Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano "Gli Etruschi di frontiera"

Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano "Gli Etruschi di frontiera" Il museo espone gli straordinari reperti provenienti dalle necropoli e dall'abitato dell'antico cen a.C.) L’uso della lingua etrusca fino al IV sec. a.C.
(71)

Il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano intitolato ‘Gli Etruschi di Frontiera', inaugurato nel 2007 in una sede appositamente progettata, raccoglie i reperti provenienti dal centro etrusco-campano di Pontecagnano. Si tratta di un patrimonio di inestimabile valore, il cui nucleo più consistente è rappresentato dai reperti provenienti dalle oltre 9000 sepolture scavate nelle necropoli di Pon

tecagnano negli ultimi cinquant’anni. L’insediamento nasce nel corso della I età del Ferro (fine X - inizi IX sec. sulla sponda sinistra del fiume Picentino, in seguito allo spostamento di nuclei di popolazione dall’Etruria marittima nella piana del Sele. Pontecagnano insieme a Capua, Sala Consilina e al piccolo nucleo di Capodifiume, presso Paestum, è infatti tra i centri 'villanoviani' della Campania, termine con il quale si designano le popolazioni dell’età del Ferro caratterizzate dal rituale funerario dell’incinerazione. Il momento di massima fioritura del centro etrusco di Pontecagnano si verifica nel periodo Orientalizzante (ultimo quarto VIII - ultimo quarto VII a.C.), così definito per la predominante influenza nel mondo mediterraneo della cultura, delle ideologie e delle raffinate manifestazioni artistiche originate in Oriente e in Grecia. Le ricche necropoli, corredate da vasi, arredi, gioielli preziosi ed esotici provenienti da diverse aree della pen*sola e del Mediterraneo, restituiscono l’immagine di un centro aperto ai contatti con l’esterno e di una comunità attraversata da forti articolazioni sociali, controllata da famiglie aristocratiche che esibiscono i segni del potere politico-religioso e delle vaste relazioni internazionali. dimostra il permanere dell’elemento culturale etrusco nell’ambito di una compagine urbana che rivela negli usi funerari e nella cultura materiale forti somiglianze con le coeve comunità campane e sannitiche. Dopo la conquista della piana del Sele e la fondazione della colonia latina di Paestum (273 a.C.), i Romani deportano sul sito dell’insediamento di Pontecagnano un nucleo di Piceni dalla costa adriatica. Nasce così nel 268 a.C. Picentia, il centro che il geografo di età augustea Strabone dice ormai già decaduto ai suoi tempi, a causa delle ritorsioni attuate dai Romani per la sua fedeltà ad Annibale in occasione della II guerra punica. Il percorso di visita segue un ordinamento espositivo che, snodandosi in senso cronologico, con sezioni dedicate all’illustrazione delle diverse epoche, dal periodo Eneolitico all’Età Romana, offre al visitatore momenti di approfondimento sulla città e sul suo sviluppo urbano, sulle necropoli, sui santuari, sulle produzioni artigianali. Centrale, nel percorso espositivo, la sezione dedicata alle aristocrazie del periodo Orientalizzante (fine VIII - fine VII sec. a.C.), alle quali sono riferibili alcune sepolture che, per la composizione e la qualità del corredo funerario, sono state definite ‘principesche’. Sezioni del percorso espositivo:
1. La preistoria - L'età del rame (3.500-2.300 a.C.)
2. La prima età del ferro (IX-VIII secolo a.C.)
3. La città dei principi - Il periodo orientalizzante (ultimo quarto VIII-VII a.C.)
4. La città arcaica (VI secolo a.C.)
5. L'età classica ed ellenistica (V-IV secolo a.C.)
6. L'età romana (III secolo a.C. -V secolo d.C.) Orari: Martedì-Domenica dalle 9:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle 18:30)
Chiuso il Lunedì. Biglietti:
- Intero 5 euro
- Ridotto 2 euro (18 - 25 anni)
Dal 15 giugno e fino al 15 dicembre 2023, il costo del biglietto (sia intero che ridotto) è maggiorato di 1 euro, come previsto per tutti i musei statali dal D.L. 61/2023, come contributo destinato a interventi sul patrimonio culturale delle zone recentemente alluvionate.
- Gratuito fino a 18 anni e in tutti i casi previsti dalla legge. Accessibilità: ascensore – assenza di barriere architettoniche

🏛🏺  Approfitta del weekend per visitare il   e la mostra “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e...
27/10/2023

🏛🏺
Approfitta del weekend per visitare il e la mostra “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione”.
➡️L’esposizione temporanea ricostruisce la storia di , l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie, temi che si ricollegano e si ricompongono restituendo un quadro ampio e affascinante, dove la grande storia di popoli e civiltà del Mediterraneo antico si intreccia con le piccole storie di comunità della Campania e dell’Italia Meridionale.
🎥Il racconto delle tematiche è anche di tipo immersivo attraverso l’uso di tecnologie digitali in uno spazio appositamente allestito.
⏰Il è aperto tutti i giorni, ad eccezione del lunedì, dalle ore 9.00 alle 19.00.
Ti aspettiamo! 😉

👧🧒Al via il   "Giovani protagonisti del patrimonio culturale europeo"? Naviga 👉 bit.ly/3rm9jR2 per conoscere come guidar...
18/10/2023

👧🧒Al via il "Giovani protagonisti del patrimonio culturale europeo"?
Naviga 👉 bit.ly/3rm9jR2 per conoscere come guidare un gruppo di giovani alla scoperta del proprio patrimonio culturale…magari quello degli !
👀C'è tempo fino al 18 febbraio 2024!
➡L’obiettivo principale è avvicinare le fasce più giovani della popolazione al patrimonio culturale italiano, incentivandone una fruizione attiva, di tipo esplorativo e conoscitivo.
Partecipare è semplice: ai bambini (6-11 anni) e ai ragazzi (11-17 anni) si chiede di raccontare con un’immagine (foto, dipinto, ritratto, breve video di massimo 5 minuti, presentazione PowerPoint) e con un breve testo (di massimo 800 parole, in italiano o in inglese) una testimonianza materiale/immateriale/digitale del patrimonio culturale del proprio territorio, spiegando qual è il suo significato per la comunità di riferimento.

🏺🌳 Segui 👉 Pontecagnano Archaeological Project per essere aggiornato sulle indagini nell’abitato della città etrusco san...
10/10/2023

🏺🌳 Segui 👉 Pontecagnano Archaeological Project per essere aggiornato sulle indagini nell’abitato della città etrusco sannitica di al Parco Archeologico cittadino.😉
➡ Le attività di scavo, su concessione del Ministero della Cultura - Direzione generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, sono coordinate dalla cattedra di Etruscologia e Antichità Italiche del DiSPaC - Università degli Studi di Salerno, nell’ambito dei corsi di laurea triennale in Scienze dei Beni Culturali, di laurea magistrale in Archeologia e Culture Antiche e della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici.

🔴 Ieri al   un ospite particolare … “Un burattino al Museo” 🙂 ha animato la   FAMu 2023. 🧒👧👦Bambini e ragazzi, insieme a...
09/10/2023

🔴 Ieri al un ospite particolare … “Un burattino al Museo” 🙂 ha animato la FAMu 2023. 🧒👧👦
Bambini e ragazzi, insieme allo scrittore Angelo Coscia e ai suoi divertenti personaggi, hanno parlato di inclusione, accoglienza, tolleranza e rispetto prendendo spunto dalle storie di integrazione e mobilità degli , raccontate dalla collezione del Archeologico di e dalla mostra temporanea .
Grazie di ❤️ a tutti i partecipanti, a coloro che hanno reso possibile questa bellissima iniziativa e naturalmente a .
Evento in collaborazione con: Comune di Pontecagnano Faiano - Assessorato alle Politiche Culturali - Comune di Pontecagnano Faiano e Associazione Avalon.

Ministero della Cultura | Direzione regionale Musei Campania | museitaliani | Sed - Centro per i servizi educativi | APS Le Cirque | | | | | | | | | |

🔴 Al   preparativi FAMu in corso …Anche quest’anno grazie all’Associazione   e agli sponsor della Giornata   i bambini c...
06/10/2023

🔴 Al preparativi FAMu in corso …
Anche quest’anno grazie all’Associazione e agli sponsor della Giornata i bambini che domenica parteciperanno alle attività del riceveranno in omaggio il libretto “Apriti Museo con Diario di una Schiappa”.
Il mitico Greg di “Diario di una Schiappa”, il fenomeno editoriale di Jeff Kinney che ha conquistato milioni di ragazze e ragazzi in tutto il mondo, sarà il testimonial della “Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo” in un activity book inclusivo che utilizza il linguaggio “easy to read”, facile da comprendere, adatto ai bambini piccoli che iniziano a leggere o alle persone che non parlano bene la lingua.
La Giornata al è organizzata in collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano | Assessorato alle Politiche Culturali - Comune di Pontecagnano Faiano e l’Associazione Avalon.

🔴 FAMu  - Giornata Nazionale delle   👦👧🧒Domenica  , ore 9.30 e 12.30Un burattino al   | Laboratorio di storytellingMAP -...
05/10/2023

🔴 FAMu - Giornata Nazionale delle 👦👧🧒
Domenica , ore 9.30 e 12.30
Un burattino al | Laboratorio di storytelling
MAP - Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano

🔵Il , in collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano – Assessorato alle Politiche Culturali - Comune di Pontecagnano Faiano e l’Associazione Avalon, aderisce alla Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo ( ) con un laboratorio didattico dedicato a tutta la famiglia, in linea con il tema di quest’anno “Apriti Museo!”.
🟢Un burattino al Museo ➡️ Laboratorio ➡️ domenica 8 ottobre, ore 9.30 – 12.30
L’attività organizzata per la mattinata di domenica prevede la partecipazione al laboratorio "Un burattino al Museo", a cura dello scrittore Angelo Coscia. Bambini e ragazzi conosceranno il Museo e la collezione degli “Etruschi di frontiera” attraverso un’attività didattica basata sulle tecniche della narrazione e dello storytelling che aprirà diversi spunti di riflessione sui temi dell’accoglienza, dell’inclusione, del rispetto e della tolleranza.
La prenotazione è obbligatoria da effettuare telefonando ☎️ al 3452612207.
Le attività ludico-didattiche sono a cura dell’Associazione Avalon e dello scrittore Angelo Coscia.
🟡L’ingresso al museo e la partecipazione alle attività sono gratuiti fino ai 18 anni.
Per gli adulti è previsto il biglietto di ingresso al museo: 5 euro (intero), 2 euro (ridotto), fatte salve le gratuità e le agevolazioni previste dalla normativa del MiC (https://cultura.gov.it/agevolazioni).
Resta prorogato fino al 15 dicembre 2023 l’aumento di 1 euro del costo del biglietto di ingresso nei musei e nei luoghi della cultura statali (D.L. 1 giugno 2023 n.61 e successive modifiche) come contributo per sostenere la ricostruzione del patrimonio artistico e culturale danneggiato dall’alluvione in Emilia Romagna e Marche.
🟠Il biglietto di ingresso al Museo consente inoltre di visitare la mostra temporanea “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione” che ricostruisce la storia di , l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie. Il racconto delle tematiche è anche di tipo immersivo: attraverso l’uso di tecnologie digitali i visitatori sono coinvolti con immagini, video, ricostruzioni di paesaggio e musiche in uno spazio appositamente allestito.

Ministero della Cultura | regionale Musei Campania | | | | | | | | | | |

🏛🏺 Programmi per il weekend?Domenica   è la   con ingresso gratuito al   e in tutti i musei e siti della Direzione regio...
27/09/2023

🏛🏺 Programmi per il weekend?
Domenica è la con ingresso gratuito al e in tutti i musei e siti della Direzione regionale Musei Campania grazie all’iniziativa del Ministero della Cultura.
Visita gratuitamente la collezione permanente del di e la mostra temporanea “Per terra e per mare. Gli tra mobilità e integrazione” con la sua sala immersiva.😉
➡️L’esposizione temporanea ricostruisce la storia di , l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie, temi che si ricollegano e si ricompongono restituendo un quadro ampio e affascinante, dove la grande storia di popoli e civiltà del Mediterraneo antico si intreccia con le piccole storie di comunità della Campania e dell’Italia Meridionale.
➡️Il racconto delle tematiche è anche di tipo immersivo, attraverso l’uso di tecnologie digitali in uno spazio appositamente allestito, sviluppato nell’ambito del progetto ArCCa_DiA – Digitalizzazione e Automazione (POR Campania FESR 2014-2020).
La mostra, a cura di Luigina Tomay e Carmine Pellegrino è realizzata dalla Direzione Regionale Musei Campania con il supporto della Regione (POC 2014-2020) attraverso la Scabec, in collaborazione con l'Università degli Studi di Salerno e il patrocinio del Comune di Pontecagnano Faiano.
📞 Per ulteriori informazioni 089/848181.
📸 sala immersiva della mostra “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione”.

| | | | | | | |

🟪Alcuni scatti delle   al  .🟧Tanti i visitatori e le famiglie con bambini che hanno scelto di trascorrere le   al   di  ...
25/09/2023

🟪Alcuni scatti delle al .
🟧Tanti i visitatori e le famiglie con bambini che hanno scelto di trascorrere le al di , di visitare la mostra temporanea e prendere parte ai laboratori didattici.
🟩Grazie a tutti i partecipanti e a coloro che hanno reso possibile questa coinvolgente iniziativa ❤️.
👉 Evento in collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano | Assessorato alle Politiche Culturali - Comune di Pontecagnano Faiano e l’ Associazione Avalon.

Ministero della Cultura | museitaliani | Direzione regionale Musei Campania | Città di Pontecagnano Faiano | | | | | | | | | | | | | |

🟪 Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano  🟧 23 e 24 settembre 2023 🟩 GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2023 In colla...
21/09/2023

🟪 Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano
🟧 23 e 24 settembre 2023
🟩 GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2023
In collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano - Assessorato alle Politiche Culturali - Comune di Pontecagnano Faiano e l’ Associazione Avalon.

👉 Domenica , ore 10.30 – 13.00: Laboratorio didattico “Fumetti al MAP”.
Il laboratorio, a cura dell’Associazione Avalon, si concentra sulle tecniche di disegno e illustrazione, consentendo ai partecipanti di esplorare varie tecniche artistiche, acquisire competenze nel disegno di figure, paesaggi e oggetti, e sviluppare uno stile artistico personale. I partecipanti avranno l'opportunità di sperimentare con diversi mezzi artistici, come matite, pennelli, acquerelli e pastelli, per creare opere d'arte uniche ed espressive.
➡ La prenotazione del laboratorio è obbligatoria. Per prenotare e per tutte le informazioni inerenti i laboratori telefonare 📞 al n. 345 2612207 (Associazione Avalon).
➡ L’ingresso al museo e la partecipazione alle attività sono gratuiti fino ai 18 anni.
Per gli adulti è previsto il biglietto di ingresso al museo di 5 euro, ridotto 2 euro (+ 1 euro per il patrimonio culturale dell'Emilia Romagna - D.L. 1 giugno 2023 n. 61 e successive modifiche). Sono fatte salve tutte le gratuità e le riduzioni previste dalla normativa del MiC.

| | | | | | | | | | | | |

🟪Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano  🟧23 e 24 settembre 2023 🟩GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2023 🏺👉 Sabato  ...
21/09/2023

🟪Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano
🟧23 e 24 settembre 2023
🟩GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2023

🏺👉 Sabato , ore 19.30 – 22.30: Apertura serale del Museo con visita guidata (ore 21.00) alla mostra “Per terra e per mare”.
➡ Ingresso serale a partire dalle 19.30 al costo simbolico di 1 euro (+ 1 euro per il patrimonio culturale delle aree alluvionate - D.L. 1 giugno 2023 n. 61 e successive modifiche).
In occasione dell’evento serale delle Giornate europee del Patrimonio 2023 il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano propone ai visitatori la possibilità di prendere parte alle ore 21.00 alla visita guidata alla mostra temporanea “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione”, accompagnati dalla direttrice del Museo. L’esposizione temporanea ricostruisce la storia di , l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie. Il racconto delle tematiche è anche di tipo immersivo, attraverso l’uso di tecnologie digitali in uno spazio appositamente allestito.
➡ La prenotazione della visita guidata è consigliata, da effettuare telefonando al n. 📞 089/848181.

| | | | | | | | | | | | |

🟪 Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano  🟧 23 e 24 settembre 2023 🟩 GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2023 In colla...
21/09/2023

🟪 Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano
🟧 23 e 24 settembre 2023
🟩 GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2023
In collaborazione con il Comune di Pontecagnano Faiano - Assessorato alle Politiche Culturali - Comune di Pontecagnano Faiano e l’Associazione Avalon.

👉Sabato , ore 17.00-19.00: Laboratorio didattico “Gioco e Storytelling al MAP”
La giornata di sabato pomeriggio delle sarà dedicata all’intrattenimento e al gioco divertente e istruttivo. I piccoli visitatori, infatti, potranno dedicarsi al laboratorio didattico, a cura dell’associazione Avalon, incentrato sull'esperienza del gioco come strumento di racconto, socializzazione e apprendimento. I partecipanti avranno l'opportunità di scoprire un nuovo modo di intendere i laboratori per ragazzi e avranno un'occasione unica per costruire, sperimentare e inventare le proprie storie.
➡ La prenotazione del laboratorio è obbligatoria. Per prenotare e per tutte le informazioni inerenti i laboratori telefonare al n. 345 2612207 (Associazione Avalon).
➡ L’ingresso al museo e la partecipazione alle attività sono gratuiti fino ai 18 anni.
Per gli adulti è previsto il biglietto di ingresso al museo di 5 euro, ridotto 2 euro (+ 1 euro per il patrimonio culturale dell'Emilia Romagna - D.L. 1 giugno 2023 n. 61 e successive modifiche). Sono fatte salve tutte le gratuità e le riduzioni previste dalla normativa del MiC.

| | | | | | | | | | | | |

🟣 Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano 🟠 23 e 24 settembre 2023🟢 GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2023 🏛🏺 Sabato ...
20/09/2023

🟣 Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano
🟠 23 e 24 settembre 2023
🟢 GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2023

🏛🏺 Sabato 23 e domenica 24 settembre il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio 2023 ( ) con un ricco programma di attività per grandi e piccini in linea con il tema scelto quest’anno a livello internazionale - “Patrimonio in Vita” – e che, come di consueto, prevede per la serata del sabato l’apertura al pubblico fino alle 22.30 con ingresso simbolico a 1 euro (a cui si aggiunge il contributo di 1 euro per il patrimonio culturale dell’Emilia Romagna danneggiato dalla recente alluvione). Le giornate sono organizzate in collaborazione con la Città di Pontecagnano Faiano - Assessorato alle Politiche Culturali - Comune di Pontecagnano Faiano e all' Avalon.

Programma completo 👇

🟪 Sabato 23 settembre, ore 17.00-19.00: Laboratorio didattico
La giornata di sabato pomeriggio sarà dedicata all’intrattenimento e al gioco divertente e istruttivo. I piccoli visitatori, infatti, potranno dedicarsi al laboratorio didattico, a cura dell’associazione Avalon, “Gioco e Storytelling al MAP”, incentrato sull'esperienza del gioco come strumento di racconto, socializzazione e apprendimento. I partecipanti avranno l'opportunità di scoprire un nuovo modo di intendere i laboratori per ragazzi e avranno un'occasione unica per costruire, sperimentare e inventare le proprie storie.
➡La prenotazione del laboratorio è obbligatoria. Per prenotare e per tutte le informazioni inerenti i laboratori telefonare 📞 al n. 345 2612207 (Associazione Avalon).
L’ingresso al museo e la partecipazione alle attività sono gratuiti fino ai 18 anni.
Per gli adulti è previsto il biglietto di ingresso al museo di 5 euro, ridotto 2 euro (+ 1 euro per il patrimonio culturale dell'Emilia Romagna - D.L. 1 giugno 2023 n. 61 e successive modifiche). Sono fatte salve tutte le gratuità e le riduzioni previste dalla normativa del MiC;

🟧 Sabato 23 settembre, ore 19.30 – 22.30: Apertura serale del Museo con visita guidata (ore 21.00) alla mostra “Per terra e per mare”.
In occasione dell’evento serale delle Giornate europee del Patrimonio 2023 il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano propone ai visitatori la possibilità di prendere parte alle ore 21.00 alla visita guidata alla mostra temporanea “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione”, accompagnati dalla direttrice del Museo. L’esposizione temporanea ricostruisce la storia di , l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie. Il racconto delle tematiche è anche di tipo immersivo, attraverso l’uso di tecnologie digitali in uno spazio appositamente allestito.
➡La prenotazione della visita guidata è consigliata, da effettuare telefonando al n. 📞089/848181.
Ingresso serale a partire dalle 19.30 al costo simbolico di 1 euro (+ 1 euro per il patrimonio culturale delle aree alluvionate - D.L. 1 giugno 2023 n. 61 e successive modifiche).

🟩 Domenica 24 settembre, ore 10.30 – 13 Laboratorio didattico
Le Giornate europee del Patrimonio proseguiranno la domenica mattina con il laboratorio “Fumetti al MAP”.
Il laboratorio, a cura dell’Associazione Avalon, si concentra sulle tecniche di disegno e illustrazione, consentendo ai partecipanti di esplorare varie tecniche artistiche, acquisire competenze nel disegno di figure, paesaggi e oggetti, e sviluppare uno stile artistico personale. I partecipanti avranno l'opportunità di sperimentare con diversi mezzi artistici, come matite, pennelli, acquerelli e pastelli, per creare opere d'arte uniche ed espressive.
➡La prenotazione del laboratorio è obbligatoria. Per prenotare e per tutte le informazioni inerenti i laboratori telefonare 📞 al n. 345 2612207 (Associazione Avalon).
L’ingresso al museo e la partecipazione alle attività sono gratuiti fino ai 18 anni.
Per gli adulti è previsto il biglietto di ingresso al museo di 5 euro, ridotto 2 euro (+ 1 euro per il patrimonio culturale dell'Emilia Romagna - D.L. 1 giugno 2023 n. 61 e successive modifiche). Sono fatte salve tutte le gratuità e le riduzioni previste dalla normativa del MiC.

Ministero della Cultura | museitaliani | Direzione regionale Musei Campania |
| | | | | | | | | | | | | | Città di Pontecagnano Faiano | Avalon

🏛 Al   e alla mostra   si arriva anche da molto lontano...😉Da   a   senza frontiere😊Un ringraziamento ai due visitatori ...
15/09/2023

🏛 Al e alla mostra si arriva anche da molto lontano...😉
Da a senza frontiere😊
Un ringraziamento ai due visitatori in viaggio dalla che questa mattina hanno scelto di visitare il Museo Archeologico di e la mostra temporanea.

Sono iniziate in questi giorni, e proseguiranno per 4 settimane, le indagini nell’abitato della città etrusco sannitica ...
14/09/2023

Sono iniziate in questi giorni, e proseguiranno per 4 settimane, le indagini nell’abitato della città etrusco sannitica di al Parco Archeologico cittadino, coordinate dalla cattedra di Etruscologia e Antichità Italiche del DiSPaC - Università degli Studi di Salerno, nell’ambito dei corsi di laurea triennale in Scienze dei Beni Culturali, di laurea magistrale in Archeologia e Culture Antiche e della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici.
Le attività di scavo, su concessione del Ministero della Cultura - Direzione generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, interesseranno una strada dell’impianto urbano di V-IV sec. a.C. con l’obiettivo di definirne le fasi e le relazioni con gli edifici abitativi che si sviluppavano ai lati del tracciato viario.
Per maggiori informazioni clicca qui👇
https://www.scuolaspecializzazionebeniarcheologici.unisa....

🏛🏺   Approfitta del weekend per visitare il   e la mostra “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità ...
08/09/2023

🏛🏺
Approfitta del weekend per visitare il e la mostra “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione”. 😉
⏰ Il è aperto tutti i giorni, ad eccezione del lunedì, dalle ore 9.00 alle 19.30.
☎️ 089/848181
Ti aspettiamo!

| | | | | | |

🏛📣 Domenica   torna l’ingresso gratuito al   e in tutti i musei e siti della Direzione regionale Musei Campania grazie a...
31/08/2023

🏛📣 Domenica torna l’ingresso gratuito al e in tutti i musei e siti della Direzione regionale Musei Campania grazie all’iniziativa del Ministero della Cultura ➡️ . 😉
Fai il turista nella tua città! Visita gratuitamente la collezione permanente del di e la mostra dal titolo “Per terra e per mare. Gli tra mobilità e integrazione”.

🏺L’esposizione temporanea ricostruisce la storia di , l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie, temi che si ricollegano e si ricompongono restituendo un quadro ampio e affascinante, dove la grande storia di popoli e civiltà del Mediterraneo antico si intreccia con le piccole storie di comunità della Campania e dell’Italia Meridionale.
Il racconto delle tematiche è anche di tipo immersivo, attraverso l’uso di tecnologie digitali in uno spazio appositamente allestito, sviluppato nell’ambito del progetto ArCCa_DiA – Digitalizzazione e Automazione (POR Campania FESR 2014-2020).

➡La mostra, a cura di Luigina Tomay e Carmine Pellegrino, è realizzata dalla Direzione Regionale Musei Campania diretta da Marta Ragozzino, con il supporto della Regione Campania (POC 2014-2020) attraverso la Scabec, in collaborazione con l'Università degli Studi di Salerno e il patrocinio del Comune di Pontecagnano Faiano.

☎ Per ulteriori informazioni 089/848181.
⏰ Aperto dal martedì alla domenica dalle ore 9.00 alle 19.30. Lunedì chiuso.
📸 Sala immersiva della mostra “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione”.

| | | | | | |

La mostra   al  , con ambiente immersivo, e la recente scoperta di una tomba a camera dipinta nel territorio di   ➡️ sul...
30/08/2023

La mostra al , con ambiente immersivo, e la recente scoperta di una tomba a camera dipinta nel territorio di ➡️ sul periodico Il Ponte Nuovo, diretto da Stefania Maffeo.
Leggi gli articoli 👇👇👇

Su Archeo di   un approfondimento dedicato alla mostra temporanea "Per terra e per mare. Gli   tra mobilità e integrazio...
29/08/2023

Su Archeo di un approfondimento dedicato alla mostra temporanea "Per terra e per mare. Gli tra mobilità e integrazione" ➡ visitabile al - Museo Archeologico Nazionale di .
Scopri di più 👇👇

🏛   piace anche ai più piccoli! 👧👦😍🏺🌅🛖 La videoinstallazione immersiva del   - Museo Archeologico di  , aperta al pubbli...
28/08/2023

🏛 piace anche ai più piccoli! 👧👦😍
🏺🌅🛖 La videoinstallazione immersiva del - Museo Archeologico di , aperta al pubblico in occasione della mostra “Per terra e per mare. Gli etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione”, sta appassionando i visitatori di tutte le età e consente di conoscere la storia dell’antico insediamento attraverso suggestive immagini di paesaggio, ricostruzioni ambientali, racconti e musica.
➡ La nuova sezione è stata sviluppata nell’ambito del progetto ArCCa_DiA – Ampliamento dell’Architettura della Conoscenza Campana – Digitalizzazione e Automazione, DGR 605 del 02/10/2018 (POR Campania FESR 2014-2020 – OT2).
La mostra, a cura di Carmine Pellegrino e Luigina Tomay, è realizzata dalla Direzione Regionale Musei Campania diretta da Marta Ragozzino, con il supporto della Regione Campania (POC 2014-2020) attraverso la Scabec, in collaborazione con l'Università degli Studi di Salerno e il patrocinio del Comune di Pontecagnano Faiano.
⏰ Il e la mostra sono aperti dal martedì alla domenica dalle ore 9 alle 19.30. Chiusi il lunedì.
☎ Per ulteriori informazioni 089/848181.

Ministero della Cultura | museitaliani | Direzione regionale Musei Campania | Regione Campania | Scabec | Città di Pontecagnano Faiano | Università degli Studi di Salerno | DiSPaC - Università degli Studi di Salerno | | | | | | |

📺 Questa sera su Rai3, durante il  Rai Campania delle 19.30, andrà in onda il servizio, a cura di Andrea Siano, dedicato...
25/08/2023

📺 Questa sera su Rai3, durante il Rai Campania delle 19.30, andrà in onda il servizio, a cura di Andrea Siano, dedicato allo straordinario rinvenimento, nel territorio di , di una tomba a camera dipinta e alla mostra temporanea “Per terra e per mare. Gli Etruschi di frontiera tra mobilità e integrazione" in corso al - Museo Archeologico di Pontecagnano.
🏺La tomba, sottoposta alla tutela della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, reca una scena raffigurante il ritorno del guerriero ed è parte di un ridottissimo campione di sepolture dipinte, una delle quali, la “tomba della donna con l’ombrellino”, è già in esposizione nei sotterranei del di .
🏛 Al è inoltre possibile visitare la mostra temporanea , realizzata dalla Direzione regionale Musei Campania con il supporto della Regione Campania attraverso la Scabec, in collaborazione con il DiSPaC - Università degli Studi di Salerno e il patrocinio della Città di Pontecagnano Faiano .
➡️L’esposizione temporanea ricostruisce, anche tramite le tecnologie digitali, la storia dell’antica Pontecagnano, l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie.

| | | | | | |

🔹Sabato   alle 14:00 su   non perdere Linea Blu - il mare on line 🌊➡ tappa al   e alla mostra   con Donatella Bianchi, V...
24/08/2023

🔹Sabato alle 14:00 su non perdere Linea Blu - il mare on line 🌊➡ tappa al e alla mostra con Donatella Bianchi, Valentina Bisti e Fabio Gallo!
L’antica comunità degli di , il suo e la con ambiente immersivo saranno protagonisti, insieme alle bellezze paesaggistiche e ai siti culturali del , della trasmissione che celebra il e l’incontro tra genti e culture nel .
Dopo la puntata vi aspettiamo in visita al !😉
🔹Il e la mostra sono aperti dal martedì alla domenica dalle ore 9.00 alle 19.30. Chiusi il lunedì.
🔹Info: 089/848181

🏛🌄🌊   al  Approfitta del weekend per visitare la collezione permanente del   e la   dal titolo “Per terra e per mare. Gl...
17/08/2023

🏛🌄🌊 al
Approfitta del weekend per visitare la collezione permanente del e la dal titolo “Per terra e per mare. Gli tra mobilità e integrazione”.😉
➡ L’esposizione temporanea ricostruisce la storia di , l’insediamento etrusco più a sud d’Italia, dal IX al III secolo a.C., attraverso la mobilità di uomini e donne, la circolazione di oggetti, la peculiarità di produzioni artigianali e la condivisione di modelli di comportamento e di ideologie, temi che si ricollegano e si ricompongono restituendo un quadro ampio e affascinante del Mediterraneo antico, della Campania e dell’Italia Meridionale.
🎥🛖🏺 Il racconto delle tematiche è anche di tipo immersivo, attraverso l’uso di tecnologie digitali in uno spazio appositamente allestito.
⏰ Il MAP è aperto tutti i giorni, ad eccezione del lunedì, dalle ore 9 alle 19.30.
☎️ Per ulteriori informazioni 089/848181.

📸 Reperti in prestito dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze - Direzione regionale Musei Toscana:
Vetulonia, Circolo dei Lebeti: carrello sacrificale di bronzo.
Chiusi, Tomba della Via Cassia: ascia in bronzo, avorio e ambra.
Capodimonte, Lago di Bolsena: bulle in oro.
Vetulonia, Tumulo della Pietrera: collana e pendagli d’oro.
Vetulonia, Circolo dei Monili: collane in ambra.
Vetulonia, loc. Le Pellicce: coppia di bracciali in oro.
Vetulonia, Poggio alla Guardia: coppia di fibule in oro.
Marsiliana, Circolo della Perazzetta: coppia di fibule in argento dorato.

📸 Reperti in prestito dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli:
Cuma, T. 104 Fondo Artiaco: urna cineraria d’argento con coperchio, fibula in elettro, fermaglio a pettine in argento elettro e oro.

13/08/2023
13/08/2023
🏛☀️  …trascorrilo al  !Sei alla ricerca di un programma alternativo per  ❓ Visita il   Archeologico di   e la mostra   c...
10/08/2023

🏛☀️ …trascorrilo al !
Sei alla ricerca di un programma alternativo per ❓
Visita il Archeologico di e la mostra con un ambiente immersivo dedicato agli .😉
Potrai goderti un tuffo nel passato senza stress, al riparo dalla calura e da code interminabili.
🆕➡Per tutta la settimana di , compresi lunedì e martedì , il e la mostra temporanea saranno regolarmente aperti al pubblico ⏰dalle ore 9.00 alle 19.30.
Sul sito 👉 cultura.gov.it/evento/ferragostoalmuseo2023 trovi i giorni e gli orari di apertura dei Musei e siti della Direzione regionale Musei Campania che hanno aderito all’iniziativa del Ministero della Cultura.

| | |

Indirizzo

Via Lucania
Pontecagnano
84098

Orario di apertura

Martedì 09:00 - 19:00
Mercoledì 09:00 - 19:00
Giovedì 09:00 - 19:00
Venerdì 09:00 - 19:00
Sabato 09:00 - 19:00
Domenica 09:00 - 19:00

Telefono

089848181

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano "Gli Etruschi di frontiera" pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano "Gli Etruschi di frontiera":

Video

Condividi

Digitare

Informazioni

Il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano intitolato ‘Gli Etruschi di Frontiera', inaugurato nel 2007 in una sede appositamente progettata, raccoglie i reperti provenienti dal centro etrusco-campano di Pontecagnano. Si tratta di un patrimonio di inestimabile valore, il cui nucleo più consistente è rappresentato dai reperti provenienti dalle oltre 9000 sepolture scavate nelle necropoli di Pontecagnano negli ultimi cinquant’anni. L’insediamento nasce nel corso della I età del Ferro (fine X - inizi IX sec. a.C.) sulla sponda sinistra del fiume Picentino, in seguito allo spostamento di nuclei di popolazione dall’Etruria marittima nella piana del Sele. Pontecagnano insieme a Capua, Sala Consilina e al piccolo nucleo di Capodifiume, presso Paestum, è infatti tra i centri 'villanoviani' della Campania, termine con il quale si designano le popolazioni dell’età del Ferro caratterizzate dal rituale funerario dell’incinerazione. Il momento di massima fioritura del centro etrusco di Pontecagnano si verifica nel periodo Orientalizzante (ultimo quarto VIII - ultimo quarto VII a.C.), così definito per la predominante influenza nel mondo mediterraneo della cultura, delle ideologie e delle raffinate manifestazioni artistiche originate in Oriente e in Grecia. Le ricche necropoli, corredate da vasi, arredi, gioielli preziosi ed esotici provenienti da diverse aree della pen*sola e del Mediterraneo, restituiscono l’immagine di un centro aperto ai contatti con l’esterno e di una comunità attraversata da forti articolazioni sociali, controllata da famiglie aristocratiche che esibiscono i segni del potere politico-religioso e delle vaste relazioni internazionali. L’uso della lingua etrusca fino al IV sec. a.C. dimostra il permanere dell’elemento culturale etrusco nell’ambito di una compagine urbana che rivela negli usi funerari e nella cultura materiale forti somiglianze con le coeve comunità campane e sannitiche. Dopo la conquista della piana del Sele e la fondazione della colonia latina di Paestum (273 a.C.), i Romani deportano sul sito dell’insediamento di Pontecagnano un nucleo di Piceni dalla costa adriatica. Nasce così nel 268 a.C. Picentia, il centro che il geografo di età augustea Strabone dice ormai già decaduto ai suoi tempi, a causa delle ritorsioni attuate dai Romani per la sua fedeltà ad Annibale in occasione della II guerra punica. Il percorso di visita segue un ordinamento espositivo che, snodandosi in senso cronologico, con sezioni dedicate all’illustrazione delle diverse epoche, dal periodo Eneolitico all’Età Romana, offre al visitatore momenti di approfondimento sulla città e sul suo sviluppo urbano, sulle necropoli, sui santuari, sulle produzioni artigianali. Centrale, nel percorso espositivo, la sezione dedicata alle aristocrazie del periodo Orientalizzante (fine VIII - fine VII sec. a.C.), alle quali sono riferibili alcune sepolture che, per la composizione e la qualità del corredo funerario, sono state definite ‘principesche’. Sezioni del percorso espositivo: 1. La preistoria - L'età del rame (3.500-2.300 a.C.) 2. La prima età del ferro (IX-VIII secolo a.C.) 3. La città dei principi - Il periodo orientalizzante (ultimo quarto VIII-VII a.C.) 4. La città arcaica (VI secolo a.C.) 5. L'età classica ed ellenistica (V-IV secolo a.C.) 6. L'età romana (III secolo a.C. -V secolo d.C.) Orari:


  • invernale (1° Ottobre - 31 Marzo) Martedì-Domenica dalle 9:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle 18:30)

  • estivo (1° Aprile - 30 Settembre) Martedì-Domenica dalle 9:00 alle 19:30 (ultimo ingresso alle 19:00)

  • Chiuso il Lunedì. Ingresso: intero 2,00 euro ridotto 1,00 euro gratuito la 1° Domenica del mese Accessibilità: ascensore – assenza di barriere architettoniche
  • Musei nelle vicinanze


    Altro Musei Pontecagnano

    Vedi Tutte

    Commenti

    Buonasera. Sono un educatore cinofilo e da un decennio mi occupo di ricostruire la storia evolutiva del cane domestico (ho già scritto un libro nel 2012 su questo argomento). Poiché attualmente mi sto occupando di ricostruire la storia delle antiche razze canine (sto ultimando la prima parte del mio libro 'Origini - Dal Paleolitico all'antica Grecia' che andrà in pubblicazione a gennaio 2021) so che la Campania fra Pompei, Croce del Papa e altri siti archeologici ha una molteplicità di cani (non parlo solo di tombe di cani, ma anche di reperti archeologici). E' presente qualche reperto interessante in merito nel vostro museo?
    TANTE GRAZIE. SONO MOLTO CONTENTO. AUGURI.
    La chiusura del concerto per il giorno della memoria con Alexian Santino Spinelli - Alexian Group e Compagnia Daltrocanto.
    26 gennaio 2019
    Museo NAzionale di Pontecagnano
    ore 19,00
    concerto ore 20,00
    La call è in scadenza: 14 gennaio 2019
    AFFRETTATEVI!

    https://www.facebook.com/events/516448225506941/
    Oggi ho visitato questo prezioso museo che consiglio per capire ed apprezzare la bellezza dell'infinito patrimonio storico ed artistico che abbiamo in Italia.
    E' molto affascinante percepire la grande storia di questa terra di confine e di scambi fra Etruschi, Greci, Fenici e poi Romani.
    Consiglio la visita e mi auguro che questo nostro museo venga valorizzato e conosciuto sempre meglio a favore dei visitatori.
    Propongo di installare anche dei supporti audiovisivi per far comprendere meglio la storia cronologica.
    SAVE THE DATE! Sabato 6 ottobre.
    Appuntamento serale con l'Archeologia sperimentale al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.