Villa Medicea di Poggio a Caiano

Villa Medicea di Poggio a Caiano Direzione regionale musei della Toscana. Patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2013
(61)

Villa Medicea di Poggio a Caiano e Museo della Natura Morta; Direzione Regionale Musei della Toscana. Patrimonio Mondiale dell’Unesco dal 2013 come parte del sito seriale delle Ville e Giardini medicei in Toscana. Costruita per volontà di Lorenzo il Magnifico su progetto di Giuliano da Sangallo a partire dal 1485, la Villa sorge su un terreno in precedenza appartenente alla famiglia Rucellai, in u

na posizione tale da garantire il controllo delle attività agricole che si svolgevano nei vicini campi medicei. Questa inoltre aveva lo scopo di servire da dimora di delizia per lo svago, l’ozio e come base per quando la famiglia, all’apertura della stagione della caccia, si recava nei boschi toscani. Inoltre si fermavano qui, per essere presentate alla nobiltà, le spose granducali straniere in viaggio verso Firenze. La Villa fu teatro delle nozze di Alessandro de’Medici e Margherita d’Austria (1536), di Cosimo I e Eleonora di Toledo (1539) e infine di Francesco I e Bianca Cappello, già sua amante (1579). La costruzione dell'edificio, fermatasi alla morte di Lorenzo il Magnifico, riprese con l'avvento al soglio pontificio di Leone X e fu completata nella seconda metà del Cinquecento. Il salone, dedicato al Papa, è splendidamente decorato con affreschi allegorici, celebrativi della famiglia Medici, eseguiti da Andrea del Sarto, Pontormo, Franciabigio e Alessandro Allori. Alla morte dell’ultimo discendente della famiglia, Giangastone de’Medici, la dimora passò agli Asburgo-Lorena, nuovi granduchi di Toscana. Con l’avvento di Napoleone e la reggenza di Elisa Baciocchi molto fu cambiato dell’assetto interno ed esterno del luogo, che passò infine nelle mani dei Savoia al tempo dell’Unità d’Italia (1861). Attualmente fra i siti patrimonio dell’UNESCO, la Villa è stata donata allo Stato Italiano nel 1919: in questo modo gli oggetti contenuti nelle varie sale sono stati preservati dalla dispersione ed è stata garantita l’apertura dell’ambiente al pubblico. Dal 2007, nelle sedici sale del secondo piano, è stato allestito il Museo della Natura Morta, unico nel suo genere al mondo. Oltre duecento opere sono ordinate in un percorso museale che segue lo sviluppo del collezionismo mediceo di questo genere pittorico, dedicato alla rappresentazione dei temi e dei soggetti della natura.

  L'arte di scrivere a mano ✒️ è una pratica che va sempre più in disuso, per questo dal 1977 il 23 gennaio è la giornat...
23/01/2024


L'arte di scrivere a mano ✒️ è una pratica che va sempre più in disuso, per questo dal 1977 il 23 gennaio è la giornata dedicata proprio a questa tecnica, che può rendere raffinate anche le regole del gioco del . Quelle che vedete in foto sono state vergate elegantemente con inchiostro di china nella prima metà del 1800, ed è curioso notare come, seppur descritte con un italiano per noi un po' vetusto, esse siano molto simili a quelle moderne!

📷 Regole del gioco del biliardo (ante-1845 ca., part.) e biliardo in stile biedermeier (1840 ca.), Sala dei biliardi, piano terreno della Villa medicea di Poggio a Caiano.






In occasione della   gratuita, il TGR Toscana è venuto nelle   e anche a Poggio a Caiano. La giornalista e conduttrice E...
07/01/2024

In occasione della gratuita, il TGR Toscana è venuto nelle e anche a Poggio a Caiano. La giornalista e conduttrice Emilia Rettura è stata accompagnata tra le belezze della 🏛️e del 🍋 dal nostro direttore, Lorenzo Sbaraglio. Il servizio andrà in onda nelle prossime edizioni del TGR su 📺.

Le prime domeniche del mese gratuite sono sempre una grande occasione per scoprire il patrimonio culturale, anche per visitare musei come il nostro, le cui porte sono sempre aperte gratuitamente!

📷 La troupe del TGR insieme al nostro direttore, di fronte alla Deposizione di Giorgio Vasari (1511-1574), conservata negli Appartamenti di Bianca Cappello, al piano terra della Villa.





Per festeggiare insieme l'inizio del 2024, la Villa sarà straordinariamente aperta il giorno di  !Il Parco sarà aperto d...
27/12/2023

Per festeggiare insieme l'inizio del 2024, la Villa sarà straordinariamente aperta il giorno di !
Il Parco sarà aperto dalle h. 13 alle 17 (ultimo ingresso h. 16:30).
Nella Villa si effettueranno tre visite guidate alle h. 13:30, 14:30 e 15:30 (ogni visita dura circa un’ora).
Prenotazione gratuita e obbligatoria al numero telefonico 055.877012 (chiamare in orario di apertura).

📷 La facciata della Villa durante la nevicata del 2018





 !Con la speranza che abbiate provveduto per tempo ai regali da mettere sotto l’albero🎄, non come il “nostro” Giuliano d...
23/12/2023

!
Con la speranza che abbiate provveduto per tempo ai regali da mettere sotto l’albero🎄, non come il “nostro” Giuliano da Sangallo, che si è ridotto un po’ all’ultimo per il regalo a Lorenzo il Magnifico. Chissà se si aspettava che nel pacco ci fosse proprio il progetto della nostra Villa?

🎅Per il periodo natalizio saremo aperti con i consueti orari che potrete consultare sul nostro sito al link nel primo commento.
Per Capodanno è prevista un’apertura speciale del Parco (h 13-17) e degli Appartamenti monumentali con tre visite guidate alla Villa: appuntamento all'ingresso h. 13:30, 14:30, 15:30

📷Luigi Catani (1762-1840), Lorenzo il Magnifico riceve il progetto della Villa da Giuliano da Sangallo, Villa medicea di Poggio a Caiano, I piano, Salone di ricevimento.





SIAMO PRONTI! 15 - 16 - 17 settembre 2023    🏃‍♀️🏃
14/09/2023

SIAMO PRONTI!

15 - 16 - 17 settembre 2023


🏃‍♀️🏃

    In occasione della mostra “Memoria dell’antico e primo Rinascimento” in corso fino al 15 ottobre al Museo del Castel...
10/08/2023




In occasione della mostra “Memoria dell’antico e primo Rinascimento” in corso fino al 15 ottobre al Museo del Castello Reale di Varsavia, l’ultimo pannello del fregio in terracotta invetriata della Villa, rappresentante la “Partenza del carro del sole”, è effettivamente partito verso la capitale polacca.
Le foto testimoniano il complesso lavoro necessario per lo spostamento di opere così preziose, che vanno rimosse con cura dai loro supporti, poste in speciali imballaggi per proteggerle, trasportate con mezzi appositi e infine allestite con tutta l’attenzione necessaria in sede mostra. Nell’ultima foto vedete il risultato finale, dove il nostro stupendo fregio è esposto accanto ad un altrettanto meraviglioso tondo di Cima da Conegliano proveniente dalla Galleria Nazionale di Parma Complesso della Pilotta

📷 Bertoldo di Giovanni e collaboratori, "La partenza del carro del Sole" (ultimo tratto del fregio raffigurante La sorte dell’Anima). Villa medicea di Poggio a Caiano.






📷 Soffitto della "Camera di Bianca Cappello" (XIX secolo).    👉 OGGI ultima APERTURA STRAORDINARIA della   , con posti l...
20/07/2023

📷 Soffitto della "Camera di Bianca Cappello" (XIX secolo).




👉 OGGI ultima APERTURA STRAORDINARIA della , con posti liberi ancora per le visite guidate delle 20:00 e 21:00! L'apertura è in concomitanza con la manifestazione , e per l'occasione sarà possibile visitare anche la "Camera di Bianca Cappello", generalmente chiusa per motivi di conservazione. La camera della seconda moglie di Francesco I de' Medici fu ri-arredata durante l'epoca sabuda da ebanisti fiorentini che ricrearono l'ambiente in stile cinquecentesco. La decorazione del soffitto, i mobili e il parato in finto cuoio furono terminati nel 1869. In questa zona della Villa si svolsero le tragiche vicende dell'ottobre 1587, quando, a poche ore di distanza, morirono Francesco e Bianca. Per approfondire questa tragica vicenda e, in generale, la storia della Villa vi aspettiamo stasera!

⚠ I visitatori sono invitati ad arrivare con dieci minuti di anticipo e attendere il personale davanti al cancello grande (Piazza dei Medici 16).
Visita gratuita. Prenotazione gratuita e obbligatoria (telefonare alla Villa di Poggio a Caiano 055.877012 in orario di apertura).

Ph. Stefano Casati




     👉 Stasera il Festival delle Colline fa tappa alla Villa medicea di Poggio a Caiano con gli Extraliscio!📍Il concerto...
19/07/2023




👉 Stasera il Festival delle Colline fa tappa alla Villa medicea di Poggio a Caiano con gli Extraliscio!
📍Il concerto della band, che ha rinverdito la tradizione del liscio, innervandola con ritmi e sonorità provenienti dall’elettronica, dal punk e dal rock, inizierà alle 21:30

Illustrazione - Cuore di Cane
Grafica - Fabiana Bonucci Studio




👉 APERTURE STRAORDINARIE: 6, 8, 13, 15 LUGLIO 2023    📅 La Villa medicea di Poggio a Caiano prolungherà straordinariamen...
03/07/2023

👉 APERTURE STRAORDINARIE: 6, 8, 13, 15 LUGLIO 2023



📅 La Villa medicea di Poggio a Caiano prolungherà straordinariamente i suoi orari in concomitanza con la manifestazione il 6 e il 13 luglio, e lo stesso nei due sabati successivi (8 e 15 luglio)!

📍 In questi giorni il personale della Villa vi accompagnerà in tre visite guidate degli Appartamenti monumentali della durata di 50 minuti circa a partire dalle 19.00, 20.00, 21.00.

⚠ I visitatori sono invitati ad arrivare con dieci minuti di anticipo e attendere il personale davanti al cancello grande (Piazza dei Medici 16).
Visita gratuita. Prenotazione gratuita e obbligatoria (telefonare alla Villa di Poggio a Caiano 055.877012 in orario di apertura).

Studio del Re (Primo piano, Appartamento di Vittorio Emanuele II)
📷 Stefano Casati




Oggi ultimo appuntamento con la musica di   ! ⚠ Le prenotazioni sono chiuse. Per chi ha già prenotato, il concerto si sv...
30/06/2023

Oggi ultimo appuntamento con la musica di !
⚠ Le prenotazioni sono chiuse. Per chi ha già prenotato, il concerto si svolgerà anche in caso di pioggia, all'interno della

📅 Ecco il programma
venerdì 30 giugno 2023 ore 21:30

LUCA BALLABIO direttore
FILIPPO LOMBARDI tromba
Orchestra della Toscana

Sergej Prokof'ev / Sinfonia n.1 op.25 'Classica'
Franz Joseph Haydn / Concerto per tromba e orchestra
Wolfgang Amadeus Mozart / Sinfonia n.39 K.543

👉 Per ulteriori informazioni e il programma dettagliato di tutti i concerti della VII edizione di Ville e giardini incantati si invita a visitare il sito dell'






13/06/2023

📅
giovedì 15 giugno 2023 ore 21:30

Federico Frigo direttore
Ettore Pagano violoncello
Orchestra della Toscana
Wolfgang Amadeus Mozart / La clemenza di Tito, ouverture
Pëtr Il'ič Čajkovskij / Andante cantabile op.11, per violoncello e archi
Pëtr Il'ič Čajkovskij / Variazioni su un tema rococò
Franz Joseph Haydn / Sinfonia n.48 'Maria Theresia'

🎥 Nel video, immagini dal concerto di giovedì scorso, con l'ultimo movimento delle Variazioni su un tema di Čajkovskij Op. 35a, di Anton Arenskij.

⚠ Per l'acquisto dei biglietti, ulteriori informazioni e il programma dettagliato di tutti i concerti della VII edizione di Ville e giardini incantati si invita a visitare il sito dell'ORT!







📍 venerdì 2 giugno 2023L’abbraccio della Villa: le scalinate curve di Pasquale Poccianti (Luca Mattioli)Replica dell'inc...
30/05/2023

📍 venerdì 2 giugno 2023
L’abbraccio della Villa: le scalinate curve di Pasquale Poccianti
(Luca Mattioli)
Replica dell'incontro del 29 aprile




👁 Le modifiche di primo Ottocento hanno alterato l'aspetto esterno della Villa. La visita mostrerà i cambiamenti apportati alla facciata (e non solo), descrivendo come dovesse apparire in origine.
La doppia scalinata esterna fu progettata dal geniale architetto neoclassico Pasquale Poccianti, che ideò due rampe "a tenaglia" al posto di quelle preesistenti, dall’andamento rettilineo. Il nuovo corpo permise di ingrandire il loggiato e di poterlo destinare anche al transito delle carrozze.

📷 Pasquale Poccianti, Scalinate esterne, 1807 ca. Villa Medicea di Poggio a Caiano.

🔵 PROSSIMA E ULTIMA VISITA
sabato 3 giugno 2023
Bizzarri geroglifici: l’Egitto nascosto in Villa
(Laura Brugnettini)
Replica dell'incontro del 26 maggio

❗ Prenotazioni gratuite e limitate, telefona allo 055.877012 in orario di apertura della villa!





📍 venerdì 19 maggio 2023Alla scoperta di un cabinet di fine Seicento: lo “Stipo cinese” (Silvia Betti)     👁 Lo stipo è ...
16/05/2023

📍 venerdì 19 maggio 2023
Alla scoperta di un cabinet di fine Seicento: lo “Stipo cinese”
(Silvia Betti)




👁 Lo stipo è uno tra i mobili più notevoli custoditi all'interno della Villa e risale alla fine del Seicento o poco oltre. A un primo sguardo si è attratti dalle decorazioni in stile orientale che circondano la scena centrale e dalla preziosità materiche con cui sono realizzate, ma la visita non si ferma qui: alla sua apertura scopriremo scomparti reconditi, uno più occultato dell'altro, fino ad arrivare al cuore del mobile, dove si apre un'ingannevole nicchia che racchiude un "segreto"...
Al termine della visita verrà straordinariamente aperta la "Camera di Bianca Cappello" per mostrare il luogo in cui si trovava lo Stipo cinese prima del recente restauro.

🔵 PROSSIMA VISITA
sabato 20 maggio 2023
Trame d’altri tempi: l’arazzo con la Caccia al cigno
(Sara Della Bianchina)
Replica dell'incontro del 12 maggio

❗ Prenotazioni gratuite e limitate, telefona allo 055.877012 in orario di apertura della villa!





📍 venerdì 5 maggio 2023Baroccheggianti fasti medicei: l’Apoteosi di Cosimo il Vecchio della Sala dei pranzi (Gianluca Ci...
03/05/2023

📍 venerdì 5 maggio 2023
Baroccheggianti fasti medicei: l’Apoteosi di Cosimo il Vecchio della Sala dei pranzi
(Gianluca Cioni)




👁 Le arti e il buongoverno: l'epopea medicea narrata attraverso la lettura dei simboli e dei significati nascosti nell'affresco di Anton Domenico Gabbiani nella volta della sala dei pranzi della (1698).

🔵 PROSSIMA VISITA
sabato 6 maggio 2023
Un viaggio lungo due millenni: i sarcofagi romani del portico
(Alessandro De Cesaris)
Replica dell'incontro del 28 aprile

❗ Prenotazioni gratuite e limitate, telefona allo 055.877012 in orario di apertura della villa!




    👁 Fatti rapire dalla bellezza della Villa medicea di Poggio a Caiano! 📅 Tutti i venerdì e i sabato, dal 28 aprile al...
27/04/2023




👁 Fatti rapire dalla bellezza della Villa medicea di Poggio a Caiano!
📅 Tutti i venerdì e i sabato, dal 28 aprile al 3 giugno, lo staff della Villa vi accompagnerà alla scoperta dei suoi luoghi e delle sue opere, con veloci visite della durata di mezz’ora, a partire dalle ore 16:00

👉 Le visite approfondiranno capolavori e oggetti meno noti, dalle scalinate neoclassiche di Pasquale Poccianti allo “Stipo cinese”, dall’affresco barocco di Anton Domenico Gabbiani ai sarcofagi nel portico all’ingresso della Villa, dall’Arazzo con la “Caccia al cigno” ai riferimenti all’Egitto nascosti negli ambienti più visibili o più segreti della Villa.
Saranno riservate a gruppi ridotti di persone per permettere un rapporto diretto tra guida e visitatori e, in taluni casi, per poter entrare in zone non liberamente accessibili della Villa. Per consentire a un numero più ampio di persone di partecipare ogni incontro sarà effettuato due volte; una volta di venerdì e una di sabato.

👉 I primi due appuntamenti partiranno dall’esterno della Villa: venerdì 28 aprile Alessandro De Cesaris illustrerà i sarcofagi romani nel portico della facciata, che furono trasformati dai Medici in vasche per decorare il Parco, per poi salire al fregio rinascimentale in terracotta invetriata, evidenziando i parallelismi tra le due tipologie di rilievi. Sabato 29 aprile Luca Mattioli parlerà delle scalinate del grande architetto neoclassico Pasquale Poccianti, e racconterà i mutamenti della facciata della Villa nel corso del suo ormai mezzo millennio di storia.

❗️ Affrettatevi! La prenotazione è obbligatoria e gratuita (tel. 055.877012 durante l’orario di apertura della Villa).

📅 Ecco il PROGRAMMA completo:

APRILE
📌 ven 28
Un viaggio lungo due millenni: i sarcofagi romani del portico (Alessandro De Cesaris)
📌 sab 29
L’abbraccio della Villa: le scalinate curve di Pasquale Poccianti (Luca Mattioli)

MAGGIO
📌 ven 5
Baroccheggianti fasti medicei: l’Apoteosi di Cosimo il Vecchio della Sala dei pranzi (Gianluca Cioni)
📌 sab 6
Un viaggio lungo due millenni: i sarcofagi romani del portico (Alessandro De Cesaris)

📌 ven 12
Trame d’altri tempi: l’arazzo con la Caccia al cigno (Sara Della Bianchina)
📌 sab 13
Baroccheggianti fasti medicei: l’Apoteosi di Cosimo il Vecchio della Sala dei pranzi (Gianluca Cioni)

📌 ven 19
Alla scoperta di un secretaire di fine Seicento: lo “Stipo cinese” (Silvia Betti)
📌 sab 20
Trame d’altri tempi: l’arazzo con la Caccia al cigno (Sara Della Bianchina)

📌 ven 26
Bizzarri geroglifici: l’Egitto nascosto in Villa (Laura Brugnettini)
📌 sab 27
Alla scoperta di un secretaire di fine Seicento: lo “Stipo cinese” (Silvia Betti)

GIUGNO
📌 ven 2
L’abbraccio della Villa: le scalinate curve di Pasquale Poccianti (Luca Mattioli)
📌 sab 3
Bizzarri geroglifici: l’Egitto nascosto in Villa (Laura Brugnettini)

Indirizzo

Piazza De' Medici 14
Poggio A Caiano
59016

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Villa Medicea di Poggio a Caiano pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Villa Medicea di Poggio a Caiano:

Video

Condividi

Digitare

La Villa attraverso i secoli

Costruita per volontà di Lorenzo il Magnifico su progetto di Giuliano da Sangallo a partire dal 1485, la Villa sorge su un terreno in precedenza appartenente alla famiglia Rucellai, in una posizione tale da garantire il controllo delle attività agricole che si svolgevano nei vicini campi medicei. Questa inoltre aveva lo scopo di servire da dimora di delizia per lo svago, l’ozio e come base per quando la famiglia, all’apertura della stagione della caccia, si recava nei boschi toscani. Inoltre si fermavano qui, per essere presentate alla nobiltà, le spose granducali straniere in viaggio verso Firenze. La Villa fu teatro delle nozze di Alessandro de’Medici e Margherita d’Austria (1536), di Cosimo I e Eleonora di Toledo (1539) e infine di Francesco I e Bianca Cappello, già sua amante (1579). La costruzione dell'edificio, fermatasi alla morte di Lorenzo il Magnifico, riprese con l'avvento al soglio pontificio di Leone X e fu completata nella seconda metà del Cinquecento. Il salone, dedicato al Papa, è splendidamente decorato con affreschi allegorici, celebrativi della famiglia Medici, eseguiti da Andrea del Sarto, Pontormo, Franciabigio e Alessandro Allori. Alla morte dell’ultimo discendente della famiglia, Giangastone de’Medici, la dimora passò agli Asburgo-Lorena, nuovi granduchi di Toscana. Con l’avvento di Napoleone e la reggenza di Elisa Baciocchi molto fu cambiato dell’assetto interno ed esterno del luogo, che passò infine nelle mani dei Savoia al tempo dell’Unità d’Italia (1861). Attualmente fra i siti patrimonio dell’UNESCO all’interno del sito seriale “Ville e giardini medicei”, la Villa è stata donata allo Stato Italiano nel 1919: in questo modo gli oggetti contenuti nelle varie sale sono stati preservati dalla dispersione ed è stata garantita l’apertura dell’ambiente al pubblico. Dal 2007, nelle sedici sale del secondo piano, è stato allestito il Museo della Natura Morta, unico nel suo genere al mondo. Oltre duecento opere sono ordinate in un percorso museale che segue lo sviluppo del collezionismo mediceo di questo genere pittorico, dedicato alla rappresentazione dei temi e dei soggetti della natura.


Altro Museo d'arte Poggio A Caiano

Vedi Tutte

Potrebbe piacerti anche