Museo dell'Opera del Duomo di Prato

Museo dell'Opera del Duomo di Prato Complesso della Cattedrale tra Donatello e gli affreschi di Filippo Lippi La Sezione didattica offre percorsi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado.
(6)

Il Museo dell’Opera del Duomo si trova nel centro di Prato, accanto alla Cattedrale, a 2 minuti dalla stazione ferroviaria di Porta al Serraglio e dall'omonimo parcheggio per auto. Il Museo è nato nel 1967 con la finalità di conservare ed esporre opere d’arte provenienti dalla Cattedrale e dalle chiese della diocesi di Prato. Il percorso si snoda tra le antiche sale del Palazzo Vescovile, il chio

stro romanico e le “Volte” della Cattedrale. Ampliato più volte nel corso degli anni, si è arricchito dal 1999 di una Sezione archeologica che documenta interessanti reperti dal periodo etrusco a quello rinascimentale. Il Museo conserva capolavori come i marmi originali del Pulpito di Donatello, le "Esequie di San Girolamo" di Filippo Lippi, "L'angelo custode" di Carlo Dolci, "Il trasporto della salma di Santo Stefano" di Alessandro Franchi. Sono inoltre state pensate visite speciali rivolte alle famiglie al fine di avvicinare adulti e bambini all’arte e alla storia attraverso il gioco e naturalmente visite guidate per adulti. Biglietti:
Biglietto unico d’ingresso al Museo e presbiterio della Cattedrale (affreschi di Filippo Lippi)
intero 8 euro;
ridotto 6 euro;
Ingresso gratuito: fino a 6 anni, disabile e accompagnatore, guide turistiche, giornalisti, Icom

Accessibile ai disabili (Duomo accessibile ai disabili, affreschi di Filippo Lippi parzialmente accessibili per la presenza di scalini).

🖤 Pochi giorni fa ci ha lasciati Giuliano Gori, un uomo che ha dedicato la sua vita all'arte e alla cultura, lasciando u...
30/01/2024

🖤 Pochi giorni fa ci ha lasciati Giuliano Gori, un uomo che ha dedicato la sua vita all'arte e alla cultura, lasciando un segno indelebile nel panorama italiano ed internazionale. Noi del Museo dell'Opera del Duomo di Prato vogliamo ricordarlo con affetto e gratitudine, in particolare per il prezioso dono che fece alla nostra collezione.

Giuliano Gori è stato un imprenditore di successo nel settore tessile, ma anche un collezionista appassionato che ha sostenuto e valorizzato molti artisti contemporanei.

Agli inizi degli anni 2000 Gori donò un'antica testa di un Crocifisso di legno policromo del 1230 al nostro Museo. Lo racconta Claudio Cerretelli, allora direttore del Museo dell’Opera del Duomo «Sfogliando il catalogo di un’asta vidi che in vendita c’era questa antica opera e riconobbi la testa del Crocifisso antico della Cattedrale, di cui se ne erano p***e le tracce. Per noi sarebbe stato impossibile acquistarla, così ci rivolgemmo a lui, che da appassionato d’arte e amante della città, acconsentì a comprarla e a donarla alla collezione del Museo. Gliene saremo sempre grati».

Giuliano Gori ci ha lasciato un patrimonio artistico e umano di grande valore, che continuerà a ispirare le generazioni future. Lo salutiamo con affetto e riconoscenza, e ci uniamo al dolore della sua famiglia e dei suoi amici.

Nella Ca****la dell'Assunta, a destra rispetto alla Ca****la Maggiore del Duomo di Prato, Paolo Uc***lo realizzò un cicl...
25/01/2024

Nella Ca****la dell'Assunta, a destra rispetto alla Ca****la Maggiore del Duomo di Prato, Paolo Uc***lo realizzò un ciclo di affreschi con le Storie della Vergine tra il 1433-1435.

Tra le scene dipinte da Uc***lo, una delle più famose è la Presentazione della Vergine al tempio, in cui si vede la giovane Maria salire la scalinata per incontrare il sommo sacerdote. Questa scena è notevole per il suo uso della prospettiva, che crea un effetto di profondità e di movimento. Uc***lo dimostra anche la sua abilità nel chiaroscuro, nel disegno anatomico e nella resa dei dettagli.

Gli affreschi di Paolo Uc***lo e di Filippo Lippi sono visitabili dal martedì alla domenica insieme al biglietto d'ingresso del Museo dell'Opera del Duomo di Prato (ingresso sotto al campanile). Vi aspettiamo! 💛

22/01/2024
Sabato 6 gennaio sul Duomo di Prato apparirà la Befana! Noi siamo aperti dalle ore 13.00 alle ore 17.00. Vi aspettiamo s...
03/01/2024

Sabato 6 gennaio sul Duomo di Prato apparirà la Befana! Noi siamo aperti dalle ore 13.00 alle ore 17.00. Vi aspettiamo sotto al campanile!

26/12/2023

Oggi corre Santo Stefano, patrono della città di Prato. All’interno della Cattedrale a sue nome, è raccontata la vita negli affreschi ad opera del pratese Filippo Lippi. Tra le numerose vicende, una legata ad una leggenda coglie la nostra attenzione.

Scoprilo nel nuovo video !

20/12/2023

In attesa del Natale ti raccontiamo di un'opera oggi esposta al Museo proveniente dalla Cattedrale di Santo Stefano. Si tratta della pala raffigurante Santa Lucia, conosciuta da tutti come la patrona della vista, qui rappresentata in modo inusuale.

Scoprilo con noi nel nuovo video !

22/11/2023

Nella sala del Seicento è custodita una grande tela che raffigura Santa Cecilia, ad opera del pittore pratese Matteo Rosselli. Chi era Cecilia? Scopriamolo insieme nel nuovo video !

17/11/2023

⚠️Attenzione avvisiamo il gentile pubblico che la conferenza “Costruire la pace in tempi di guerra” tenuta dal Professore ordinario di Politica economica all’Università Cattolica del Sacro Cuore Raul Caruso in programma per Sabato 18 novembre ore 15.30 è RIMANDATA a data da destinarsi!⚠️

09/11/2023

⚠️ Avvisiamo i visitatori che con la nuova ordinanza Comunale emanata in vista dell’allerta arancione, il museo oggi chiuderà alle ore 15.00 e resterà chiuso per tutta la giornata di venerdì 10 novembre.

08/11/2023

Nel nuovo video vi raccontiamo la Pala di Faltugnano, un’opera del Quattrocento in cui vediamo la Madonna con Bambino in trono, tra i Santi Giusto e Clemente.

Nonostante il brutto momento che sta attraversando la nostra città, il museo è aperto e ripartono tutte le nostre attivi...
07/11/2023

Nonostante il brutto momento che sta attraversando la nostra città, il museo è aperto e ripartono tutte le nostre attività, in particolare quelle legate alla mostra "Il soldato che dipingeva la pace" in collaborazione con il Museo Storico della Linea Gotica Montemurlo

La mostra si compone di 30 acquerelli dipinti da James Donald Orr, un pittore sudafricano che allo scoppio della seconda guerra mondiale decide di arruolarsi come volontario e nel 1944 viene inviato a prendere parte alla liberazione dell'Italia. Qui, trascorrerà ben 8 mesi nella città di Prato e racconterà il suo viaggio attraverso disegni tascabili accompagnati da un piccolo diario.

"Il soldato che dipingeva la pace" sarà aperta fino al 25 febbraio 2024 e sarà accompagnata da una serie di visite guidate con la Direttrice Veronica Bartoletti, nonché co-curatrice della mostra. La prossima sarà questa domenica 12 novembre alle ore 15.30.

Per prenotare la visita o per maggiori informazioni contattaci per e-mail a [email protected] o al numero 057429339.

03/11/2023

⚠️ Avvisiamo i visitatori che oggi venerdì 3 novembre il museo resterà chiuso a causa del forte maltempo.

25/10/2023

All’interno del Duomo di Prato è custodita un’opera d’arte contemporanea realizzata da Robert Morris nel 2000, la cui forma ha un significato molto particolare. Scoprilo nel nuovo video !

10/10/2023

All'interno della Ca****la Maggiore nel Duomo di Prato si trovano gli affreschi di Filippo Lippi raffiguranti la vita di Santo Stefano e di San Giovanni Battista. Una delle scene più importanti è l'esequie di Santo Stefano la quale presenta numerosi ed importanti personaggi. Ve ne parliamo nel nuovo video

02/10/2023

Nel 1453 Filippo Lippi fu incaricato di creare una pala ad arco trilobato con la rappresentazione dell’esequie di San Girolamo. Mancano però i suoi attributi del leone e del cappello cardinalizio, come facciamo quindi a riconoscerlo? Scoprilo con noi nel nuovo video !

La mostra "Il soldato che dipingeva la pace" è aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 17.00 ed è visitabile n...
19/09/2023

La mostra "Il soldato che dipingeva la pace" è aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 17.00 ed è visitabile nel percorso di visita del museo, per questo motivo non ha un costo separato dal biglietto usuale.

Per conoscere al meglio James Donald Orr e la sua arte, non perderti le visite guidate organizzate con la direttrice del museo Veronica Bartoletti le prossime tre domeniche prima della fine dell'anno:
- 15 ottobre alle ore 15.30
- 12 novembre alle ore 15.30
- 3 dicembre alle ore 15.30

Il costo di ogni visita è di 15€ con incluso il biglietto del museo. Per informazioni e/o prenotare la tua visita contattaci a 👉 [email protected]

Sabato in tantissimi per l'inaugurazione della nuova mostra "Il soldato che dipingeva la pace" in collaborazione con il ...
13/09/2023

Sabato in tantissimi per l'inaugurazione della nuova mostra "Il soldato che dipingeva la pace" in collaborazione con il Museo Storico della Linea Gotica Montemurlo : 30 acquerelli dipinti del soldato sudafricano James Donald Orr che raccontano il suo viaggio in Italia durante la campagna di Liberazione dell'Italia che ha avuto un arresto di ben 8 mesi nella città di Prato.

Sarà possibile visitare la mostra tutti i giorni nel percorso di visita del museo. Le visite guidate, invece, inizieranno questa domenica 17 settembre alle ore 15.30 insieme alla direttrice Veronica Bartoletti.

La visita è prenotatile cliccando a questo link👉https://www.pratocultura.it/events/il-soldato-che-dipingeva-la-pace-visita-guidata-alla-mostra-in-corso-al-museo-dellopera-del-duomo-di-prato/



Prato Cultura
Città di Prato
Prato
Notizie di Prato

Indirizzo

Piazza Duomo, 49
Prato
59100

Orario di apertura

Martedì 10:00 - 17:00
Mercoledì 10:00 - 17:00
Giovedì 10:00 - 17:00
Venerdì 10:00 - 17:00
Sabato 10:00 - 17:00
Domenica 13:00 - 17:00

Telefono

0574 29339

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Museo dell'Opera del Duomo di Prato pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Museo dell'Opera del Duomo di Prato:

Video

Condividi

Digitare

Our Story

Il Museo dell’Opera del Duomo si trova nel centro di Prato, a 2 minuti dalla stazione ferroviaria di Porta al Serraglio e dall'omonimo parcheggio per auto. L’ingresso è situato sotto il campanile della Cattedrale. Il Museo è nato nel 1967 con la finalità di conservare ed esporre opere d’arte provenienti dalla Cattedrale e dalle chiese della diocesi di Prato. Il percorso si snoda tra le antiche sale del Palazzo Vescovile, il chiostro romanico e le “Volte” della Cattedrale. Ampliato più volte nel corso degli anni, si è arricchito dal 1999 di una Sezione archeologica che documenta interessanti reperti dal periodo etrusco a quello rinascimentale. Il Museo conserva capolavori come i marmi originali del Pulpito di Donatello, le "Esequie di San Girolamo" di Filippo, "L'angelo custode" di Carlo dolci, "Il trasporto della salma di Santo Stefano" di Alessandro Franchi. La Sezione didattica offre percorsi rivolti alle scuole di ogni ordine e grado. Sono inoltre state pensate visite speciali rivolte alle famiglie al fine di avvicinare adulti e bambini all’arte e alla storia attraverso il gioco e naturalmente visite guidate per adulti. Il Museo è parzialmente accessibile ai disabili ed espone alcune opere disponibili per visite tattili. Il biglietto consente l’accesso anche agli affreschi di Filippo Lippi in Cattedrale.

Biglietti Intero: 8.00 €; Ridotto: 6.00 €. Riduzioni: per over 65, under 26, gruppi superiori alle 10 persone, Camerata, FAI, ARCI, Cinema UCI, Trenitalia, COOP, ARTI21, New Heaven, AICTC, Auser, Hotel President, Monash, Carta studente RT, Art Hotel Ingresso gratuito: bambini fino a 6 anni, disabili e loro accompagnatori, guide turistiche, giornalisti, soci Icom, Edumusei


Altro Museo d'arte Prato

Vedi Tutte