica, la Preistoria del Vicino e Medio Oriente, la Protostoria europea, l'Etnografia preistorica dell'Africa. Come ogni museo universitario, il Museo delle Origini svolge un ruolo fondamentale nel mantenere un contatto dir

Nell'ambito del Dipartimento di Scienze Storiche, Archeologiche e Antropologiche dell'Antichità di cui esso è parte, coinvolge discipline come la Paletnologia, L'Ecologia preistorica, la Preistoria del Vicino e Medio Oriente, la Protostoria europea, l'Etnografia preistorica dell'Africa. Come ogni museo universitario, il Museo delle Origini svolge un ruolo fondamentale nel mantenere un contatto dir

Normali funzionamento

👉Il nuovo volume di #Origini è appena uscito! La Rivista Italiana della Preistoria e Protostoria anche quest’anno ha rac...
16/11/2021

👉Il nuovo volume di #Origini è appena uscito!

La Rivista Italiana della Preistoria e Protostoria anche quest’anno ha raccolto i migliori ricercatori e le migliori ricercatrici con gli articoli scientifici più innovativi e interessanti nel panorama archeologico firmato #Sapienza

👇 Venite a scoprirlo!
#Link nei commenti

👉Il nuovo volume di #Origini è appena uscito!

La Rivista Italiana della Preistoria e Protostoria anche quest’anno ha raccolto i migliori ricercatori e le migliori ricercatrici con gli articoli scientifici più innovativi e interessanti nel panorama archeologico firmato #Sapienza

👇 Venite a scoprirlo!
#Link nei commenti

📣 Rubrica Nuovi Articoli Scientifici 📣🇮🇹 La nostra direttrice e professoressa Cecilia Conati Barbaro ha appena pubblicat...
13/10/2021
A Multidisciplinary Approach to the Study of Early Neolithic Pyrotechnological Structures. The Case Study of Portonovo (Marche, Italy)

📣 Rubrica Nuovi Articoli Scientifici 📣

🇮🇹 La nostra direttrice e professoressa Cecilia Conati Barbaro ha appena pubblicato un articolo scientifico sui forni di Portonovo!

Dopo aver scavato il sito #neolitico e scoperto numerose strutture, ci siamo cimentati nella sperimentazione archeologica…
Ecco i risultati!!!

🇬🇧 Our director and professor Cecilia Conati Barbaro has just published a scientific article on the ovens of Portonovo!

After having excavated the #neolithic site and discovered different structures, we deal-maker with an archaeological experimentation...
Here are the results!!!

📣 L'Arte incontra l'Archeologia 📣"Talvolta possiamo regalarci momenti unici in cui l'archeologia sfocia gradualmente ver...
07/09/2021

📣 L'Arte incontra l'Archeologia 📣

"Talvolta possiamo regalarci momenti unici in cui l'archeologia sfocia gradualmente verso l'arte, immaginando e sognando ciò che i reperti non ci raccontano"

In Foto: Arianna Ariadne mentre sta per attingere acqua con una ricostruzione di brocca dell'età del Rame nel #GiardinoBotanicoSperimentale della Sapienza!

Credits: Eugenio Nobile

📣 L'Arte incontra l'Archeologia 📣

"Talvolta possiamo regalarci momenti unici in cui l'archeologia sfocia gradualmente verso l'arte, immaginando e sognando ciò che i reperti non ci raccontano"

In Foto: Arianna Ariadne mentre sta per attingere acqua con una ricostruzione di brocca dell'età del Rame nel #GiardinoBotanicoSperimentale della Sapienza!

Credits: Eugenio Nobile

📣 Rubrica Approfondimenti 📣🇮🇹 Lingue scomparse e Popolazioni estinteIn archeologia siamo circondati da migliaia di reper...
03/09/2021

📣 Rubrica Approfondimenti 📣

🇮🇹 Lingue scomparse e Popolazioni estinte
In archeologia siamo circondati da migliaia di reperti, dagli utensili più disparati che si utilizzavano nelle cucine neolitiche alle più riccamente decorate armi dell'età del Bronzo e del Ferro, ma tra tutti questi reperti spesso ci dimentichiamo di ciò che invece non si è conservato, di ciò che è andato perduto per sempre e che nessuna tecnologia sarà probabilmente in grado di recuperare.

Tra queste ricchezze del passato ve n'è una che diamo per scontato non possa mai cessare di esistere: la lingua.

Eppure anche le lingue, come i popoli antichi, spesso non sopravvivono ai cambiamenti, siano essi di origine naturale o antropica, e così quando muore l'ultimo superstite di un'intera popolazione, con lui se ne va un'infinita conoscenza, non solo di miti e leggende, di storie di individui e di popoli, ma con lui parte senza ritorno anche lo strumento che veicola tutte queste conoscenze.

In Foto: Sophie Borodkin (deceduta nel Gennaio 2008), l'ultima parlante dell' #eyak, la lingua nativa americana un tempo diffusa in Alaska. Foto tratta da "The World until Yesterday, J. Diamond 2012 .

🇬🇧Missing languages and extinct Populations
In archaeology we are surrounded by thousands of artifacts, from the most different tools that were used in Neolithic kitchens to the most richly decorated weapons of the Bronze and Iron Ages, but among all these finds we often forget what has not been preserved, what has been lost forever and that no technology will probably be able to recover.

Among these riches of the past there is one that we take for granted it can never cease to exist: the language.

But even languages, like ancient peoples, often do not survive the changes, whether of natural or anthropogenic origin, and so when the last survivor of an entire population dies, with him goes an infinite knowledge, not only of myths and legends, of stories of individuals and peoples, but with him goes away, without return, also the instrument that conveys all this knowledge.

In Photo: Sophie Borodkin (deceased in January 2008), the last speaker of the Native American language "eyak", once widespread in Alaska. Photo taken from "The World until Yesterday, J. Diamond 2012 .

📣 Rubrica Approfondimenti 📣

🇮🇹 Lingue scomparse e Popolazioni estinte
In archeologia siamo circondati da migliaia di reperti, dagli utensili più disparati che si utilizzavano nelle cucine neolitiche alle più riccamente decorate armi dell'età del Bronzo e del Ferro, ma tra tutti questi reperti spesso ci dimentichiamo di ciò che invece non si è conservato, di ciò che è andato perduto per sempre e che nessuna tecnologia sarà probabilmente in grado di recuperare.

Tra queste ricchezze del passato ve n'è una che diamo per scontato non possa mai cessare di esistere: la lingua.

Eppure anche le lingue, come i popoli antichi, spesso non sopravvivono ai cambiamenti, siano essi di origine naturale o antropica, e così quando muore l'ultimo superstite di un'intera popolazione, con lui se ne va un'infinita conoscenza, non solo di miti e leggende, di storie di individui e di popoli, ma con lui parte senza ritorno anche lo strumento che veicola tutte queste conoscenze.

In Foto: Sophie Borodkin (deceduta nel Gennaio 2008), l'ultima parlante dell' #eyak, la lingua nativa americana un tempo diffusa in Alaska. Foto tratta da "The World until Yesterday, J. Diamond 2012 .

🇬🇧Missing languages and extinct Populations
In archaeology we are surrounded by thousands of artifacts, from the most different tools that were used in Neolithic kitchens to the most richly decorated weapons of the Bronze and Iron Ages, but among all these finds we often forget what has not been preserved, what has been lost forever and that no technology will probably be able to recover.

Among these riches of the past there is one that we take for granted it can never cease to exist: the language.

But even languages, like ancient peoples, often do not survive the changes, whether of natural or anthropogenic origin, and so when the last survivor of an entire population dies, with him goes an infinite knowledge, not only of myths and legends, of stories of individuals and peoples, but with him goes away, without return, also the instrument that conveys all this knowledge.

In Photo: Sophie Borodkin (deceased in January 2008), the last speaker of the Native American language "eyak", once widespread in Alaska. Photo taken from "The World until Yesterday, J. Diamond 2012 .

📣 Il Museo delle Origini riapre ufficialmente i battenti al pubblico!✅ Green pass alla mano e sarete pronti per esplorar...
01/09/2021

📣 Il Museo delle Origini riapre ufficialmente i battenti al pubblico!

✅ Green pass alla mano e sarete pronti per esplorare i siti preistorici italiani attraverso i nostri fantastici reperti archeologici!

📣 Il Museo delle Origini riapre ufficialmente i battenti al pubblico!

✅ Green pass alla mano e sarete pronti per esplorare i siti preistorici italiani attraverso i nostri fantastici reperti archeologici!

📣 Shocked? A breve verranno annunciate le date della presentazione di #GrottaBattifratta! Lo scavo guidato dalla nostra ...
24/08/2021

📣 Shocked? A breve verranno annunciate le date della presentazione di #GrottaBattifratta!

Lo scavo guidato dalla nostra direttrice Cecilia Conati Barbaro ha riportato alla luce tantissimi reperti e novità del tutto inaspettate...Siete pronti?

In foto: una scioccata Alessandra Barbato

📣 Shocked? A breve verranno annunciate le date della presentazione di #GrottaBattifratta!

Lo scavo guidato dalla nostra direttrice Cecilia Conati Barbaro ha riportato alla luce tantissimi reperti e novità del tutto inaspettate...Siete pronti?

In foto: una scioccata Alessandra Barbato

📣 Grotta Battifratta 📣A Settembre ci sarà la presentazione dello scavo di #Grotta #Battifratta, in cui verranno finalmen...
13/08/2021

📣 Grotta Battifratta 📣
A Settembre ci sarà la presentazione dello scavo di #Grotta #Battifratta, in cui verranno finalmente mostrate le tante novità trovate durante la campagna di scavo 2021, condotta dalla nostra direttrice Cecilia Conati Barbaro.

Nel frattempo il Museo delle Origini augura delle splendide vacanze a tutti voi!

🇬🇧On September there will be the conference about the Battifratta Cave, in which we will show the news found during the excavation of 2021, run by our director Cecilia Conati Barbaro.

Meanwhile the #Prehistory #Museum wishes best holidays to everybody!

📣 Grotta Battifratta 📣
A Settembre ci sarà la presentazione dello scavo di #Grotta #Battifratta, in cui verranno finalmente mostrate le tante novità trovate durante la campagna di scavo 2021, condotta dalla nostra direttrice Cecilia Conati Barbaro.

Nel frattempo il Museo delle Origini augura delle splendide vacanze a tutti voi!

🇬🇧On September there will be the conference about the Battifratta Cave, in which we will show the news found during the excavation of 2021, run by our director Cecilia Conati Barbaro.

Meanwhile the #Prehistory #Museum wishes best holidays to everybody!

In memoria di Giovanni Carboni,Un ricordo sul sito dell’ Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria da parte delle su...
04/08/2021
Ricordo di Giovanni Carboni

In memoria di Giovanni Carboni,

Un ricordo sul sito dell’ Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria da parte delle sue amiche e colleghe Cecilia Conati Barbaro e Alessandra Manfredini.

https://www.iipp.it/ricordo-di-giovanni-carboni/

Ricordo di Giovanni Carboni 04/08/2021 di admin Dopo una breve malattia si è spento oggi Giovanni Carboni. Socio dal 2005 dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, era una figura di riferimento per lo studio delle comunità neolitiche ed eneolitiche italiane, in particolare dell’Itali...

Questa notte è venuto a mancare il nostro amico e collega Dr. Giovanni Carboni, un pilastro del Museo delle Origini, ama...
03/08/2021

Questa notte è venuto a mancare il nostro amico e collega Dr. Giovanni Carboni, un pilastro del Museo delle Origini, amato da tutti gli studenti e da tutte le studentesse.
Lo ricorderemo per la sua straordinaria passione per l'archeologia, per l'immensa conoscenza, per i preziosi insegnamenti e per tutte le meravigliose giornate passate con noi.

Un abbraccio alla famiglia e a tutti gli amici,

Senza di te il Museo sarà un posto più vuoto.

Questa notte è venuto a mancare il nostro amico e collega Dr. Giovanni Carboni, un pilastro del Museo delle Origini, amato da tutti gli studenti e da tutte le studentesse.
Lo ricorderemo per la sua straordinaria passione per l'archeologia, per l'immensa conoscenza, per i preziosi insegnamenti e per tutte le meravigliose giornate passate con noi.

Un abbraccio alla famiglia e a tutti gli amici,

Senza di te il Museo sarà un posto più vuoto.

🕵️‍♀️ Dopo un mese di duro lavoro, di fantastiche scoperte e di tanta, tantissima terra, lo Scavo di #GrottaBattifratta ...
02/08/2021

🕵️‍♀️ Dopo un mese di duro lavoro, di fantastiche scoperte e di tanta, tantissima terra, lo Scavo di #GrottaBattifratta è giunto al termine!

Ringraziamo di cuore il Comune di Poggio Nativo per averci ospitato e per aver collaborato con noi e con il Dipartimento di Scienze dell'Antichità - Sapienza, università di Roma nel promuovere la ricerca scientifica e archeologica sul territorio italiano.

Un ringraziamento sentito va anche a tutti i cittadini del comune, che ci hanno accolto a braccia aperte, raccontandoci aneddoti e viziandoci anche un pochino, rendendoci parte di una nuova famiglia!

Infine, un doveroso ringraziamento va anche ai nostri partner della Bigmat Ediltutto, per gli ottimi consigli e le migliori attrezzature!

Ci vediamo il prossimo anno 😉

30/07/2021
Grotta Battifratta - Lo Scavo Archeologico

💡 Siete curiosi di sapere come si scava un sito archeologico in #grotta?
👉La Professoressa Cecilia Conati Barbaro, insieme agli studenti, vi presenta lo scavo di Grotta Battifratta, uno degli scavi archeologici del Dipartimento di Scienze dell'Antichità!

Gli allievi della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici della Sapienza Università di Roma sono con noi a scava...
29/07/2021

Gli allievi della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici della Sapienza Università di Roma sono con noi a scavare presso la #GrottaBattifratta, lo scavo condotto dalla nostra direttrice Cecilia Conati Barbaro, professoressa presso il Dipartimento di Scienze dell'Antichità!

Gli allievi sono chiamati a svolgere uno dei numerosi tirocini per accrescere la loro esperienza e la loro conoscenza sul campo, collaborando con gli studenti e i laureati del #TeamSapienza!

Photo Credits: Eugenio Nobile

📣 Ultima settimana di scavo a Grotta Battifratta! Sabato terminerà la prima campagna di scavo di questo nuovo ed entusia...
26/07/2021

📣 Ultima settimana di scavo a Grotta Battifratta!
Sabato terminerà la prima campagna di scavo di questo nuovo ed entusiasmante sito archeologico...
Non vediamo l'ora di ricominciare!

#TeamSapienza #Preistoria #Archeologia

📣 Ultima settimana di scavo a Grotta Battifratta!
Sabato terminerà la prima campagna di scavo di questo nuovo ed entusiasmante sito archeologico...
Non vediamo l'ora di ricominciare!

#TeamSapienza #Preistoria #Archeologia

Grazie a Bigmat Ediltutto per il sostegno e la partnership con il #TeamSapienza del nostro Museo delle Origini......Che ...
22/07/2021

Grazie a Bigmat Ediltutto per il sostegno e la partnership con il #TeamSapienza del nostro Museo delle Origini...

...Che gli scavi a Grotta Battifratta proseguano alla scoperta di incredibili reperti!

📣La Missione Archeologica di Arslantepe è su Youtube 📣Gli scavi di Arslantepe, guidati dalla nostra collega Professoress...
22/07/2021
Arslantepe - La collina dei Leoni

📣La Missione Archeologica di Arslantepe è su Youtube 📣

Gli scavi di Arslantepe, guidati dalla nostra collega Professoressa Francesca Balossi Restelli, riprenderanno a breve!
Ecco per voi "Arslantepe - La Collina dei Leoni" per celebrare la storia degli scavi e il loro futuro.

👉 Link al video: https://youtu.be/V_YJssF1MOs

📣 Benvenuti ad Arslantepe! Nella piana di Malatya, tra le montagne dell’Anatolia orientale, a una decina di chilometri dalla riva dell’Eufrate, si trova Ars...

👉 Il #TeamSapienza finisce in prima pagina sul Corriere di Rieti per lo scavo archeologico di Grotta Battifratta!
15/07/2021

👉 Il #TeamSapienza finisce in prima pagina sul Corriere di Rieti per lo scavo archeologico di Grotta Battifratta!

👉 Il #TeamSapienza finisce in prima pagina sul Corriere di Rieti per lo scavo archeologico di Grotta Battifratta!

📣 Siamo sbarcati su #Artsupp 📣Visitate la pagina! Ci sono gli orari e le informazioni su come trovare il nostro Museo de...
14/07/2021
Museo delle Origini, Roma | Orari, mostre e opere su Artsupp

📣 Siamo sbarcati su #Artsupp 📣

Visitate la pagina! Ci sono gli orari e le informazioni su come trovare il nostro Museo delle Origini nella città universitaria della Sapienza Università di Roma.

👉 Per saperne di più ecco il link: https://www.artsupp.com/it/roma/musei/museo-delle-origini

Museo delle Origini, Roma. Su Artsupp trovi orari, biglietti e tutte le informazioni su Museo delle Origini. Scopri le mostre, gli eventi e le opere esposte.

🔎 Sapete cosa significa essere archeologi?Molti penseranno che rompiamo quei sigilli che tengono intatto il passato, o a...
12/07/2021

🔎 Sapete cosa significa essere archeologi?

Molti penseranno che rompiamo quei sigilli che tengono intatto il passato,
o addirittura che priviamo chi ci ha preceduto di una eterna sepoltura…

In realtà essere archeologi significa tutt’altro.

Noi siamo ricercatori,
Indaghiamo il passato per capire il presente e migliorare il futuro
Siamo rievocatori,
Di quei popoli venuti prima di noi nei quali affondiamo le nostre radici.

Affondiamo le mani nella fredda terra, riportando alla luce quei reperti dotati di intrinseci significati.
Strato dopo strato, sedimento dopo sedimento, arriviamo a toccare le origini dell’essere umano.

In foto:
Cecilia Conati Barbaro, Direttrice del Museo delle Origini e Professoressa di Ecologia Preistorica alla Sapienza Università di Roma
Nadia Marconi, Archeologa Preistorica

Credits photo: Eugenio Nobile

📣 Rubrica “Campagne di Scavo Sapienza” 📣Il #TeamSapienza, guidato dalla Professoressa Cecilia Conati Barbaro, inaugura l...
07/07/2021

📣 Rubrica “Campagne di Scavo Sapienza” 📣

Il #TeamSapienza, guidato dalla Professoressa Cecilia Conati Barbaro, inaugura la nuova campagna di scavo nelle Grotte di Battifratta!

03/07/2021
From Research to Teaching

📣 European Night of Museum 📣

🇪🇺 Tonight, for the European Night of Museums, the "Museo delle Origini" becomes international in order to arrive in every corner of Europe.
Enjoy!

#EuropeanNightofMuseum #Museum #Sapienza

Congratulazioni ai nostri colleghi!
27/06/2021

Congratulazioni ai nostri colleghi!

📸 La #fotoSapienza di oggi 🔍
Ancora una volta, una #ricercaSapienza ottiene la copertina di Science!

Il numero appena uscito (June 25, 2021) si apre con il ritrovamento di nuovi fossili di Neanderthal in Israele, uno studio che porta nuova luce sulla storia di questa razza umana cui ha collaborato il Lab. di Paleoantropologia e bioarcheologia del nostro Dip. di Biologia ambientale [leggi tutto su ➡️ bit.ly/nuovi-fossili-israele]

#orgoglioSapienza #docentiSapienza
#Smfn_Sapienza #Dba_Sapienza
(foto da Instagram.com/SapienzaRoma)

📣Rubrica “Nuove Scoperte”📣Va riscritta parte della storia dell’evoluzione umana, grazie alla scoperta di nuovi fossili d...
26/06/2021
Neanderthal, scoperti fossili in Israele che fanno riscrivere la storia dell'evoluzione dell'uomo

📣Rubrica “Nuove Scoperte”📣

Va riscritta parte della storia dell’evoluzione umana, grazie alla scoperta di nuovi fossili di Neanderthal cui hanno contribuito i ricercatori della Sapienza!
👉 Link: https://www.uniroma1.it/it/notizia/ritrovati-nuovi-fossili-di-neanderthal-israele-loriente-era-cosi-vicino-anche-i-nostri-0

#ricercaSapienza #docentiSapienza
#Smnf_Sapienza #Dba_Sapienza

Va riscritta parte della storia dell'evoluzione umana grazia ella scoperta in Israele di nuovi fossili di Neanderthal. I reperti risalenti a 140mila anni fa indicano che...

Indirizzo

Piazzale Aldo Moro 5
Rome
00185

Orario di apertura

Lunedì 09:00 - 13:00
Martedì 09:00 - 13:00
Mercoledì 09:00 - 13:00
Giovedì 09:00 - 13:00
Venerdì 09:00 - 13:00

Telefono

+390649913924

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma:

Video

Musei nelle vicinanze


Altro Museo di storia Rome

Vedi Tutte

Commenti

Il Mercoledì del SCU - Museum At Night Challenge! Cosa accade di notte al #museocasaldepazzi ? Il nostro Pietro del #Serviziocivileuniversale ha provato a raccontare la felicità del ritorno all'apertura...attraverso i sogni di un anziano custode notturno di fantasia! E cosa succede invece quando cala la sera al @Museo delle Mura , al Museo di Archeologia e Paleontologia Carlo Conti e al Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma ? Non vediamo l'ora di scoprirlo! ...Una sfida nata da Le Pass e lanciataci dal Civico Museo Archeologico di Camaiore ! #museumatnightchallenge #museumatnight #socialchallenge #preistoria #pleistocene #archeologia #paleontologia #antropologia #serviziocivile #scu20
Anche noi di Paleoes-EXTAD non ci tiriamo indietro davanti alla sfida dell'arte #homemade #lartetisomiglia ma ci piace declinarla sul tema Preistoria con #lapreistoriatisomiglia! Qui interpretiamo la sepoltura femminile 92 di Novilara, esposta nella collezione Pigorini del Museo delle Civiltà. Che ne dite? 😁Partecipate anche voi? 😉 Qui le indicazioni per partecipare 👇 Accettiamo questa sfida 💪 e la rilanciamo a museitaliani, parchi archeologici e ai nostri appassionati followers 🙋‍♂️🙋‍♀️ ☑️ Scegliete un soggetto a vostro piacere sul tema della Preistoria e provate ad imitarlo. ☑️ Ricreate la vostra scena preferita usando oggetti e materiali che avete in casa. ☑️ Pubblicate la foto sotto questo post 📱 Scatenate la fantasia e il risultato può essere davvero divertente 😂 Per queste foto ci fa piacere ringraziare l'amico Luca Bedini che ha realizzato gli splendidi contenitori ceramici e le fuseruole, l'amica Monia Pederneschi che ha realizzato il bellissimo abito, passamanerie e cinta, l'amico Gianmaria Donini che ha realizzato alcuni splendidi monili e le Officine Paleoes per la realizzazione di altrettanti splendidi monili e accessori come il coltello e le scarpe ❤️ Museo Archeologico Verucchio Museo Archeologico Nazionale Di Napoli,mann Museo Archeologico Di Bolzano Parco Archeologico della Terramara di Montale Bostel di Rotzo Museo Preistorico dei Balzi Rossi e zona archeologica Prehistory and Protohistory, University of Naples L'Orientale Museo delle Civiltà Museo Archeologico Ascoli Piceno MUSE - Museo delle Scienze Museo delle Palafitte del Lago di Ledro Museo delle Palafitte di Fiavé Museo Archeologico di Milano Musei Reali Torino Museo di Casal de' Pazzi Museo Archeologico Nazionale di Venezia Museo Preistorico La Polledrara Di Cecanibbio Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MARTA Confederazione Italiana Archeologi Amici Museo Civico Foggia L'Alca - Museo e Biblioteca comunali di Maglie Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma #paleoesextad #lapreistoriatisomiglia #iorestoacasa #LaCulturacura #LaCulturanonsiferma #museumfromhome #mibact #museitaliani
Vi attendiamo a Farnese!
Allez savoir pourquoi, mais on est bien en Ritalie :-p Les hypogées de Toscane et Latium (culture de Rinaldone) sont souvent des chambres restreintes destinées à un nombre limité de sujets. La plus célèbre est la « tomba della Vedova » à Ponte San Pietro : une femme au crâne fracassé gît aux côtés d’un mâle nanti de ses armes de parade. Il s’agit probablement d’un exemple d'une « mort d’accompagnement » : séminaire du Collège de France danshttps://www.college-de-france.fr/media/jean-guilaine/UPL7628522140171126815_res._2005_2006.pdf À partir du Néolithique final, le phénomène de l'hypogéisme est observé dans tout le bassin méditerranéen : des lieux souterrains sont creusés, adaptant parfois des cavités naturelles, à des fins religieuses ou funéraires. Les tombes en grottes artificielles sont particulièrement répandues au cours de l'Âge du Cuivre dans le centre et le sud de l'Italie. Entre le milieu du -IVè et le milieu du -IIIè millénaire, les communautés énéolithiques faisant référence aux cultures de Rinaldone, Gaudo et Conca d'Oro ont enterré les morts dans une nécropole séparée de la zone habitée. Selon les traditions locales, les tombes peuvent être simples ou contenir plusieurs inhumations, appartenant probablement au même groupe familial. Les morts étaient accompagnés d'un kit composé de vases en céramique, contenant peut-être des offrandes, des artefacts en pierre, en os et parfois en cuivre. Dans certains cas, il y avait aussi des ornements ou des objets faits de matières premières particulièrement précieuses, telles que l'argent. De ces éléments, on peut déduire que la société commençait à se structurer en son sein, en soulignant, à travers l'équipement funéraire, le rôle et la position de prestige maintenus. Au Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma se trouvent les restes de certaines tombes trouvées dans la nécropole rinaldonienne de Ponte San Pietro. La zone située à la frontière entre la Toscane et le Latium, entre les rivières Fiora et Albegna, contient la plus grande concentration de sites, en particulier de nécropoles, qui se rapportent à la culture de Rinaldone. L'une des plus importantes est la nécropole de Ponte San Pietro, découverte en 1940. Les tombes s'ouvrent le long du versant du plateau de tuf de Pianizza, sur la rivière Fiora à l’altitude du Ponte San Pietro. Au total, 25 tombes souterraines ont été identifiées, qui semblent être regroupées en deux noyaux, l’un de 13 et l’autre de 12, séparés par une zone laissée libre. Les tombes ont été creusées dans le banc de tuf et l’entrée, précédée d’un court couloir d’accès, a été fermée par une dalle de pierre. Ces structures contenaient une ou plusieurs inhumations, placées dans une position accroupie, accompagnées d'ensembles composés principalement de vases en fiole, typiques du faciès de Rinaldone, et d'armes en silex. Récemment, grâce aux analyses C14, deux personnes inhumées, un homme et une femme, présentes dans la tombe 21 ont été datées : la première a donné une date de -3750/-3537, le second de -3635/-3376 : infos de Rete dei Musei Universitari Italiani dans http://www.retemuseiuniversitari.unimore.it/site/home/paesaggi/preistoria-e-antichita/articolo160025029.html Dans la nécropole a été trouvé le célèbre tombeau appelé "della vedova", conservé au Museo delle Civiltà - Museo preistorico etnografico "Luigi Pigorini", contenant un homme adulte accompagné d'un important kit de vases et d'armes en cuivre et en pierre et une femme. Elle présente le crâne percé dans la région temporale droite ; cela suggère la sépulture rituelle de la v***e qui a été tuée près du corps de son mari, qui dans ce cas devait être une figure importante à la fois pour le riche costume et pour la présence d'un squelette de chien près de la porte du fourneau sépulcral. Dans presque toutes les tombes rinaldoniennes, on trouve un kit de céramiques, parfois accompagné de diverses armes et ornements. Les haches faisaient souvent partie du matériel funéraire. Les dagues et les pointes de flèche étaient en silex. Enfin, dans les tombes d'hommes du plus haut rang ont été trouvés des éléments métalliques (haches petites et plates et aiguilles courtes de section quadrangulaire, cuivre pur) et des pièces d'antimoine : perles de fût et formes allongées, peut-être tubulaires pour colliers : infos de Associazione Canino Info dans http://www.canino.info/inserti/monografie/etruschi/rinaldone/index.htm Lire aussi https://www.academia.edu/23085485/La_faretra_in_palco_di_cervide_dalla_tomba_20_di_Ponte_S._Pietro_Ischia_di_Castro_Viterbo_._2011_XLIII_Riunione_Scientifica_-Let%C3%A0_del_rame_in_Italia, https://www.academia.edu/1477981/Dolfini_A._2006._La_necropoli_di_Rinaldone_e_il_problema_delle_sepolture_primarie_in_Italia_centrale_tra_IV_e_III_millennio_a.C._in_N._Negroni_Catacchio_ed._Preistoria_e_Protostoria_in_Etruria._Atti_del_VII_Incontro_di_Studi_77-96._Milan_Centro_Studi_di_Preistoria_e_Archeologia et https://www.academia.edu/4674244/La_cultura_di_Rinaldone_in_PPEAtti_VII
MAGGIO MUSEALE 2019. La Scienza si mostra alla Sapienza Genti, cose, simboli, commistioni culturali e flussi genetici sono ciò che da sempre costituiscono le #migrazioni umane. Per scoprire quali reperti consentono all'archeologia di ricostruire i movimenti dell'uomo, vi aspettiamo domani #18maggio, dalle 21.30, presso il Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma con l'inedita mostra MIGRANTI DA SEMPRE. MIGRAZIONI, CONTATTI E SCAMBI NELLA PREISTORIA. Non mancate, l'evento è gratuito!
NOTTE DEI MUSEI 2019 | h. 19.00-24.00 | Ingresso gratuito. Sabato 18 Maggio è alle porte e anche quest'anno i Musei Sapienza aderiranno alla #NotteDeiMusei, con iniziative e eventi per tutti! Il programma della serata: - MLAC - Museo Laboratorio di Arte Contemporanea ------> Ore 19.00 Inaugurazione mostra OBJECT ORIENTED SPACE. Viaggio nelle dimensioni invisibili dello spazio di Chiara Passa, a cura di Elena Giulia Rossi e Antonello Tolve; - Museo delle Origini - Sapienza Università di Roma ------> due eventi: Ore 19.00 Conferenza "I viaggi di Homo sapiens", a cura della prof. Enza Spinapolice; Ore 21.30 Mostra Migranti da sempre. Migrazioni, contatti e scambi nella preistoria; - Museo di Storia della Medicina Sapienza -------> due eventi: Ore 19.00 Inaugurazione mostra Artificial body parts: il corpo ricostruito; Ore 19.20 aperitivo scientifico Protesi, ibridi e cyborg, verso quale futuro? - Museo dell’Arte Classica ------> Ore 21.00 Inaugurazione della mostra IN VULTU VERITAS. Volti di anziani tra Ellenismo e Contemporaneità di Antonio Finelli; - Museo di Antropologia -------> Visite guidate alle collezioni del museo; - Museo di Anatomia Comparata -------> Percorso-laboratoriale "Vertebrati al microscopio"; - Museo di Chimica "Primo Levi" - Sapienza Università di Roma ------> mostra "Il manifesto nella pubblicità. Manifesti della Società Chimica Italiana"; - Museo Universitario di Scienze della Terra (MUST) -------> Ore 21:00 Conferenza a cura del prof. Raffaele Sardella, dott. Dawid A. Iurino, dott.ssa Flavia Strani e dott. Jacopo Conti "I fossili tornano in vita: tra reale e virtuale, tra arte e scienza. Ricostruzione con la realtà aumentata degli “elefantini nani”. Aula Lucchesi, Dipartimento di Scienze della Terra. _________________________________________________________ MAGGIO MUSEALE 2019. La Scienza si mostra alla Sapienza. Per informazioni: - Tel. 06 49910164 - web.uniroma1.it/polomuseale/maggio-museale-2019; - [email protected]; Ampio parcheggio gratuito all'interno della Città Universitaria.