Galleria Il Ponte

Galleria Il Ponte Contemporary Art Gallery since 1965
Open monday to friday from 10:00-13:00 14:00-19.00.

La galleria Il Ponte nasce a San Giovanni Valdarno nel 1965 per la passione verso l’arte contemporanea di Vincenzo Alibrandi, artigiano della stampa calcografica. Dal 1977 si trova nell’attuale sede fiorentina, oggi diretta da Andrea Alibrandi. Durante la sua più che trentennale attività, Il Ponte ha presentato un ampio ma selezionato nucleo di artisti che abbracciano tutto il XX secolo, da maestr

i storici come De Pisis, Sironi, Soffici, Rosai, ... ai principali esponenti dell’informale quali Afro e Mirko Basaldella, Arturo Carmassi, Pietro Consagra, Mattia Moreni, Giulio Turcato, ... e altri meno noti al largo pubblico, ma di assoluta qualità come Giulia Napoleone e Mauro Betti. A fianco dell’attività espositiva ha preso vita un attento lavoro editoriale, con la pubblicazione di cataloghi e libri d’arte, molto curati sia nella redazione che nella veste grafica. Il rinnovamento dello spazio, realizzato nel 2003, era legato all’intenzione di spostare l’attività della galleria su proposte maggiormente legate alla contemporaneità. Questa nuova stagione si è inaugurata con un importante mostra dedicata alle Superfici specchianti di Michelangelo Pistoletto, cui hanno seguito Joe Tilson, Mauro Staccioli, Renato Ranaldi, Hidetoshi Nagasawa, Giuseppe Spagnulo...

La galleria Il Ponte vi augura Buone Feste!La galleria sarà visitabile regolarmente tutti giorni tranne i giorni festivi...
22/12/2023

La galleria Il Ponte vi augura Buone Feste!

La galleria sarà visitabile regolarmente tutti giorni tranne i giorni festivi del 23-24-25 e 31 dicembre.
Non perdetevi la mostra "Mauro Betti. Dipinti domestici" che terminerà il 9 febbraio.

-

Il Ponte gallery wishes you a Happy Holidays!

The gallery will be open regularly every day except December 23-24-25th and 31st.
Do not miss the exhibition "Mauro Betti. Domestic paintings" that will end on February 9th.

21/12/2023

“Così fu quella volta che quasi incontrammo Isak Borg” (2022, mixed media installation). È questo il titolo dell’installazione di Raffaele Luongo esposta al Polo Santa Marta dell'Università degli Studi di Verona e che ora fa parte della mostra "Contemporanee/Contemporanei" costituita dalle opere della collezione AGI Verona dei collezionisti veronesi Giorgio e Anna Fasol.

L’opera - donata all’Ateneo scaligero dall’artista e dalla Galleria Il Ponte di Firenze - è un’installazione di complessa gestazione, in cui ricordi personali di Luongo (artista nato a Caracas, Venezuela, nel 1966 e formatosi all'Accademia di Belle Arti di Napoli) si intersecano con l’opera cinematografica “Il tempo delle fragole”.

Leggi l'articolo su UnivrMagazine: https://urly.it/3z4js
Guarda la video intervista a Luongo e a Fasol: https://urly.it/3z4jt

Tag:

Vi aspettiamo domani sera a partire dalle 18.00 per l'inaugurazione della mostra personale di Mauro Betti "Dipinti domes...
30/11/2023

Vi aspettiamo domani sera a partire dalle 18.00 per l'inaugurazione della mostra personale di Mauro Betti "Dipinti domestici".

"La pittura di Mauro Betti, seguendo un percorso che porta avanti oramai da molti anni, riduce la superficie a un colore sostanzialmente monocromo. In questo ultimo nucleo di dipinti è uno smalto rosso brillante, dove si inseriscono, oltre ad alcuni colori fondamentali nel suo lavoro: bianco e nero, delle piccole taches di colori squilanti, che esulano dalla monocromia, dando un ritmo inatteso al dipinto..."

-

We look forward to seeing you tomorrow evening starting at 6 p.m. for the opening of Mauro Betti's solo exhibition "Dipinti domestici".

"Mauro Betti's painting, following a path he has been pursuing for many years now, reduces the surface to a basically monochrome colour. In this last set of paintings, the colour is a bright red enamel. Outside this single colour, and black and white – fundamental colours in his work – we find small pockets of bright colours, which give the painting an unexpected rhythm..."

Inaugura il prossimo Venerdì 1 Dicembre la mostra personale di Mauro Betti "Dipinti domestici" a partire dalle 18:00.«Ma...
25/11/2023

Inaugura il prossimo Venerdì 1 Dicembre la mostra personale di Mauro Betti "Dipinti domestici" a partire dalle 18:00.

«Mauro Betti, nella sua personale ricerca, approda ad una figurazione minimalista fatta di “spezzoni” di realtà isolati dal contesto: frammenti, lettere dell'alfabeto, segnali, quasi reperti di una civiltà prima di un'ipotetica ma non improbabile apocalisse. […] L’operazione di Betti ha una doppia faccia: quegli “spezzoni” possono valere come possibili indizi nell'illusione di ristabilire un nuovo sistema di valori, oppure possono valere come tracce di quella disposizione (da riattivare?) che sapeva vedere e scoprire le cose con l'ingenua meraviglia tipica dell'infanzia e dei primordi della pittura…» (Luigi Bernardi)

-

Next Friday December 1st we're opening the next solo show fo Mauro Betti "Dipinti domestici", from 18:00.

“In his personal research, Mauro Betti approaches a minimalist figuration consisting of reality ‘clips’ isolated from the context: fragments, letters of the alphabet, signals, almost relics of a civilization before a hypothetical but not improbable apocalypse. [...] There are two sides to Betti’s operating: those ‘clips’ can count as possible clues in the illusion of re-establishing a new system of values, or they can count as traces of that disposition (to switch back on?) that was able to see and discover things with the naive awe typical of childhood and the earliest stages of painting...” (Luigi Bernardi)

È terminata venerdì la mostra personale di Zoè Gruni “Motherboard” dove sono stati presentati tre progetti degli ultimi ...
24/11/2023

È terminata venerdì la mostra personale di Zoè Gruni “Motherboard” dove sono stati presentati tre progetti degli ultimi anni realizzati dell’artista a cavallo del suo ritorno in Italia dal Brasile .
Di questo periodo brasiliano Gruni ha raccolto in un libro i tratti salienti della sua esperienza. Il libro intitolato “Segunda Pele” è edito da Metilene Edizioni, Pistoia. Il libro è disponibile anche in Inglese e Portoghese.

Rivivi la mostra e le opere e approfondisci il lavoro di Zoè Gruni attraverso questo libro.

-

Zoè Gruni’s solo show “Motherboard” ended last Friday. In the exhibition were presented three projects realized by the artist during the last years, around her comeback in Italy from Brazil.
The highlights of this Brazilian period have been gathered by Gruni in a book titled “Segunda Pele”, published by Metilene Editori, Pistoia. The book is also available in English and Portuguese.

Relive the exhibition and the artworks, and delve deeper into the work of Zoè Gruni through the book.

Save the date!Inaugura il 1 dicembre la mostra "Dipinti domestici" di Mauro Betti. «La tavolozza di Mauro Betti, scrivev...
18/11/2023

Save the date!

Inaugura il 1 dicembre la mostra "Dipinti domestici" di Mauro Betti.
«La tavolozza di Mauro Betti, scriveva invece Mauro Panzera, è coltissima, memore delle ricche vicende tracciate dall’arte contemporanea, almeno a partire dalla cultura pop di sapore inglese, ma vi è presente pure massicciamente la cultura grafica e del fumetto contemporaneo. La civiltà grafica, del pantone, si è sostituita all’enciclopedia della natura […]»

-

Save the date!

The 1st of December opens to the public the exhibition of Mauro Betti "Dipinti domestici".
“Mauro Betti's palette,” as Mauro Panzera instead wrote, “is highly cultured, mindful of the rich adventures of contemporary art, at least starting from British-style pop culture. But it also contains lashings of contemporary graphic and comic culture. The civilization of graphics, Pantone colour, has replaced the encyclopaedia of nature [...]”

Annunciamo con grande dispiacere la scomparsa di Joe Tilson. L'artista ingelese, che aveva scelto la toscana come sua te...
15/11/2023

Annunciamo con grande dispiacere la scomparsa di Joe Tilson.
L'artista ingelese, che aveva scelto la toscana come sua terra d'elezione, è scomparso all'età di 95 anni.

Ricordiamo con molto affetto la mostra che tenne alla galleria Il Ponte nel 2004 dal titolo "Attraverso e oltre la Pop".

-

We announce with great sadness the passing of Joe Tilson.
The english artist, who had chosen Tuscany as his homeland, passed away at the age of 95.

We remember with much affection the exhibition he held at Il Ponte Gallery in 2004 entitled "Through and Beyond Pop."

Il progetto “Segunda pele” sorge dalla necessità di ampliare il mio universo di ricerca artistica individuale verso una ...
07/11/2023

Il progetto “Segunda pele” sorge dalla necessità di ampliare il mio universo di ricerca artistica individuale verso una dimensione collettiva. Ormai da diversi anni progetto e produco lavori basati sull’interazione fra corpo e oggetto, performance e scultura. Oggetti performativi pensati come protesi del corpo, sculture che possono essere vestite o abitate, usando materiali di riciclaggio. Queste “seconde pelli” diventano una sorta di filtro fra il mio proprio corpo e il mondo aiutandomi ad affrontare territori sconosciuti e ad esorcizzare le difficoltà. La necessità di riflettere sulla società contemporanea solleva inevitabilmente temi quali: memoria, identità, paura...e l’obiettivo è diventato trasformare questo dialogo in azione performativa e politica.

Il progetto "Segunda Pele" è parte della mostra "Motherboard" di Zoè Gruni visibile fino al 17 Novembre.

-

The “Segunda pele” (Second Skin) project came about from the need to expand my individual artistic research towards a collective dimension. I have been designing and producing works based on the interaction between body and object, performance and sculpture for several years now – performative objects conceived as extensions of the body, sculptures that can be worn or inhabited using recycled materials. These “second skins” become a sort of filter between my body and the outside world, helping me to tackle unknown territories and drive out difficulties. The necessity to reflect on contemporary society inevitably raises topics such as memory, identity and fear… and the aim has become to transform this dialogue into performative and political action.

"Segunda Pele" is part of the exhibition "Motherboard" by Zoè Gruni open to visitors until November 17th.

“Motherboard” è un progetto sulla maternità. Si tratta di una una serie di immagini fotografiche realizzate con l'autosc...
24/10/2023

“Motherboard” è un progetto sulla maternità. Si tratta di una una serie di immagini fotografiche realizzate con l'autoscatto durante momenti di gioco con mio figlio. La “maschera pittorica” attuata su di esse porta alla continua trasformazione dei personaggi e talvolta all'inversione del ruolo madre-figlio. Ironia e drammaticità si confondono come anche gli elementi simbolici presi in prestito dalla memoria collettiva: antichità, mitologia, cultura pop, tecnologia digitale e temi sociali.

Zoè Gruni "Motherboard", fino al 17 Novembre 2023.

-

“Motherboard” is a project on motherhood. It is a series of photographic images caught with the automatic release during moments of play with my son. The “painted mask” applied to them leads to the continual transformation of the characters and at times to the inversion of the role of mother and son. Irony and drama blend together as well as symbolic elements borrowed from the collective memory: antiquity, mythology, pop culture, digital technology and social themes.

Zoè Gruni "Motherboard", until November 17th, 2023.

Vi aspettiamo fino a Domenica ad  allo stand A4B3 pad. 19!Lo stand che la galleria Il Ponte e la Fornaciai Art Gallery d...
13/10/2023

Vi aspettiamo fino a Domenica ad allo stand A4B3 pad. 19!

Lo stand che la galleria Il Ponte e la Fornaciai Art Gallery di Firenze presentano ad ArtVerona 2023 è sostanzialmente incentrato sul “rapporto fra arte e parola”. Vengono presentate alcune opere di artisti Fluxus, Giuseppe Chiari, Ben Vautier, Wolf Vostell, della Poesia Visiva, Eugenio Miccini, con un importante nucleo di opere degli anni ’60 e del Noveau Realisme, Raymond Hains.

-

We are waiting for you until Sunday in , Booth A4B3 pad. 11!

The booth that Il Ponte gallery and Fornaciai Art Gallery in Florence show at ArtVerona 2023 is essentially focused on the "relationship between art and word". Among the works which are presented, there are some ones by Fluxus artists, Giuseppe Chiari, Ben Vautier, Wolf Vostell; Poesia Visiva, Eugenio Miccini, with an important nucleus of works from the 1960s and Noveau Realisme, Raymond Hains.

La galleria Il Ponte partecipa ad ArtVerona assieme alla Fornaciai Art Gallery di Firenze presentando un nucleo di opere...
09/10/2023

La galleria Il Ponte partecipa ad ArtVerona assieme alla Fornaciai Art Gallery di Firenze presentando un nucleo di opere sostanzialmente incentrato sul “rapporto fra arte e parola”.
Vengono presentate alcune opere di artisti Fluxus, Giuseppe Chiari, Ben Vautier, Wolf Vostell, della Poesia Visiva, Eugenio Miccini, con un importante nucleo di opere degli anni ’60 e del Noveau Realisme, Raymond Hains.
A questa scelta si aggiungono artisti quali Aldo Mondino, in cui il calembour rappresenta spesso la chiave di lettura dell’opera e Maurizio Nannucci che con le sue scritte al neon ne ha amplificato il rapporto tautologico fra arte e parola.

-

Il Ponte gallery takes part in ArtVerona toghether with Fornaciai Art Gallery of Florence. We present a group of works essentially focused on the "relationship between art and word".
Among the works which are presented, there are some ones by Fluxus artists, Giuseppe Chiari, Ben Vautier, Wolf Vostell; Poesia Visiva, Eugenio Miccini, with an important nucleus of works from the 1960s and Noveau Realisme, Raymond Hains.
To this choice are added artists such as Aldo Mondino, in which the calembour often represents the key to understanding the work and Maurizio Nannucci who with his neon writings has amplified the tautological relationship between art and word.

Si terrà Giovedì 5 Ottobre alla Basilica di San Miniato al Monte la presentazione del libro degli scritti di Venturino V...
02/10/2023

Si terrà Giovedì 5 Ottobre alla Basilica di San Miniato al Monte la presentazione del libro degli scritti di Venturino Venturi "Sono nato, si, molto tempo fa", edito da Gli Ori Editori contemporanei, a cura di Lucia Fiaschi e Nicoletta Mainardi.

Durante la presentazione, alla presenza delle due curatrici, l'attore Enzo Brogi accompagnato dal musicista Orio Odori reciterà alcuni dei brani più significativi del volume.

Vi aspettiamo numerosi!

-

Next Thursday, 5th October, at Basilica di San Miniato al Monte in Florence will be presented the volume "Sono nato, si, molto tempo fa" with all the original writings by the artist Venturino Venturi. The book is edited by Gli Ori Editori contemporanei and curated by Lucia Fiaschi e Nicoletta Mainardi.

During the presentation, alongside the intervention of the two curators, the actor Enzo Brogi, accompanied by the musician Orio Odori, will recite some of the most important passages from the book

We are waiting for you!

29/09/2023

Vi aspettiamo sabato 7 per la Giornata del Contemporaneo!

Vi aspettiamo questo Giovedì sera per l'inaugurazione della mostra "Motherboard" di Zoè Gruni! La mostra raccoglie, a pa...
25/09/2023

Vi aspettiamo questo Giovedì sera per l'inaugurazione della mostra "Motherboard" di Zoè Gruni!
La mostra raccoglie, a partire dalla serie Motherboard, tre progetti recenti realizati dall'artista a cavallo del suo ritorno in patria dopo la sua lunga esperienza brasiliana.
Durante l'inaugurazione verrà anche presentato il volume "Segunda Pele" scritto da Zoè Gruni e edito da Metilene Edizioni in Italiano, Inglese e Portoghese.

-

We're wainting for you this thursday for the opening of "Motherboard" by Zoè Gruni!
The exhibition gather, starting from Motherboard, three recent projects by the artist, made in the period around his return from her long brazilian experience.
During the opening will also be presented the book "Segunda Pele" written by Zoè Gruni and edited by Metilene Edizioni in Italian, English and Portuguese.

Inaugura il 28 settembre dalle 18:30 in apertura della Florence Art Week la mostra personale di Zoè Gruni "Motherboard",...
19/09/2023

Inaugura il 28 settembre dalle 18:30 in apertura della Florence Art Week la mostra personale di Zoè Gruni "Motherboard", in cui verranno presentati tre progetti recenti dell'artista.
In questa occasione viene presentato il libro "Segunda Pele", edito dalla casa editrice Metliene in italiano, inglese e portoghese.

-

For the start of the Florence Art Week, september 28th at 18:30 we are opening the solo show of Zoè Gruni "Motherboard", in which are presented three recent projects realized by the artist.
On this occasion will be presented the book "Segunda Pele", edited by Metilene in three languages: Italian, English and Portuguese

Inaugura domani a Roma presso la  la mostra personale di Giulia Napoleone "Il Blu". La mostra include lavori su carta e ...
11/09/2023

Inaugura domani a Roma presso la la mostra personale di Giulia Napoleone "Il Blu".

La mostra include lavori su carta e dipinti realizzati dall'artista in un periodo di oltre sessant'anni, dai primi anni '60 ad oggi. Queste opere esplorano l'utilizzo da parte di Napoleone del colore blu, che rappresenta per lei non solo gli elementi naturali come il mare o il cialo, ma costituisce, con le sue infinite sfumature, l'astrazione della molteplicità dei pensieri.

-

It opens tomorrow evening in Rome at Richard Saltoun Gallery the personal exhibition of Giulia Napoleone "Il Blu".

The exhibition includes works on paper and paintings made by the artist over a 60-year period, from the early 1960s to the present day. The works explore Napoleone's use of the colour blue, which represents for the artist not only elements of nature such as the sea or the sky, but constitutes, with its countless nuances, the abstraction of multiple thoughts.

“Fromoso” è una video-performance ispirata al concetto di antropofagia. L’azione è stata realizzata in una discarica di ...
06/09/2023

“Fromoso” è una video-performance ispirata al concetto di antropofagia. L’azione è stata realizzata in una discarica di carri del carnevale nell’area portuaria di Rio de Janeiro. Il corpo della ballerina cubana Ana Kavalis si abbandona ad un rituale esoterico nel quale viene assorbita fino a scomparire.

Zoè Gruni, "Fromoso", 2020, Digital print on Dibondpanel, 66x100 cm

Scopri le opere della galleria Il Ponte sul nostro sito e sul nostro profilo Artsy!

Non perderti inoltre la prossima mostra alla galleria Il Ponte: una personale di Zoè Gruni intitolata "Motherboard" in cui saranno presentati tre suoi progetti recenti. Inaugura il 28 Settembre!
-

“Fromoso” is a video-performance inspired by the concept of anthropophagy. The action was carried out inside the allegorical floats dump of the Carnival in the port area in Rio de Janeiro. The dancer Ana Kavalis concedes her body to an esoteric ritual in which the body is absorbed until it disappears.

Zoè Gruni, "Fromoso", 2020, Digital print on Dibondpanel, 66x100 cm

Discover Il Ponte gallery's artworks on our website or on our Artsy profile!

Do not miss also the next exhibition at Il Ponte gallery: a solo show of Zoè Gruni titled "Motherboard", where three of her more recent project will be presented. It opens on September 28th!

Il Ponte riapre la stagione espositiva il 28 settembre con la personale dedicata a Zoè Gruni "Motherboard", in occasione...
04/09/2023

Il Ponte riapre la stagione espositiva il 28 settembre con la personale dedicata a Zoè Gruni "Motherboard", in occasione della seconda edizione della “Florence Art Week”.

La mostra si articola attraverso tre diversi progetti, Segunda pele, Fromoso, Motherboard, presentati mediante video-installazioni, performance, fotografie e tecniche miste su stampa fotografica.

In occasione della mostra verrà presentato il libro "Zoè Gruni. Segunda Pele", 2023, edito da Metilene edizioni, Pistoia.
L'opening si terrà il 28 settembre a partire dalle ore 18.00, non mancare!
-

Il Ponte gallery reopens its exhibition season on September 28th presenting the personal show of Zoè Gruni "Motherboard", on the occasion of the second edition of the Florence Art Week.

The exhibition is articulated through three different projects, Segunda pele, Fromoso, Motherboard, presented across video-installation, performances, photographs and mixed media on photographic paper.

On the occasion will be presented the book "Zoè Gruni. Segunda Pele", 2023 edited by Metilene edizioni, Pistoia.
The opening will be September 28th from 18.00. Do not miss it!

Annunciamo con grande tristezza la scomparsa di Luca Maria Patella. L’eclettico artista si è spento ieri nella sua casa ...
26/08/2023

Annunciamo con grande tristezza la scomparsa di Luca Maria Patella.

L’eclettico artista si è spento ieri nella sua casa romana a 89 anni. Ci stringiamo nel ricordo affettuoso al fianco di Rosa Foschi e di tutti coloro che gli sono stati vicini.

-

It is with great sadness that we announce the passing of Luca Maria Patella.

The eclectic artist died yesterday in his Roman home at the age of 89. We gather in affectionate memory alongside Rosa Foschi and all those who were close to him.

Anche quest'anno la galleria Il Ponte partecipa alla Florence Art Week che si svolgerà dal 28 settembre al 8 ottobre 202...
24/08/2023

Anche quest'anno la galleria Il Ponte partecipa alla Florence Art Week che si svolgerà dal 28 settembre al 8 ottobre 2023!

Il 28 settembre sarà infatti inaugurata la mostra personale "Zoe Gruni. Motherboard" che si sviluppa attraverso tre progetti realizzati tra il 2017 e il 2023 presentando installazioni video, fotografie e dipinti di medie e piccole dimensioni.

“La mia ricerca artistica nasce dal bisogno di esorcizzare la paura del diverso. A partire da una riflessione intima che tende a una dimensione collettiva, il mio corpo è l’elemento catalizzatore che si estende verso gli altri attraverso interazioni di vario genere. Il filo conduttore dei miei progetti è la performance ma le azioni non sono pensate in forma di spettacolo bensì come un processo in costante evoluzione”.

-

Also this year Il Ponte gallery participates to the Florence Art Week that will take place from September 28th to October 8th, 2023!

Indeed, September 28th will be opened the solo show "Zoe Gruni. Motherboard". The exhibition will present three projects carried out between 2017 and 2023, showing video installations, photographs and paintings of different dimension.

“My artistic research comes from the need to exorcise the fear of the diverse. Starting from an intimate reflection that tends to a collective dimension, my body is the catalyst element that extends towards the others through various genres of interactions. The leitmotif of my projects is the performance, but the actions are not conceived in the form of a show but as a constantly evolving process".

"Non il ritratto del padre-figlio ma il ritratto della loro relazione che è qualcosa di primordiale. Il momento è quello...
19/08/2023

"Non il ritratto del padre-figlio ma il ritratto della loro relazione che è qualcosa di primordiale. Il momento è quello dell’accudimento, del far passare la paura al piccolo. Non è il padre superegoico, autoritario, ma è il padre affettivo (”il nuovo padre”)

Marina Ballo Charmet, Tatay #6, Inkjet print su Dibond, 60x90 cm

Scopri le opere della galleria Il Ponte sul nostro sito e sul nostro profilo Artsy!

-

"Not the father-child portrait, but the portrait of their relationship which is something primordial. It’s a moment of nurturing, of assuaging the baby’s fear. It’s not the superegoic, authoritarian father, but the affectionate father (the “new” father)".

Marina Ballo Charmet, Tatay #6, Inkjet print on Dibond, 60x90 cm

Discover Il Ponte gallery's artworks on our website or on our Artsy profile!

17/08/2023
La galleria Il Ponte augura a tutti voi un felice Ferragosto! "C’eravamo dati appuntamento – forse per il Solstizio d’Es...
14/08/2023

La galleria Il Ponte augura a tutti voi un felice Ferragosto!

"C’eravamo dati appuntamento – forse per il Solstizio d’Estate – in quel Paese fuori del tempo: per ospitarlo nel nostro lab oratorium ed eremo di Montefolle.. Ora noi siamo qui ad aspettarlo (per noi, intendo: la mia Musa* ed io): eccoci, concentrati e distesi, nel Tondo delle nostre Stanze (o Camera)..."

-

Il Ponte gallery wishes you a happy mid-August day and a joyful summer!

"We had arranged to meet – perhaps for the Summer Solstice – in that timeless town: to host him in our lab oratorium and hermitage of Montefolle... Now we are here waiting for him (for us, I mean: my Muse* and I): here we are, concentrated and relaxed, in the Tondo of our Rooms (or Camera)..."

Luca Maria Patella, Intuizione (Sol laetus laetis), 1985, fotografia stenopeica su stampa cibachrome 550x410 mm

È in corso fino al 17 Settembre la mostra "Mauro Staccioli San Giovanni Valdarno 1996-2023" presso Casa Masaccio centro ...
09/08/2023

È in corso fino al 17 Settembre la mostra "Mauro Staccioli San Giovanni Valdarno 1996-2023" presso Casa Masaccio centro per l'arte contemporanea a San Giovanni Vadarno.

In occasione della definitiva collocazione dei tondi che componevano l'installazione realizzata dall'artista nel 1996, oggi riassemblati nell'opera "Ripensare l'urbano 2011-2023", a Casa Masaccio è presentata la documentazione progettuale dell’opera del 1996 e la revisione del 2011 per la sua nuova collocazione. È inoltre esposto un importante nucleo di opere utili ad approfondire la pratica di Staccioli.

-

Until September 17th at Casa Masaccio centro per l'arte contempornaea in San Giovanni Valdarno is ongoing the exhibition "Mauro Staccioli San Giovanni Valdarno 1996-2023".

On the occasion of the definitve placement of the wheels that made up the installation created by the artist in 1996, now reassembled in the artwork "Ripensare l'urbano 2011-2023", at Casa Masaccio is presented the 1996 planning documents for the work and the revised 2011 plans for its new location. Also on display there is an important group of works that can help delve further into Staccioli’s art

"La rotondità del mondo si divide in tenebre e luce, benché ciascun aspetto s’illumini dell’altro. Si passa danzando in ...
03/08/2023

"La rotondità del mondo si divide in tenebre e luce, benché ciascun aspetto s’illumini dell’altro. Si passa danzando in mezzo al reale e, come ha ben stabilito Giulia Napoleone, abbracciamo tutto, una data verità e il suo opposto, una certa asperità e la sua cancellazione. Il culmine della poesia si conquista un accesso di geometria".
Yves Peyré, Giulia Napoleone. Nero di china, 2020.

Giulia Napoleone, Une plain d'ombre, 2020, china su carta, 103x103 cm

Scopri le opere della galleria Il Ponte sul nostro sito e sul nostro profilo Artsy!

-

"La rondeur du monde se partage en ténèbre et en lumière. Toutefois chacune des apparences s’éprend de l’autre. On passe en dansant au milieu du réel et, comme le décide si bien Giulia Napoleone, on embrasse tout, telle vérité et son contraire, telle aspérité et son effacement. Le comble de la poésie se concilie un accès de géométrie".
Yves Peyré, Giulia Napoleone. Nero di china, 2020.

Giulia Napoleone, Une plain d'ombre, 2020, encre de chine sur papier, 103x103 cm

Découvrez les œuvres de la galerie Il Ponte sur notre site et sur notre profil Artsy !

La galleria Il Ponte annuncia la chiusura al pubblico per la pausa estiva dal 28 di luglio fino ai primi di settembre. C...
25/07/2023

La galleria Il Ponte annuncia la chiusura al pubblico per la pausa estiva dal 28 di luglio fino ai primi di settembre. Ci rivedremo il 28 di settembre con la prima mostra della nouva stagione dedicata agli ultimi lavori di Zoè Gruni, in occasione della Florence Art Week 2023!

Vi auguriamo buone ferie e... attenzione ai pescecani!

-

Il Ponte announce its summer break starting from July 28th until September. We will meet again September 28th for the first exhibition of the next season, dedicated to the last works by Zoé Gruni, on the occasion of 2023 Florence Art Week!

We widh you a good summer and... beware of the sharks!

Ultimi giorni per visitare la mostra di Marina Ballo Charmet "Tatay / Con la coda dell'occhio" che terminerà il 28 lugli...
21/07/2023

Ultimi giorni per visitare la mostra di Marina Ballo Charmet "Tatay / Con la coda dell'occhio" che terminerà il 28 luglio.

La mostra, a cura di Marco Meneguzzo, raccoglie il risultato dell'ultima ricerca visiva dell'artista milanese, esplorando il rapporto tattile e olfattivo tra la figura paterna e suo figlio nel primo periodo della loro relazione attraverso delle immagini fotografiche dal forte impatto visivo.
A questa serie di lavori sono affiancati quelli del 1993-94 della serie "Con la coda dell'occhio", fotografie in cui i bordi della città sono visti con uno sguardo dal basso, mettendo l’obiettivo all’altezza dell’occhio di un bambino.

Non perdertela!
-
Last days to visit the exhibition by Marina Ballo Charmet "Tatay / Con la coda dell'occhio" which ends on July 28th.

The exhibition, curated by Marco Meneguzzo, gather the results of the last project by the milanese artist. Exploring the tactile and olfactory connection between the father and the child in the first period of their relationship through photographic images with a strong visual impact.
Alongside this series of works are those from 1993-94 in the series "Con la coda dell'occhio", photographs in which the edges of the city are seen from below, placing the lens at eye level with a child.

Do not miss it!

C'è tempo fino al 27 agosto per visitare a Roma la mostra "Terra Animata | Visioni tra Arte e Natura in Italia (1964-202...
19/07/2023

C'è tempo fino al 27 agosto per visitare a Roma la mostra "Terra Animata | Visioni tra Arte e Natura in Italia (1964-2023)" al Mattatoio.

La mostra raccoglie alcuni tra gli esempi più significativi di artisti contemporanei che hanno lavorato sulle relazioni esistenti tra arte, creatività, estetica e i territori naturali che l’uomo abita.

La selezione, incentrata su artisti italiani, copre un arco cronologico che va dagli anni Sessanta ai giorni nostri, un periodo caratterizzato da grandi cambiamenti nella percezione del rapporto tra natura ed essere umano, cambiamenti a cui le arti visive hanno contribuito aprendo nuovi scenari e fondando nuove consapevolezze.
-
There is time until August 28th to visit the exhibition "Terra Animata | Visioni tra Arte e Natura in Italia (1964-2023)" at Mattatoio in Rome.

This exhibition brings together some of the most significant contemporary artists who have worked, and are working, on the relationship between art, creativity, aesthetics and the natural territory inhabited by humankind.

The selection, focusing on Italian artists, spans a timeframe stretching from the 1960s to the present day, a period characterised by sweeping changes in our perception of humankind’s relationship with nature – changes to which the visual arts have contributed by opening up new scenarios and forging a new awareness.

"Ci sono tanti aspetti: c’è la vicinanza, il frammento, la zona, la sovraesposizione, il colore intensissimo. Qualcosa c...
18/07/2023

"Ci sono tanti aspetti: c’è la vicinanza, il frammento, la zona, la sovraesposizione, il colore intensissimo. Qualcosa che rimanda al nostro preconscio. Credo che tutti questi aspetti insieme possano restituire bene quella particolare relazione che prima del “nuovo padre” era tipicamente la relazione della madre col bambino. Si può dire che forse negli ultimi tempi è quella che appartiene al padre e al piccolo. Qualcosa di primitivo, primordiale".

Marina Ballo Charmet "Tatay / Con la coda dell'occhio" a cura di Marco Meneguzzo, fino al 28 luglio.
-
There are several aspects to it: there’s the closeness, the fragment, the zone, the overexposure, the very intense color. Something that pertains to the non-rational. I think that all of these aspects together can give a good picture of that particular relationship that, before the advent of a “new” type of father, was typically the mother-child relationship. We might say that more recently it’s become the one that pertains to father and child. Something primitive, primordial.

Marina Ballo Charmet "Tatay / Con la coda dell'occhio" curated by Marco Meneguzzo, until July 28th

Indirizzo

Via Di Mezzo 42/b
Florence
50121

Orario di apertura

Lunedì 10:30 - 13:00
15:30 - 19:00
Martedì 10:30 - 13:00
14:00 - 19:00
Mercoledì 15:30 - 19:00
Giovedì 10:30 - 13:00
15:30 - 19:00
Venerdì 10:00 - 13:00
15:30 - 19:00

Telefono

+39055240617

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Galleria Il Ponte pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Galleria Il Ponte:

Video

Condividi

Our Story

La Galleria Il Ponte nasce a San Giovanni Valdarno nel 1965 per la passione verso l’arte contemporanea di Vincenzo Alibrandi, artigiano della stampa calcografica. Dal 1977 si trova nell’attuale sede fiorentina, oggi diretta da Andrea Alibrandi. Durante la sua più che trentennale attività, la Galleria Il Ponte ha presentato un ampio ma selezionato nucleo di artisti che abbracciano tutto il XX secolo, da maestri storici come De Pisis, Sironi, Soffici, Rosai, ai principali esponenti dell’informale quali Afro e Mirko Basaldella, Arturo Carmassi, Pietro Consagra, Mattia Moreni, Giulio Turcato, e altri meno noti al largo pubblico, ma di assoluta qualità come Giulia Napoleone e Mauro Betti. A fianco dell’attività espositiva ha preso vita un attento lavoro editoriale, con la pubblicazione di cataloghi e libri d’arte, molto curati sia nella redazione che nella veste grafica. Il rinnovamento dello spazio, realizzato nel 2003, era legato all’intenzione di spostare l’attività della galleria su proposte maggiormente legate alla contemporaneità. Questa nuova stagione si è inaugurata con un importante mostra dedicata alle Superfici specchianti di Michelangelo Pistoletto, cui hanno seguito Joe Tilson, Mauro Staccioli, Renato Ranaldi, Hidetoshi Nagasawa, Giuseppe Spagnulo...

Musei nelle vicinanze


Altro Galleria d'arte Florence

Vedi Tutte