Il Museo ai Borghi

Il Museo ai Borghi Il museo ai Borghi è un complesso unico in Centro Italia, sito nel comune di Cortona, nota località turistica in provincia di Arezzo. Questa originale esposizione nasce dall’interesse di Alessandro Pelucchini per un vecchio trattore di famiglia, un Landini 25 a testa calda e dalla passione trasmessagli dal padre Gino.
(12)

Inizia la collezione di trattori nel 1992, aiutato e supportato dalla famiglia. Progressivamente ha ampliato la collezione arricchendola di attrezzi ed oggetti che altrimenti sarebbero andati persi o distrutti dal tempo. Impedire la distruzione di queste testimonianze storiche è, infatti, uno dei motivi principali che hanno spinto Alessandro a raccogliere e a mostrare, con questo museo, quella che è stata la storia di una parte d’Italia nel primo cinquantennio del secolo scorso. Nel padiglione di 1500 m2 è stato ricostruito il podere del contadino con la tipica cucina, la camera da letto e la cantina; la stalla con le grandi vacche bianche chianine, l’erbaio, la porcilaia con la cinta senese (all’epoca in cui sono ambientate le scene i maiali che conosciamo oggi non erano ancora arrivati) e il capanno per gli attrezzi; si prosegue nel cortile del podere, dove troviamo tra le altre cose, uno dei pezzi più importanti della collezione, la Motomeccanica Balilla, piccolo trattore del 1929. Il percorso incanala i visitatori tra i carri e i barocci della Val di Chiana aretina, senese e perugina. Si prosegue nella seconda parte dell’esposizione, un ampio spazio che è riservato alla collezione dei trattori d’epoca, delle trebbie e di molti altri attrezzi agricoli. Sono qui raccolti 46 esemplari, tra cui la Locomobile a vapore Legnago, il Super Orsi RV, il mitico SuperLandini, il Landini Velité, il Landini L55/60, il Landini L 45/50, il Landini L35/40, il Landini L25 1° serie, l’OM 35/40, l’OM 50 doppia trazione e Same DA17, solo per citare i più importanti.

Inizia la collezione di trattori nel 1992, aiutato e supportato dalla famiglia. Progressivamente ha ampliato la collezione arricchendola di attrezzi ed oggetti che altrimenti sarebbero andati persi o distrutti dal tempo. Impedire la distruzione di queste testimonianze storiche è, infatti, uno dei motivi principali che hanno spinto Alessandro a raccogliere e a mostrare, con questo museo, quella che è stata la storia di una parte d’Italia nel primo cinquantennio del secolo scorso. Nel padiglione di 1500 m2 è stato ricostruito il podere del contadino con la tipica cucina, la camera da letto e la cantina; la stalla con le grandi vacche bianche chianine, l’erbaio, la porcilaia con la cinta senese (all’epoca in cui sono ambientate le scene i maiali che conosciamo oggi non erano ancora arrivati) e il capanno per gli attrezzi; si prosegue nel cortile del podere, dove troviamo tra le altre cose, uno dei pezzi più importanti della collezione, la Motomeccanica Balilla, piccolo trattore del 1929. Il percorso incanala i visitatori tra i carri e i barocci della Val di Chiana aretina, senese e perugina. Si prosegue nella seconda parte dell’esposizione, un ampio spazio che è riservato alla collezione dei trattori d’epoca, delle trebbie e di molti altri attrezzi agricoli. Sono qui raccolti 46 esemplari, tra cui la Locomobile a vapore Legnago, il Super Orsi RV, il mitico SuperLandini, il Landini Velité, il Landini L55/60, il Landini L 45/50, il Landini L35/40, il Landini L25 1° serie, l’OM 35/40, l’OM 50 doppia trazione e Same DA17, solo per citare i più importanti.

Normali funzionamento

10/10/2020
Landini L45/50 semicongolato

Landini L45/50 semicingolato

Beppe ed Alessandro (babbo e figliolo) danno il benvenuto al nuovo arrivato nella grande famiglia de Il Museo Ai Borghi.
Da Domenica 11 ottobre 2020 sarà visibile presso la nostra struttura.
Vi aspettiamo.

22 Settembre 2020 Alle 13:31 del 22 settembre finisce l'estate astronomica 2020 e inizia la stagione autunnale. In quel ...
21/09/2020

22 Settembre 2020

Alle 13:31 del 22 settembre finisce l'estate astronomica 2020 e inizia la stagione autunnale.
In quel preciso momento il Sole si trova sulla verticale dell'equatore, allo zenit, come accade due sole volte l'anno: per l'#equinozio d'autunno, appunto, e per quello di primavera.
Quest'anno cade un giorno prima perché il 2020 è un anno bisestile.
Avremo la notte ed il giorno che, in termini orari, si equivarranno (aequinoctium, dal latino notte uguale)
In questo giorno da noi inizia l'Autunno mentre in Australia è la volta della Primavera.
Benvenuto #Autunno ed arrivederci #Estate

Cantate insieme a noi :L'estate sta finendo e un anno se ne va sto diventando grande lo sai che non mi va. In spiaggia d...
31/08/2020

Cantate insieme a noi :

L'estate sta finendo e un anno se ne va
sto diventando grande lo sai che non mi va.
In spiaggia di ombrelloni non ce ne sono più
è il solito rituale ma ora manchi tu.

Languidi brividi come il ghiaccio bruciano
quando sto con te.
Baciami siamo due satelliti
in orbita sul mar.

È tempo che i gabbiani arrivino in città
l'estate sta finendo lo sai che non mi va.
Io sono ancora solo non è una novità
tu hai già chi ti consola a me chi penserà.

Languidi brividi come il ghiaccio bruciano
quando sto con te.
Baciami siamo due satelliti
in orbita sul mar.

L'estate sta finendo e un anno se ne va
sto diventando grande lo sai che non mi va.
Una fotografia è tutto quel che ho
ma stanne pur sicura io non ti scorderò.
L'estate sta finendo e un anno se ne va
sto diventando grande anche se non mi va.
L'estate sta finendo
l'estate sta finendo
l'estate sta finendo oh oh oh oh
l'estate sta finendo..

(https://www.youtube.com/watch?v=OGyfat0Q2vA)

Che cosa fate in questi ultimi momenti dell'estate 2020?

Buon FERRagosto a tutti i nostri amici.
15/08/2020

Buon FERRagosto a tutti i nostri amici.

FERRAGOSTO Lo sapevate che ...Il nome della festa di Ferragosto deriva dal latino feriae Augusti (riposo di Augusto), in...
10/08/2020

FERRAGOSTO

Lo sapevate che ...

Il nome della festa di Ferragosto deriva dal latino feriae Augusti (riposo di Augusto), in onore di Ottaviano Augusto, primo imperatore romano, da cui prende il nome il mese di agosto.
Era un periodo di riposo e di festeggiamenti, istituito dall’imperatore stesso nel 18 a.C., che aveva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso che, nella religione romana, era il dio della terra e della fertilità.
In tutto l’Impero si organizzavano feste e corse di cavalli, e gli animali da tiro, esentati dai lavori nei campi, venivano adornati di fiori. Inoltre, era usanza che, in questi giorni, i contadini facessero gli auguri ai proprietari dei terreni, ricevendo in cambio una mancia.
Anticamente, come festa pagana, era celebrata il 1° agosto. Ma i giorni di riposo (e di festa) erano in effetti molti di più: anche tutto il mese, con il giorno 13, in particolare, dedicato alla dea Diana.
In seguito la festa, intorno al VII secolo, da pagana divenne cattolica poiché la chiesa cattolica la assimilò all’Assunzione in cielo di Maria.

Mancano poche ore alla fine di Luglio ed allo scattare del 1 Agosto.Data storica nella quale, per decenni, milioni di it...
31/07/2020

Mancano poche ore alla fine di Luglio ed allo scattare del 1 Agosto.
Data storica nella quale, per decenni, milioni di italiani si riversavano sulle strade per le loro agognate ferie e terminavano la loro attività lavorativa.
oggi sono cambiate moltissime cose e gli ultimi mesi sono stati particolarmente duri per molti,
Noi de Il Museo ai Borghi siamo qui e vi aspettiamo per passare qualche ora di spensieratezza e relax ricordando i vecchi tempi in nostra compagnia.
Siete pronti a dare il benvenuto ad Agosto?
Che cosa farete?
Vi aspettiamo

13/07/2020
Riccardo Del Turco (Live Show) /-/ Luglio (col bene che ti voglio...) ...

Luglio Col bene Che ti Voglio
vedrai non finirà.
Luglio m’ha fatto una promessa
l’amore porterà.
Anche tu, in riva al mare tempo fa,
amore, amore
mi dicevi: “Luglio ci porterà fortuna”
poi non ti ho vista più;
vieni, da me c’è tanto sole,
ma ho tanto freddo al cuore
se tu non sei con me.

Luglio si veste di novembre
se non arrivi tu.
Luglio sarebbe un grosso sbaglio
non rivedersi più.
Ma perché in riva al mare non ci sei,
amore, amore
ma perché non torni è luglio da tre giorni
e ancora non sei qui;
vieni, da me c’è tanto sole,
ma ho tanto freddo al cuore
se tu non sei con me.

Luglio, stamane al mio risveglio
non ci speravo più.
Luglio credevo ad un abbaglio
e invece ci sei tu.
Ci sei tu in riva al mare solo tu,
amore, amore
e mi corri incontro
ti scusi del ritardo
ma non mi importa più.
Luglio ha ritrovato il sole
non ho più freddo al cuore
perché tu sei con me.

Qualche canzone vi sta tenendo compagnia in queste giornate di Luglio molto diverse da ciò a cui siamo abituati?

Buona serata a tutti gli amici de #IlMuseoAiBorghi .
Vi aspettiamo

Buongiorno a tutti,Nonostante il brutto tempo riprendono le visite ad #IlMuseoaiBorghi  vi aspettiamo
14/06/2020

Buongiorno a tutti,
Nonostante il brutto tempo riprendono le visite ad #IlMuseoaiBorghi vi aspettiamo

Il Museo ai Borghi's cover photo
25/05/2020

Il Museo ai Borghi's cover photo

DecorArt di Silena Gallorini
09/05/2020

DecorArt di Silena Gallorini

Tanti auguri a tutti i lavoratori che in questo singolare 1 Maggio, invece di non lavorare, si stanno preparando a ricom...
01/05/2020

Tanti auguri a tutti i lavoratori che in questo singolare 1 Maggio, invece di non lavorare, si stanno preparando a ricominciare a farlo.
#IlMuseoaiBorghi #1Maggio #FestaDelLavoro #1Maggio2020

Tantissimi auguri a tutti e speriamo di liberarci presto anche del #covid19 Auguri da #ilmuseoaiborghi #centoia #cortona...
24/04/2020

Tantissimi auguri a tutti e speriamo di liberarci presto anche del #covid19
Auguri da #ilmuseoaiborghi

#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy ##25aprile2020 #festadellaliberazione #festadellaliberazione2020 #25Aprile

Buon Weekend amici.Ci rivedremo presto.Cosa vorrete fare quando tutto tornerà normale? #resistiamoinsieme #Iorestoacasa ...
17/04/2020

Buon Weekend amici.
Ci rivedremo presto.
Cosa vorrete fare quando tutto tornerà normale?

#resistiamoinsieme #Iorestoacasa #poivorrei

12/04/2020
Tanti Auguri di Buona Pasqua a te che ...

Anche lo Staff del Il Museo ai Borghi condivide l'auguro de Il Ministero della Sanità ed è vicino agli eroi che ogni giorno stanno aiutando il nostro pase

Aspettando di poterci presto rivedere ed abbracciare Il Museo ai Borghi augura Buona Pasqua a tutti i suoi amici.#Pasqua...
10/04/2020

Aspettando di poterci presto rivedere ed abbracciare Il Museo ai Borghi augura Buona Pasqua a tutti i suoi amici.
#Pasqua2020 #IoRestoACasa

Ciao amici,Come procedono le vostre giornate? La Santa Pasqua si avvicina e, fortunatamente, noi stiamo tutti bene.Vi si...
08/04/2020

Ciao amici,

Come procedono le vostre giornate?
La Santa Pasqua si avvicina e, fortunatamente, noi stiamo tutti bene.
Vi siamo vicini, nessuno escluso, in questo particolare momento.

#iorestoacasa

Il Museo ai Borghi's cover photo
11/03/2020

Il Museo ai Borghi's cover photo

Il Museo Ai Borghi In ottemperanza al DPCM del 8 Marzo 2020 informa tutti i suoi amici che rispetterà il periodo di chiu...
11/03/2020

Il Museo Ai Borghi In ottemperanza al DPCM del 8 Marzo 2020 informa tutti i suoi amici che rispetterà il periodo di chiusura richiesto sino alla data del 3 Aprile 2020

Potete consultare il decreto sul nostro sito https://ilmuseoaiborghi.it/

#Iorestoacasa #CoronaVirus #Covid19 ##covid19italia

Cosa fate in queste lunghe giornate di riposo forzato?

Buongiorno a tutti,dal 14 Gennaio al 5 Marzo 2020 abbiamo scelto di pubblicare quotidianamente, sui nostri canali social...
06/03/2020

Buongiorno a tutti,

dal 14 Gennaio al 5 Marzo 2020 abbiamo scelto di pubblicare quotidianamente, sui nostri canali social di Facebook ed Instagram, la scheda di ogni trattore esposto presso #IlMuseoAiBorghi
Cosa pensate di questa iniziativa?
Vi piacerebbe conoscere qualcosa in più della nostra struttura?
Ditecelo pure nei commenti, vi lasciamo con la scheda del trattore #OM45C che ha ricevuto più apprezzamenti tra tutti quelli che abbiamo condiviso, ben 121, e vi auguriamo un buon week end.

05/03/2020

#OM850 #OM #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

04/03/2020

#OM750 #OM #Trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

03/03/2020

#OM715 #OM #Trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

02/03/2020

#LandiniL358 #Landini ##landinitractor #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

28/02/2020

#OM650 #OM #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

27/02/2020

#LandiniVeÌlite #landinitractor #landini #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

Buongiorno a tutti carissimi amici.Speriamo che stiate bene e che il #CoronaVirus #Covid19 non abbia colpito nessuno di ...
26/02/2020

Buongiorno a tutti carissimi amici.

Speriamo che stiate bene e che il #CoronaVirus #Covid19 non abbia colpito nessuno di voi o dei vostri cari.
Con questo augurio vogliamo condividere le principali informazioni che abbiamo raccolto in merito ai numeri telefonici da usare in questo momento.

NUMERI NAZIONALI :

112 : Numero da chiamare SOLO per le emergenze
118 : Numero da chiamare SOLO per le emergenze
1500 : Numero Unico Nazionale per ricevere informazioni

NUMERI VERDI DELLE REGIONI :

Campania: 800 90 96 99
Emilia-Romagna: 800 033 033
Friuli Venezia Giulia: 800 500 300
Lazio: 800 11 88 00
Lombardia: 800 89 45 45
Marche: 800 93 66 77
Piemonte: 800 333 444 - [email protected] : Mail diretta per regione Piemonte
Provincia autonoma di Trento: 800 86 73 88
Toscana: 800 55 60 60
Trentino Alto Adige: 800 751 751
Umbria: 800 63 63 63
Val d’Aosta: 800 122 121
Veneto: 800 46 23 40

La città di Piacenza ha attivato anche un numero locale da contattare per ricevere informazioni : 0523 317979

Grazie a tutti

26/02/2020

#OM615 #OM ##trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

25/02/2020

#LandiniSuperLandini #landinitractor #landini #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

24/02/2020

#LandiniSuperLandini #landinitractor #landini #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

21/02/2020

#OM513Rautomatic #OM #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

20/02/2020

#LandiniL5560 #landinitractor #landini #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

19/02/2020

#OM513R1Âserie #OM #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

18/02/2020

#LandiniL4550 ##landinitractor #landini #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

17/02/2020

#OrsiSuperOrsi45 #Orsi ##orsitrattori #Orsisuperoris #trattori #ilmuseoaiborghi
#centoia #cortona #valdichiana #arezzo #toscana #italia #italy

Indirizzo

Centoia Vicino Istituto Tecnico Capezzine ( Località Ai Borghi )
Cortona
52044

Orario di apertura

Sabato 14:30 - 18:00
Sabato 09:00 - 12:30
Domenica 14:30 - 17:00
Domenica 09:00 - 12:30

Telefono

3339441508

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Il Museo ai Borghi pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Il Museo ai Borghi:

Video

La nostra Storia

Collezione trattori d’epoca e vita contadina in Val di Chiana Il museo ai Borghi è un complesso unico in Centro Italia, sito nel comune di Cortona, nota località turistica in provincia di Arezzo. Raccoglie, in 4 ettari, un padiglione di 1500 m2, ed un parco espositivo ricco di attrezzi contadini esposti nel perimetro del grande parcheggio. L’interno del padiglione offre la possibilità di fare un tuffo emotivo nella storia contadina della Val di Chiana. Tramite ricostruzioni scenografiche accurate, musiche originali ed una sorprendente raccolta di oggetti, mobili, attrezzi e trattori, sono stati ricreati ambienti didattici naturali, adeguati a creare un rapporto emotivo e coinvolgente tra il visitatore e la Storia. Questa originale esposizione nasce dall’interesse di Alessandro Pelucchini per un vecchio trattore di famiglia, un Landini 25 a testa calda e dalla passione trasmessagli dal padre Gino. Inizia la collezione di trattori nel 1992, aiutato e supportato dalla famiglia. Progressivamente ha ampliato la collezione arricchendola di attrezzi ed oggetti che altrimenti sarebbero andati persi o distrutti dal tempo. Impedire la distruzione di queste testimonianze storiche è, infatti, uno dei motivi principali che hanno spinto Alessandro a raccogliere e a mostrare, con questo museo, quella che è stata la storia di una parte d’Italia nel primo cinquantennio del secolo scorso. Dopo aver visitato molte collezioni, esposizioni e musei, la famiglia Pelucchini decide di concentrare le forze per la realizzazione di un “luogo” dove poter raccontare la storia del proprio territorio e quindi esporre, ad un pubblico più ampio e non solo appassionato di collezionismo, tutto il materiale fin ora raccolto. Nel mese di maggio del 2005 viene acquistata la struttura di una azienda avicola in disuso, situata in località I Borghi, nei pressi dell’I.S.I.S. Angelo Vegni, a pochi km da Cortona in provincia di Arezzo. Dopo i primi ed importanti rifacimenti, tra cui il tetto interamente ricostruito con materiali moderni ed ecologici, nel maggio dello scorso anno iniziano i lavori: il progetto museale con il percorso per il pubblico, la realizzazione delle scene e delle ambientazioni, i servizi e la ristrutturazione dell’area esterna. Nel padiglione di 1500 m2 è stato ricostruito il podere del contadino con la tipica cucina, la camera da letto e la cantina; la stalla con le grandi vacche bianche chianine, l’erbaio, la porcilaia con la cinta senese (all’epoca in cui sono ambientate le scene i maiali che conosciamo oggi non erano ancora arrivati) e il capanno per gli attrezzi; si prosegue nel cortile del podere, dove troviamo tra le altre cose, uno dei pezzi più importanti della collezione, la Motomeccanica Balilla, piccolo trattore del 1929. Il percorso incanala i visitatori tra i carri e i barocci della Val di Chiana aretina, senese e perugina. Si prosegue poi nella seconda parte dell’esposizione arrivando nel grande spazio riservato alla collezione dei trattori d’epoca, delle trebbie e di molti altri attrezzi agricoli. Sono qui raccolti 46 esemplari, tra cui la Locomobile a vapore Legnago, il Super Orsi RV, il mitico SuperLandini, il Landini Velité, il Landini L55/60, il Landini L 45/50, il Landini L35/40, il Landini L25 1° serie, la Motomeccanica Balilla, l’OM 35/40, l’OM 50 doppia trazione e Same DA17, solo per citare i più importanti. Avviso Privacy:

Questa è una pagina aziendale appartenente ad una società italiana detentrice di partita iva ( senza coinvolgimento volontario nella gestione della pubblicità su Facebook). Facebook può raccogliere dati di profilazione, a cui non possibile accedere, anche attraverso le pagine. Vi informiamo che, come come su qualsiasi pagina o gruppo Facebook, potete essere profilati semplicemente navigando al loro interno.

Musei nelle vicinanze


Altro Museo della civilità Cortona

Vedi Tutte

Commenti

Condivido con voi il mio cucciolo 🙂 spero di potermi organizzare per tornare presto a far visita al museo.
Buongiorno e complimenti....vi invio le foto di questo muletto riadattato con motore Landini che possiedo da oltre 25 anni. Se riuscite a darmi notizie di quale periodo e'? Grazie e buona giornata.
E qui ha inizio la nostra gionata al Museo ai Borghi!
Bellissima esperienza con i ragazzi di Archeojunior di Cesa e Marciano grazie 😊