Sinagoga e Museo ebraico di Firenze e Siena

Sinagoga e Museo ebraico di Firenze e Siena Scopri il nuovo profilo Facebook ufficiale della Sinagoga e del Museo ebraico di Firenze e Siena

19/04/2024
Domenica 28 aprile 2024 alle ore 11 non perdere la speciale visita guidata presso la Sinagoga e il Museo ebraico di Fire...
17/04/2024

Domenica 28 aprile 2024 alle ore 11 non perdere la speciale visita guidata presso la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze dedicata alla "Brigata Ebraica".

Questo corpo militare, composto da donne e uomini volontari ebrei della Palestina sotto mandato britannico, risalì l'Italia da Taranto a Udine contribuendo con la sua azione alla liberazione del Paese.
Con il supporto di foto, video e pannelli descrittivi, verrà approfondito il ruolo fondamentale che queste donne e questi uomini ricoprirono per la ricostruzione di Firenze e della sua comunità ebraica.

Info e prenotazioni 055 2989879 attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18

LA RICETTA DEL MESELa matzah è il pane non lievitato che è consumato quale alimento rituale nella festa di Pesach (che s...
15/04/2024

LA RICETTA DEL MESE

La matzah è il pane non lievitato che è consumato quale alimento rituale nella festa di Pesach (che significa passare oltre) dove si intende ricordare la fine della schiavitù in Egitto. Questo pane rievoca l’impasto che non ebbe tempo di lievitare nel momento della fuga e rappresenta il momento di passaggio, della transizione tra schiavitù e libertà. Durante la festività di Pesach il pane azzimo, matzah, viene impiegato in moltissime ricette. Una di queste sono le palline di matzah, di cui vi presentiamo la versione descritta nel libro “La cucina della memoria” in cui troviamo le ricette giudaico monferrine raccolte dai ricettari di famiglia. In particolare, questa è la ricetta di zia Emilia.

Ingredienti - dosi per 2/4 persone:
Mezza tazza di farina di azzime
1 tazza di cottage cheese (fiocchi o ricotta)
1 uovo ben sbattuto
1/8 cucchiaino di pepe
Mezzo cucchiaino di sale
Olio q.b.

Procedimento:
Unisci tutti gli ingredienti amalgamando bene. Formare delle piccole p***e che passerete nella farina di azzime, friggere in olio di semi, asciugarle su carta e servirle.

Credit fotografico: Santanachote

Domenica 7 aprile 2024 alle 11 sarà eccezionalmente riaperto il cancello del Cimitero monumentale ebraico di viale Arios...
27/03/2024

Domenica 7 aprile 2024 alle 11 sarà eccezionalmente riaperto il cancello del Cimitero monumentale ebraico di viale Ariosto, a due passi da Porta San Frediano.

Durante la visita verranno descritte le caratteristiche di questo luogo che custodisce cappelle e monumenti funerari ottocenteschi, alcuni di straordinario valore artistico.

Tra gli altri, si distingue quello a forma di piramide egizia e la tomba di David Levi, benefattore della nuova Sinagoga fiorentina inaugurata nel 1882.

La visita tratterà inoltre i temi della ritualità nel lutto e nella morte nell'ebraismo e anche della storia della Comunità Ebraica fiorentina tra fine '700 e fine '800 oltre ad un excursus sugli usi e le tradizioni funerarie ebraiche.

Costo 10 Euro per gli adulti e 6 Euro per i minori. Prezzo comprensivo della visita guidata e dell’ingresso.

Prenotazione obbligatoria allo 055 2989879 attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18

🇮🇹 ATTENZIONEIn occasione di Pesach, la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze resteranno chiusi al pubblico nei giorni ...
25/03/2024

🇮🇹 ATTENZIONE
In occasione di Pesach, la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze resteranno chiusi al pubblico nei giorni 22, 23, 24, 29 e 30 Aprile 2024.
🇬🇧 ATTENTION
On the occasion of Pesach, the Synagogue and the Jewish Museum in Florence will be closed on 22nd, 23rd, 24th, 29th and 30th April 2024.

LA RICETTA DEL MESE: TORTA AL CIOCCOLATO E NOCCIOLETra gli ingredienti di questa squisita torta al cioccolato non figura...
22/03/2024

LA RICETTA DEL MESE: TORTA AL CIOCCOLATO E NOCCIOLE

Tra gli ingredienti di questa squisita torta al cioccolato non figura la farina, tanto è vero che spesso si sforna per Pesach, la Pasqua ebraica. Questa ricorrenza celebra la liberazione degli ebrei dalla schiavitù in Egitto. In ricordo della fuga precipitosa, che non diede il tempo di far lievitare il pane, a Pesach è vietato il consumo di qualsiasi alimento lievitato nonché pietanze contenti lieviti o cereali che possono fermentare, quali grano, segale, orzo, avena e farro. I precetti restrittivi sugli ingredienti utilizzabili per Pesach hanno favorito la nascita di un’enorme varietà di pietanze a base di pane azzimo, patate e riso.

INGREDIENTI PER 8 PERSONE
B***o e zucchero o fecola di patate per la teglia
150 g di nocciole intere
1 cucchiaino di lievito per dolci
125 g di cioccolato fondente al 70%
5 uova
1 uovo intero
150 g di zucchero semolato

Per la glassa
125 g di cioccolato fondente al 70%
2 cucchiai di rum o liquore alle nocciole
3 cucchiai e ½ di b***o

Procedimento
Imburrate uno stampo a cerniera di 23 cm di diametro e cospargetelo di zucchero o fecola di patate. Disponete le nocciole su una placca da forno e tostatele a 160° per 10-12 minuti, rimestandole di tanto in tanto in modo che si tostino in modo uniforme. Quando sono dorate, toglietele dal forno e lasciatele intiepidire: non spegnete il forno, ma alzate la temperatura a 180°. Tritate finemente le nocciole nel mixer e mescolatevi il lievito. Nel frattempo, fate fondere la cioccolata a bagnomaria, dopodiché lasciatela intiepidire.
Sbattete l’uovo intero con i tuorli e metà zucchero fino a ottenere un composto soffice e spumoso. Unite la cioccolata fusa e amalgamate bene, poi aggiungete le nocciole. A parte montate a neve ben ferma gli albumi con lo zucchero rimasto e da ultimo incorporateli delicatamente al composto di nocciole e cioccolato.
Versato in uno stampo e infornate per 40-45 minuti (per verificare la cottura, fate la prova dello stecchino). Sfornate, aprite la cerniera e lasciate intiepidire per 5 minuti; quindi, rovesciate la torta su una gratella e fatela raffreddare completamente.
Nel frattempo, preparate la glassa. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, incorporate il rum, quindi aggiungete il b***o un po’ per volta fuori dal fuoco, fino a ottenere un composto liscio e cremoso. Attendete che si raffreddi un po’, ma stendetela sulla torta prima che indurisca. È ottima così come è, oppure con uno strato di panna montata.

19/03/2024

Dietro alla costruzione della Sinagoga di Firenze vi sono molti eventi da raccontare e tante curiosità da scoprire.

Ti aspettiamo domenica 31 marzo alle ore 11 in Via Farini 6 per una speciale visita guidata alla scoperta della storia del Tempio maggiore fiorentino dalla sua costruzione nel XIX secolo fino ai giorni nostri.

Al primo e al secondo piano del Museo verrà illustrata la storia degli ebrei fiorentini dal periodo del ghetto del XVI secolo fino al Secondo Dopoguerra e si parlerà delle feste ebraiche, del ciclo della vita e delle tappe fondamentali dell'ebraismo esemplificati dagli oggetti conservati all'interno del Museo stesso.

Costo: 10 Euro (intero adulti) - 6 Euro (ragazzi dai 6 ai 18 anni)

Info e prenotazioni: 055 2989879 (attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18)

Scopri il nuovo profilo Facebook ufficiale della Sinagoga e del Museo ebraico di Firenze e Siena

ATTENZIONE ⚠️ A causa del maltempo che sta colpendo la città in queste ore, la visita al Cimitero ebraico monumentale di...
10/03/2024

ATTENZIONE ⚠️

A causa del maltempo che sta colpendo la città in queste ore, la visita al Cimitero ebraico monumentale di Viale Ariosto a Firenze, in programma oggi domenica 10 marzo alle ore 11, è stata annullata e rimandata a data da destinarsi.

03/03/2024

Domenica 10 marzo 2024 alle 11 sarà eccezionalmente riaperto il cancello del Cimitero monumentale ebraico di viale Ariosto, a due passi da Porta San Frediano.

Durante la visita verranno descritte le caratteristiche di questo luogo che custodisce cappelle e monumenti funerari ottocenteschi, alcuni di straordinario valore artistico.

Tra gli altri, si distingue quello a forma di piramide egizia e la tomba di David Levi, benefattore della nuova Sinagoga fiorentina inaugurata nel 1882.

La visita tratterà inoltre i temi della ritualità nel lutto e nella morte nell'ebraismo e anche della storia della Comunità Ebraica fiorentina tra fine '700 e fine '800 oltre ad un excursus sugli usi e le tradizioni funerarie ebraiche.

Costo 10 Euro per gli adulti e 6 Euro per i minori. Prezzo comprensivo della visita guidata e dell’ingresso.

Prenotazione obbligatoria allo 055 2989879 attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18

Scopri il nuovo profilo Facebook ufficiale della Sinagoga e del Museo ebraico di Firenze e Siena

Purim, Festa delle sorti, dura due giorni e cade il 14 di Adar che quest’anno coincide con il 23-24 marzo. Questa festiv...
28/02/2024

Purim, Festa delle sorti, dura due giorni e cade il 14 di Adar che quest’anno coincide con il 23-24 marzo. Questa festività è dedicata alla figura di Ester, moglie del re di Persia, la quale con coraggio riuscì ad avere la meglio su Aman, il consigliere del re che aveva decretato lo sterminio del popolo ebraico.
Tra i tanti dolcetti e pasticcini che si consumano in questa festività i più tipici sono le “Orecchie di Aman", sfogliatine triangolari farcite con semi di papavero, uvetta o composta di prugna.
La ricetta presentata è ripresa dal libro di cucina “Ricette e Precetti” di Miriam Camerini.

Porzioni: 20-30 biscotti, a seconda della dimensione; Tempo: 2 ore

Ingredienti
2 uova
1 bicchiere di zucchero
½ bicchiere di olio d’oliva leggero (o un quarto olio d’oliva e un quarto olio di semi)
½ bustina di lievito
2 bicchieri e ½ di farina
marmellata a piacere

N.B. Per bicchiere si intende un bicchiere di plastica bianco di quelli usa e getta

Procedimento
Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola e impastateli bene, dapprima con l’aiuto di un cucchiaio di legno, poi a mano, fino ad ottenere un bell’impasto s**o e compatto, che non si attacchi alle mani.
Fate riposare l’impasto così ottenuto, coperto con uno strofinaccio, per una mezz’oretta, poi stendetelo sul piano di lavoro ben infarinato allo spessore di circa mezzo centimetro (se riuscite anche più sottile, ma poi l’operazione si complica).
Con l’aiuto di un coppapasta tagliate dei cerchi di impasto della misura che preferite, disponete al centro dei cerchi una piccola quantità di marmellata e poi chiudete i cerchi a triangolo, sovrapponendo le alette e premendo leggermente per sigillare il tutto.
Disponete le “orecchie” così ottenute su un foglio di carta da forno e infornate a 150° per una decina di minuti, sorvegliando attentamente la cottura perché a secondo del forno la temperatura può variare ed è facilissimo bruciare i biscotti.
Sfornare le orecchie di Aman e fatele raffreddare completamente, prima di riporle in una scatola di latta.

Credit immagine:
https://www.joimag.it/le-orecchie-di-haman/

Ti aspettiamo domenica 3 marzo alle ore 15 in Via Farini 6 per una speciale visita guidata alla scoperta della storia de...
27/02/2024

Ti aspettiamo domenica 3 marzo alle ore 15 in Via Farini 6 per una speciale visita guidata alla scoperta della storia della Sinagoga di Firenze dalla sua costruzione nel XIX secolo fino ai giorni nostri.

Al primo e al secondo piano del Museo verrà illustrata la storia degli ebrei fiorentini dal periodo del ghetto del XVI secolo fino al Secondo Dopoguerra e si parlerà delle feste ebraiche, del ciclo della vita e delle tappe fondamentali dell'ebraismo esemplificati dagli oggetti conservati all'interno del Museo stesso.

Costo: 10 Euro (intero adulti) - 6 Euro (ragazzi dai 6 ai 18 anni)

Info e prenotazioni: 055 2989879 (attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18)

Nuovo appuntamento domenica 18 febbraio alle ore 11 con una speciale visita guidata alla scoperta della Sinagoga e del M...
05/02/2024

Nuovo appuntamento domenica 18 febbraio alle ore 11 con una speciale visita guidata alla scoperta della Sinagoga e del Museo ebraico di Firenze (Via Farini, 6).

Al primo e al secondo piano del Museo verrà illustrata la storia degli ebrei fiorentini dal periodo del ghetto del XVI secolo fino al Secondo Dopoguerra e si parlerà delle feste ebraiche, del ciclo della vita e delle tappe fondamentali dell'ebraismo esemplificati dagli oggetti conservati all'interno del Museo stesso.

Info e prenotazioni: 055 2989879 (attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18)

"LA FIGURA E IL RUOLO DELLA DONNA NELLA RELIGIONE EBRAICA"Questo è il titolo della speciale visita tematica che abbiamo ...
29/01/2024

"LA FIGURA E IL RUOLO DELLA DONNA NELLA RELIGIONE EBRAICA"

Questo è il titolo della speciale visita tematica che abbiamo organizzato per domenica 11 febbraio alle 11 presso la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze (Via Farini, 6).

Verrà affrontata la questione della separazione tra uomini e donne durante la funzione religiosa e al Museo, intorno alla tavola di Shabbat, saranno illustrati i precetti ebraici tipicamente femminili e si farà accenno alla cucina ebraica e alle sue regole.

Al secondo piano del Museo sarà possibile inoltre conoscere meglio tutto ciò che ruota attorno al matrimonio e alla maternità e nella Stanza della Memoria leggeremo alcuni passi di Primo Levi tratti dal libro "Se questo è un uomo" dedicati alla donna durante la Shoah.

La visita si concluderà al piano terra con un piccolo assaggio dello humor ebraico con la figura della yiddishmame.

Info e prenotazioni: 055 2989879 (attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18)

26/01/2024

Dove comincia la pace

SIENA - via Aretina 174 - Centro Pastorale e Culturale Benedetto XVI

Martedì 30 Gennaio, ore 21.00

Incontro con Edna Angelica Calò e Yehuda Livne

Non hai mai visitato la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze?Ti aspettiamo quindi domenica 4 febbraio alle ore 11 in V...
19/01/2024

Non hai mai visitato la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze?

Ti aspettiamo quindi domenica 4 febbraio alle ore 11 in Via Farini 6 per una speciale visita guidata per conoscere la storia della costruzione del Tempio israelitico fiorentino e focalizzarsi sulla ritualità ebraica.

Al primo e al secondo piano del Museo verrà illustrata la storia degli ebrei fiorentini dal periodo del ghetto del XVI secolo fino al Secondo Dopoguerra e si parlerà delle feste ebraiche, del ciclo della vita e delle tappe fondamentali dell'ebraismo esemplificati dagli oggetti conservati all'interno del Museo stesso.

Info e prenotazioni: 055 2989879 (attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18)

In occasione di TU BISHVAT (il Capodanno degli Alberi) vi aspettiamo domenica 28 gennaio alle ore 11 alla Sinagoga e al ...
15/01/2024

In occasione di TU BISHVAT (il Capodanno degli Alberi) vi aspettiamo domenica 28 gennaio alle ore 11 alla Sinagoga e al Museo ebraico di Firenze (Via Farini, 6) per una visita guidata speciale dedicata a questa festività legata all'ecologia, all'amore per la terra di Israele e alla natura.

Le nostre guide specializzate vi parleranno anche dello speciale seder e dei cibi simbolici che vengono consumati in questa occasione.

Info e prenotazioni: 055 2989879 (attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18)

Domenica 14 gennaio 2024 alle ore 11 sarà possibile visitare la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze abbinando un appr...
05/01/2024

Domenica 14 gennaio 2024 alle ore 11 sarà possibile visitare la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze abbinando un approfondimento a cura di un operatore specializzato dal titolo "QUAL E' LA BIBBIA DEGLI EBREI? Il Sefer Torah tra scrittura e tradizione".

Insieme scopriremo come è fatto un rotolo della Torah, come viene scritto, chi lo scrive, come e quando si legge.

Info e prenotazioni: 055 2989879 (attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18)

LA RICETTA DEL MESE: LAKTES DI PATATE E MELEChanukkà cade intorno a metà dicembre e dura otto giorni. Questa festività c...
20/12/2023

LA RICETTA DEL MESE: LAKTES DI PATATE E MELE

Chanukkà cade intorno a metà dicembre e dura otto giorni. Questa festività celebra la riconsacrazione del Tempio di Gerusalemme in seguito alla rivolta vittoriosa di Giuda Maccabeo contro Antioco Epifane di Siria nel 165 a E.V. Nel tempio era presente solo un’ampolla d’olio puro, sufficiente per un giorno solo. Miracolosamente l’olio durò otto giorni, il tempo occorrente per produrre altro olio. Da allora, a Channukà, detta anche Festa delle Luci e del Miracolo dell’Olio, nelle case si accende un lume al giorno della tipica lampada a otto braccia.
La ricetta proposta è una delle più tipiche di questa festività ed è tratta dal libro di cucina Hazana, di Paola Gavin.

Ingredienti:
700 gr di patate
1 mela
1 cipolla
2 uova di categoria A
Sale e pepe nero macinato al momento
Olio d’oliva per friggere

Procedimento:
Grattugiare grossolanamente le patate e la mela, tritate le cipolle e mescolate tutto insieme, legando il composto con le uova leggermente sbattute. Salate, pepate, quindi mettete a scaldare un poco d’olio in una padella. Quando l’olio è caldo, versateci il composto a cucchiaiate, schiacciandolo con una forchetta. Cuocete a fiamma bassa girando le frittelle una volta che sono dorate. Sgocciolatele, asciugatele su carta da cucina e servite calde.

Credit immagine: Bet Magazine Mosaico https://www.mosaico-cem.it/vita-ebraica/cucina-e-kasherut/i-latkes-di-anne-marie/

Fino al 28 gennaio 2024, presentando all’ingresso del Tempio israelitico della città un biglietto della mostra “Gli ebre...
11/12/2023

Fino al 28 gennaio 2024, presentando all’ingresso del Tempio israelitico della città un biglietto della mostra “Gli ebrei, i Medici e il Ghetto di Firenze”, visitabile presso Palazzo Pitti, sarà possibile accedere alla Sinagoga e al Museo ebraico di Firenze (Via Farini, 6) ottenendo uno sconto di 1,50 Euro sul prezzo del tagliando intero.

Lo sapevi che la Sinagoga di Siena, situata a pochi passi da Piazza del Campo, sorge nel cuore dell’antico Ghetto ebraic...
28/11/2023

Lo sapevi che la Sinagoga di Siena, situata a pochi passi da Piazza del Campo, sorge nel cuore dell’antico Ghetto ebraico di Siena, dove gli ebrei senesi rimasero confinati fino al 1859? Nel 1571, infatti, il granduca di Toscana, Cosimo I de Medici, estese infatti i provvedimenti già adottati a Firenze anche alla città del Palio, dove gli ebrei erano presenti sin dal XII secolo.

Nonostante le limitazioni e le pesanti restrizioni, la Comunità Ebraica senese riuscì comunque a crescere, giungendo a superare il numero di 400 membri e il suo impegno contribuì in modo significativo alla crescita economica e culturale della città.

"Minestrone del Sabato"Lo Shabbat è il giorno di riposo settimanale che inizia il venerdì sera poco prima del tramonto e...
14/11/2023

"Minestrone del Sabato"

Lo Shabbat è il giorno di riposo settimanale che inizia il venerdì sera poco prima del tramonto e termina il sabato al calar della notte. Per dare inizio allo Shabbat, per prima cosa si accendono le candele si benedicono il vino e le challoth (un pane di solito a forma di treccia). I pasti che si consumano il sabato devono essere preparati in anticipo: per mantenerli caldi troviamo molte pietanze con cottura a fuoco lento che durano tutta la notte.
La ricetta del minestrone che vi presentiamo oggi proviene dalla comunità ebraica di Roma. Per essere buono, il minestrone non deve risultare mai acquoso. Quanto alle verdure, si usano quelle di stagione.
Ricetta e fotografia tratta da "Hazana. La cucina ebraica vegetariana", di Paola Gavin.

Ingredienti per 4 persone

3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cipolla
2 spicchi d’aglio
1 gambo di sedano
1 cucchiaio di origano fresco tritato
1 carota
2 zucchine
1 patata
100 gr di cannellini lessati
100 gr di piselli freschi o congelati
400 gr di pendolini maturi
250 gr di spinaci
50 gr di spaghetti o vermicelli
Sale e pepe nero macinato al momento
Pecorino o parmigiano grattugiato

Procedimento
Innanzitutto, preparate le verdure: sbucciate le patate e tagliatele a tocchetti insieme alle carote e alle zucchine; sgranate i piselli (se usate quelli freschi), spellate i pomodori e tagliateli a tocchetti e tagliate gli spinaci a strisce di 2 cm. Fate un trito di aglio e cipolla e tagliate il sedano a dadini, quindi soffriggeteli con l’olio e l’origano a calore moderato per 2 minuti. Unite le verdure, i cannellini, 1 litro d’acqua fredda, coprite e portate a ebollizione. Abbassate la fiamma e proseguite la cottura per un’ora e mezza. A questo punto aggiustate di sale e pepe, calate gli spaghetti spezzati e lasciate andare finché non sono cotti al dente. Servite il minestrone caldo, portando in tavola il formaggio grattugiato per chi lo gradisce.

Proseguono le visite guidate alla Sinagoga, al Museo ebraico di Firenze e al Cimitero monumentale di Viale Ariosto.  Sco...
07/11/2023

Proseguono le visite guidate alla Sinagoga, al Museo ebraico di Firenze e al Cimitero monumentale di Viale Ariosto. Scoprirai i riti, le tradizioni, le festività e la storia di questi luoghi e della presenza ebraica a Firenze e in Toscana. Ricordiamo che le visite guidate della durata di un’ora sono a pagamento (10 euro a persona - 15 euro nel caso si scegliesse la visita combinata di Cimitero e Sinagoga) e che per partecipare è necessaria la prenotazione al numero 0552989879 attivo dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 18.

Ai partecipanti alle visite è riservato uno sconto (solo previa prenotazione) del 10% presso il ristorante Ebraico Kosher Ruth’s.

Scopri sul sito ufficiale della Comunità ebraica di Firenze il programma completo delle visite

Da ottobre a dicembre undici giornate per scoprire la Sinagoga, il Museo e il Cimitero Ebraico Monumentale di Firenze Dal 22 ottobre al 17 dicembre le visite guidate con focus dedicati alla storia, alle festività e ai riti della religione ebraica Visite guidate per scoprire la Sinagoga, il Museo Eb...

Segnaliamo che dall'1 novembre al 31 marzo la Sinagoga e il Museo ebraico di Siena osserveranno il seguente orario di ap...
29/10/2023

Segnaliamo che dall'1 novembre al 31 marzo la Sinagoga e il Museo ebraico di Siena osserveranno il seguente orario di apertura al pubblico: da lunedì a venerdì dalle 10.30 alle 15 e domenica dalle 10 alle 13.30 e dalle 14 alle 18 (la biglietteria chiude 45 minuti prima).

Il sabato e in occasione delle festività ebraiche la Sinagoga e il Museo sono chiusi ai visitatori.

Info e prenotazioni

Il sito ufficiale della Sinagoga e il Museo ebraico di Siena. Orari, biglietti, mostre, eventi e informazioni sulla Sinagoga e il Museo ebraico.

Quando, con l'Unità d'Italia, la comunità ebraica di Firenze decise di costruire la nuova Sinagoga, uno degli obiettivi ...
24/10/2023

Quando, con l'Unità d'Italia, la comunità ebraica di Firenze decise di costruire la nuova Sinagoga, uno degli obiettivi che si prefissarono gli architetti Falcini, Micheli e Treves fu quello di adottare uno stile completamente differente da ogni altro usato in città fino a quel momento per dimostrare che gli ebrei erano sì diversi per cultura e tradizioni ma uguali agli altri cittadini per diritti e doveri: non dovevano più nascondersi.

Fu così che il Tempio fu dotato di cupole verdi di rame che potevano essere viste da ogni parte della città per spiccare nel cielo come le altre cupole fiorentine diventando in questo modo il simbolo della ritrovata libertà degli ebrei italiani.

22/10/2023
La festività ebraica di Sukkot, conosciuta come la “Festa delle capanne”, ricorda le capanne che furono costruite nel de...
17/10/2023

La festività ebraica di Sukkot, conosciuta come la “Festa delle capanne”, ricorda le capanne che furono costruite nel deserto per proteggersi dal sole durante il giorno e dal freddo durante la notte durante i quaranta anni trascorsi nel deserto del Sinai dopo la liberazione dalla schiavitù egiziana. Per questo, durante questa ricorrenza, viene costruita una capanna, Sukkà, sotto la quale si usa mangiare e, se il clima lo permette, anche dormire. Un altro nome di questa festività è “festa del raccolto” perché in questo periodo si termina la raccolta dei prodotti agricoli e si preparano i campi per la prossima stagione. Essendo quindi anche la festa del raccolto, i menu di Sukkot includono tipicamente piatti con molta frutta e verdura fresca e le verdure ripiene sono spesso il piatto principale di questa festività.
La ricetta qui proposta è l’involtino di verza ripieno ed è tratta dal libro “Hazana. LA cucina ebraica vegetariana” di Paola Gavin.

INVOLTINI DI VERZA RIPIENI DI RISO, CECI E UVETTA

Ingredienti per 4-6 persone
1 verza di circa 1,5 kg di peso
Sale e pepe nero macinato al momento
Per il ripieno
125 g di riso a chicco lungo
125 g di ceci lessati
2 cipolle
4 cucchiai di uvetta
25 g di prezzemolo tritato
Una bella presa di pimento
Una bella presa di cannella in polvere
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Per la salsa al tamarindo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 spicchi d’aglio
250 g di passata di pomodoro
1-2 cucchiaini di pasta di tamarindo

Procedimento
Staccate le foglie della verza e sbollentatele per qualche minuto in acqua leggermente salata (le foglie centrali più tenere necessitano di una cottura più breve).

Mentre la verza cuoce, dedicatevi al ripieno. Lessate il riso in acqua leggermente salata per 10-15 minuti, scolatelo bene e unite i ceci sgocciolati, le cipolle tritate finemente, l’uvetta, il prezzemolo, le spezie e condite con olio, sale e pepe.

Per la salsa al tamarindo, tritate finemente l’aglio e soffriggetelo per 1-2 minuti in 2 cucchiai d’olio, quindi unite la passata e una tazza d’acqua e alzate il bollore. Diluite la pasta di tamarindo con un goccio d’acqua calda, versatela nella salsa, salate, pepate e proseguite la cottura per 5 minuti sempre a fiamma bassa.

Mentre la salsa cuoce, farcite ciascuna foglia di verza con 2 cucchiai colmi di ripieno (regolatevi in base alla dimensione della foglia) posizionandolo nella parte vicina all’attaccatura. Ripiegate le “ali” laterali della foglia per sigillare il ripieno; quindi, arrotolate la foglia lungo la nervatura centrale verso la punta. Versate un po’ di salsa in una padella più larga che alta, ricoprite il fondo con le foglie più piccole tenute da parte e disponetevi sopra i fagottini, l’uno accanto all’altro, con il lembo aperto verso il basso. Cospargete infine i fagottini con la salsa al tamarindo e copriteli con un piatto resistente al calore capovolto, in modo che non si aprano durante la cottura. Mettete il coperchio e alzate il bollore, quindi abbassate la fiamma e proseguite la cottura per un’ora o finché non risultano teneri. Trasferite su un piatto da portata e servite caldi.

Vi ricordiamo che fino al 31 maggio la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze osserveranno il seguente orario di apertur...
10/10/2023

Vi ricordiamo che fino al 31 maggio la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze osserveranno il seguente orario di apertura al pubblico: da domenica a giovedì 10.00-17.30 – venerdì 10.00- 15.00
la biglietteria chiude 45 minuti prima.

Il sabato e in occasione delle festività ebraiche la Sinagoga e il Museo sono chiusi ai visitatori.

Info e prenotazioni

Jewish Florence il sito ufficiale della Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze. Orari, biglietti, mostre, eventi sulla Sinagoga e il Museo ebraico

ATTENZIONE In occasione di Simchat Tora', venerdì 6 ottobre 2023 la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze chiuderanno a...
03/10/2023

ATTENZIONE
In occasione di Simchat Tora', venerdì 6 ottobre 2023 la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze chiuderanno alle 14.15 mentre domenica 8 ottobre non saranno visitabili.

🇮🇹 ATTENZIONEIn occasione di Sukkot, domenica 1 ottobre 2023, la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze resteranno chius...
26/09/2023

🇮🇹 ATTENZIONE
In occasione di Sukkot, domenica 1 ottobre 2023, la Sinagoga e il Museo ebraico di Firenze resteranno chiusi al pubblico.

🇬🇧 ATTENTION
On the occasion of Sukkot, on Sunday 1st October 2023, the Synagogue and the Jewish Museum in Florence will be closed.

Indirizzo

Firenze (Via Farini, 6)/Siena (Vicolo Delle Scotte, 14)
Florence

Sito Web

https://www.jewishsiena.it/, https://www.vivaticket.com/it/search?categoryId=17&q=sinago

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Sinagoga e Museo ebraico di Firenze e Siena pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Sinagoga e Museo ebraico di Firenze e Siena:

Video

Condividi

Digitare


Altro Museo d'arte Florence

Vedi Tutte