The Hart Foundation

The Hart Foundation The Hart Foundation brand was born of a passion for art and everything that lends quality to life. It brings together a selected group of people hailing from the financial and business world who have worked and lived outside Europe and who have chosen to invest time and resources in a project synonymous with quality, serenity, and a return to real, not virtual matters, as is too often the case in the world of financial figures.
(4)

Although at first glance the name might appear to be spelt incorrectly, it was a deliberate choice. It signifies the intertwining of art and heart, the body’s vital organ, source of our deepest emotions and the very centre of each individual. The project aims to help emerging artists develop their talent, allowing them to find their expressive voice without having to bow to the dictates of the mar

Although at first glance the name might appear to be spelt incorrectly, it was a deliberate choice. It signifies the intertwining of art and heart, the body’s vital organ, source of our deepest emotions and the very centre of each individual. The project aims to help emerging artists develop their talent, allowing them to find their expressive voice without having to bow to the dictates of the mar

Normali funzionamento

DISCOVER THE WORK #14_ SIMONE CAMETTILe fotografie di Simone Cametti rappresentano due laghi: uno è quello di Campotosto...
01/11/2013

DISCOVER THE WORK #14_ SIMONE CAMETTI

Le fotografie di Simone Cametti rappresentano due laghi: uno è quello di Campotosto, in Abruzzo, l’altro nei pressi di Manhattan. Il ghiaccio ha trasformato il paesaggio naturale in una superficie lunare, come racconta il titolo; il suono è il rumore dell’acqua registrato dai tubi inseriti tra le coltri di ghiaccio.

/


Simone Cametti presents two photos which representing two lakes: the first one, on the right, is in New York City, the second one is Campotosto’s lake in Italy. The ice transforms the environment in a moonscape, as told the title. The sounds played by the auricolars are the noises of water registered by the tubes inserted in the ice.

Simone Cametti
Europa moon, 2012- 2013
stampa digitale, registrazione digitale / digital print, digital recording
135 x 85 cm ciascuno / each
Courtesy Galleria Il Segno, Roma / Courtesy Galleria Il Segno, Rome

DISCOVER THE WORK 14# _ GREGORIO BOTTAGregorio Botta parte dalla tomba del poeta inglese John Keats, che morì di tisi a ...
24/10/2013

DISCOVER THE WORK 14# _ GREGORIO BOTTA

Gregorio Botta parte dalla tomba del poeta inglese John Keats, che morì di tisi a Roma nel 1821. Sul suo epitaffio, che dettò egli stesso, è scritto: “Qui giace qualcuno il cui nome fu scritto nell’acqua”. Infatti sul tumulo non c’è alcuna traccia di nome, sostituito da un anonimo “Young english poet”, come recita il titolo del lavoro. Così in questa video-scultura una penna tenta ossessivamente di scrivere un nome sulll’acqua.

/

Gregorio Botta starts from the John Keat's tomb in Rome. The english poet came in it for heal himself form tubercolosis, but unfortunately he died in Rome in 1821. At the point of death he dictated his epitaph which declaims: "Here lies one whose name was writ in water". In fact Keats has deleted his name from the stone, so now we can read on it only "Young english poet"; thus in the video-sculpture a pen tries to write compulsively on water.

Gregorio Botta
Young english poet, 2013
ferro, vetro, video / iron, glass, video
135 x 35 x 35 cm
Courtesy Galleria Il Segno, Roma / Courtesy Galleria Il Segno, Rome

Alcune foto della mostra di Marina Paris a Roma nella 9 #giornata  del #contemporaneo.Se ve la siete persa date un'occhi...
18/10/2013

Alcune foto della mostra di Marina Paris a Roma nella 9 #giornata del #contemporaneo.
Se ve la siete persa date un'occhiata qui!

/

Some pics from Marina Paris solo show in Rome during the 9th #day of the #Contemporary
If you missed it, look here!

a cura di Claudio Libero Pisano
AMACI - #9 Giornata del Contemporaneo

a cura di Claudio Libero PisanoAMACI - #9 Giornata del Contemporaneo
18/10/2013

a cura di Claudio Libero Pisano
AMACI - #9 Giornata del Contemporaneo

a cura di Claudio Libero Pisano
AMACI - #9 Giornata del Contemporaneo

DISCOVER THE WORK #13_ Annie RattiAnnie Ratti riflette sull’uso pubblico dell’acqua a partire dalle teorie di Shaumberge...
13/10/2013

DISCOVER THE WORK #13_ Annie Ratti


Annie Ratti riflette sull’uso pubblico dell’acqua a partire dalle teorie di Shaumberger, uno studioso inglese del XX sec., il quale scoprì come anche quella di uso domestico è densa di agenti inquinanti. Agua de beber si compone di diversi dispositivi che la purificano, così che il visitatore può berne, mentre quella in eccesso va a nutrire le piante acquatiche e il ciclo si chiude. Nell’iconografia della pittura moderna italiana l’uovo è un simbolo di vita, così come l’acqua che da esso fluisce.

/

Annie Ratti's artwork reflects on the public use of water. She starts from the theories of an english scientist of XX century, Shaumberger that discovered that also home water is full of pollutants: so this machine purifies water and the visitor can drink it. The cicle is completed by aquatic plants which collect the water not drunk by the viewer. According to italian iconography, that we can find for example in renaissance painting, the egg is a symbol of life. In this case the water flows from the egg, and this makes it the source of life for every living being.

Annie Ratti
Agua de beber, 2011
acqua, vetro, ferro zincato, rame, filtri a carbone, magneti, piante acquatiche ossigenanti, caraffe, bicchieri / water, glass, steel, copper, carbon filters, magnet, ceramic, oxygenating pond’s plants, water jugs, glasses
190 x 170 x 70 cm

DISCOVER THE WORK #12 _ GIOACCHINO PONTRELLILa pittura di Gioacchino Pontrelli si compone di elementi astratti e altri c...
09/10/2013

DISCOVER THE WORK #12 _ GIOACCHINO PONTRELLI

La pittura di Gioacchino Pontrelli si compone di elementi astratti e altri che richiamano la realtà, come architetture d’interni o mobilio di design. Su questa tela è possibile riconoscere un paesaggio naturale che si specchia nell’acqua. Il titolo, Paesaggio caduto, richiama l’attenzione ai piccoli disegni e pitture sul pavimento, elementi astratti che dividono strutturano la superficie interna, creando anch’essi uno spazio, come gli stessi sulle tele.

/

Gioacchino Pontrelli's painting mixes abstract parties of reality and realistic ones, often interior architecture and furnitures. On this canvas is possible to recognize a fragment of natural landscape that reflects itself on water. The title says “fallen landscape” to recall the attention to little drawings and pictures on the floor, wich once a time occupied the canvas surface.

Gioacchino Pontrelli
Paesaggio caduto n.2, 2013
tecnica mista / mixed media
dimensioni ambiente / environment size
Courtesy l’artista / Courtesy the artist

Marina ParisSolo show in Rome is open!#Galleria #nazionale #arte #moderna
06/10/2013

Marina Paris
Solo show in Rome is open!
#Galleria #nazionale #arte #moderna

Per la Giornata del Contemporaneo The Hart Foundation si fa in due: a Roma con Marina Paris, alla Galleria nezionale d'a...
05/10/2013

Per la Giornata del Contemporaneo The Hart Foundation si fa in due: a Roma con Marina Paris, alla Galleria nezionale d'arte moderna

a Venezia la mostra "Nell'acqua capisco" rimarrà aperta fino alle 18.30 con ingresso gratuito


/

For the Day of Contemporary The Hart Foundation wait for you at Rome, with Marina Paris solo show at Galleria nazionale d'arte moderna

while in Venice the show "Nell'acqua capisco" will be open until 18.30 with free entry

Marina Paris 62+3 :: 9 Giornata del Contemporaneo :: Galleria nazionale d'arte moderna Roma, a cura di Claudio Libero Pi...
03/10/2013
art a part of cult(ure) » Marina Paris: 62 + 3. Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea

Marina Paris 62+3 :: 9 Giornata del Contemporaneo :: Galleria nazionale d'arte moderna Roma, a cura di Claudio Libero Pisano e Angelandreina Rorro.
Avete già messo in agenda?

/

Marina Paris 62+3 :: 9th Day of Contemporary :: Galleria nazionale d'arte moderna Roma, curated by Claudio Libero Pisano and Angelandreina Rorro.
Have you already marked in your agenda?

Marina Paris62 + 3a cura di Claudio Libero Pisano e Angelandreina Rorro5 ottobre – 8 dicembre 2013Galleria nazionale d’arte moderna e contemporaneaViale delle Belle Arti, 131 – Roma

Siamo lieti di segnalare la mostra personale di Marina Paris alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma.Sabato 5 ott...
01/10/2013

Siamo lieti di segnalare la mostra personale di Marina Paris alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma.
Sabato 5 ottobre in occasione della 9 Giornata del Contemporaneo

/

We're pleased to announce Marina Paris solo exhibition at Galleria Nazionale d'Arte Moderna of Rome.
Saturday 5th october on occasion of 9th day of the Contemporary

Noi siamo ancora aperti: Nell'acqua capisco, nelle Procuratie Vecchie, è stata prorogata al 3 novembrevi aspettiamo!/We'...
01/10/2013

Noi siamo ancora aperti: Nell'acqua capisco, nelle Procuratie Vecchie, è stata prorogata al 3 novembre
vi aspettiamo!

/

We're still open: Nell'acqua capisco, at Procuratie Vecchie, will close on 3th november,

we are waiting for you!

THE WORK #11_ REGINA JOSE’ GALINDOlavora con la performance che documenta con video e fotografie. In questo modo intende...
21/09/2013

THE WORK #11_ REGINA JOSE’ GALINDO

lavora con la performance che documenta con video e fotografie. In questo modo intende denunciare le violenze perpetrate in Guatemala (dove è nata e attualmente vive), governata da un regime militare. Limpieza social è l’accoglienza dei prigionieri in carcere, che in questo modo vengono lavati e denudati della loro dignità, ma con forti getti d’acqua vengono anche disperse persone durante manifestazioni pubbliche.

/

Regina Josè Galindo works with performance wich documents with video or photos, as in this case. By this way she wants to denounce violence and injustice in Guatemala, the place where she was born and actually lives, ruled by a military government. Limpieza social is the way the people are washed up as soon as they come in prison, or the way to scatter away the people during manifestations.

Regina José Galindo
Limpieza Social (part.), 2006
stampa lambda su forex, video / lambda print on forex, video
105 x 70 cm ognuna / each
Courtesy prometeogallery di Ida Pisani Milano/Lucca / Courtesy prometeogallery of Ida Pisani Milan/Lucca

discover the work#10_DAVIDE D’ELIADavide D’Elia riflette sullo spazio segnato dalle tracce di presenza umana, in questo ...
20/09/2013

discover the work#10_DAVIDE D’ELIA

Davide D’Elia riflette sullo spazio segnato dalle tracce di presenza umana, in questo caso il segno in negativo lasciato da alcune cartoline su un muro di un tabaccaio romano: le immagini che un tempo lo ricoprivano rappresentavano Roma e i suoi monumenti, legati allo stile di vita delle estati romane degli anni ’50 e ’60. Questa atmosfera è evocata anche dall’amplificatore spento a lato che riporta la mente al sottofondo sonoro di quegli anni.

/

Davide D’Elia reflects on space signed by the traces of human presence. In this case the negative mark leaved by postcards on the wall of a roman tobacconist: the images that once a time covered the wall represented Rome, it's monuments and the summer lifestyle of 60s. This atmosphere is evocated also by the amplifier turned off, only to imaginate the sound landscape of the town.

Davide D’Elia
Estate, 2013
materiali vari / mixed media
210 x 190 x 40 cm
Courtesy Ex Elettrofonica, Roma / Courtesy Ex Elettrofonica, Rome

discover the work#9_DONATELLA LANDIQuesto lavoro si concentra sull’osservazione giornaliera di un gruppo di foche che nu...
19/09/2013

discover the work#9_DONATELLA LANDI

Questo lavoro si concentra sull’osservazione giornaliera di un gruppo di foche che nuotano in una piscina dello zoo di Berlino. La superficie dell'acqua è ripresa sia da sotto che da sopra, mettendo così in evidenza il movimento degli animali. I due video in sincro proiettano l’osservatore in una dimensione immersiva, rendendolo empatico verso gli animali in cattività.

/

This work focuses on daily observation of a group of seals swimming in a pool at the Berlin zoo. The surface of the water is taken from both the top and bottom highlighting the movement of animals. The two videos in syncro project the viewer in a immersive dimensions and make it empatic towards animals in captivity.

Donatella Landi
Robben, 2006
video installazione, due canali, colore, suono / video installations, two channels, colour, sound
8’29’’
Courtesy l’artista / Courtesy the artist

discover the work #8_ SIMONE PELLEGRINI"Stillare" richiama l’idea di uno sgocciolio lento, di una decantazione progressi...
12/09/2013

discover the work #8_ SIMONE PELLEGRINI

"Stillare" richiama l’idea di uno sgocciolio lento, di una decantazione progressiva, evocata dalle piccole e numerose figure della scena. Nel suo lavoro usa la carta da spolvero (la stessa utilizzata per i cartoni prepreparatori degli affreschi), su cui imprime, con un particolare processo di stampa, queste figure mitiche che richiamano le atmosfere di bestiari medievali.

/

Simone Pellegrini represents a personal “genesi” of the world. The title, Stillare, recalls an oozing of drops: here it is evocated by small and particular figures in the scene. In his works he often uses sketch paper, the same used for preparatory cartoons of frescoes. Upon this media he prints mitical figures, animals and others anthropomorphic creatures which call to mind a medieval atmosphere.

Simone Pellegrini
Stillare, 2013
tecnica mista su carta da spolvero / mixed media on sketch paper
140 x 380 cm
Courtesy l’artista / Courtesy the artist

Discover the work #7_ LAUREL HOLLOMANLa pittura di Laurel Holloman evoca le atmosfere dell’Espressionismo Astratto Ameri...
10/09/2013

Discover the work #7_ LAUREL HOLLOMAN

La pittura di Laurel Holloman evoca le atmosfere dell’Espressionismo Astratto Americano: questo grazie alle grandi dimensioni e al colore, che mira ad abbracciare l’osservatore e creare uno spazio intorno a lui, come dice il titolo. In questa occasione l’artista ha ricreato nel museo il suo studio di Chapel Hill, in California, appendendo al muro memorie e oggetti personali.

/

Laurel Holloman's painting evokes atmospheres of American Abstract Expressionism. This thanks to the large dimensions of paints and colour which aims to embrace the viewer and create around he space, as says the title. In this occasion she re-created in the museum her personal studio in California, by hanging on the wall personal memories and notes.

Laurel Holloman
Swell, 2013
olio su tela / oil on canvas
305 x 205 cm

discover the work #6_ FRANCESCO VACCAROQuesto lavoro è frutto di un mese trascorso insieme all’equipaggio di una nave me...
08/09/2013

discover the work #6_ FRANCESCO VACCARO

Questo lavoro è frutto di un mese trascorso insieme all’equipaggio di una nave mercantile. Nonostante il video è ambientato in mare, l’acqua è pressoché assente. Blu e giallo sono le tinte dominanti: questo perché sono i colori di una bandiera nautica che sta ad indicare “Desidero comunicare con voi”, utilizzata nella comunicazione tra le imbarcazioni in mare aperto, come recita il titolo.

/

The work is a reportage of a month that the artist has spended in a merchant ship with the crew. Altough the video is set on a ship, the viewer doesn't almost never see water. Blue and yellow are the dominant shades: this because they are the colors of a nautical flag, that means “I want to communicate with you”, in refer to others ship, as the title says.

Francesco Vaccaro, K-kilo-desidero-comunicare-con-voi, 2013, still da video

discover the work #5_ DONATELLA SPAZIANIIl suo lavoro si concentra sulle relazioni tra il corpo e lo spazio, con partico...
06/09/2013

discover the work #5_ DONATELLA SPAZIANI

Il suo lavoro si concentra sulle relazioni tra il corpo e lo spazio, con particolare interesse per gli interni domestici. In questo caso ha disegnato figure umane su ceramica, osservando le posizioni che l'uomo assume in nuoto; il risultato finale appare così come uno specchio d’acqua. Le movenze di questi corpi richiamano i rituali di abluzione tipici delle religioni tradizionali, ma anche le figure dipinte sulle pareti delle antiche tombe romane.

/

Donatella Spaziani works often with human body, especially female; she's interested in relationship between body and space, with particular interest in domestic one. She often photographs herself as the only protagonist of the scene. On this occasion she draws on pottery and the final results appears like a water mirror. The positions of the figures recall religion's rituals of ablution, but also the figures frescoed on the walls of the the ancient roman tombs.

Donatella Spaziani
25 aprile 2013 (part.), 2013
matita su ceramica / pencil on ceramic
dimensioni ambiente / environment size
Courtesy Studio Oredaria

discover the work #4_ ANDREA GALVANILe due fotografie di Andrea Galvani sono il risultato finale di un’esperienza di qua...
03/09/2013

discover the work #4_ ANDREA GALVANI

Le due fotografie di Andrea Galvani sono il risultato finale di un’esperienza di quattro mesi al Polo Nord: a questa latitudine l’energia del sole (raccolta con pannelli solari), viene convertita in un raggio luminoso che perfora la ionosfera terrestre, proiettando una linea bianca di luce al di fuori del pianeta, di lunghezza potenzialmente infinita

/

These two photos of Andrea Galvani are the final step on a journey in North Pole: at this latitude a light beam can cross the ionosphere and become potentially infinite. The images documents this experience

Andrea Galvani
Higgs ocean #6 - #7, 2009/2010
C-Print su alluminio dibond / C-Print on alluminium dibond
99 x 143 cm con cornice / 99 x 143 cm framed
Courtesy Collezione Ines Musumeci Greco, Roma / Courtesy Collection Ines Musumeci Greco, Rome

discover the work #3_ BRUNA ESPOSITOBruna Esposito dedica un omaggio a Venezia: durante i giorni dell’allestimento della...
31/08/2013

discover the work #3_ BRUNA ESPOSITO

Bruna Esposito dedica un omaggio a Venezia: durante i giorni dell’allestimento della mostra prende in prestito dagli operai del cantiere queste due bolle. Come recita il titolo, il “Metro dal medio mare” è la misura dell’altezza dell’acqua durante l’alta marea, si tratta di una misura standard calcolata a Punta della Salute nel 1897, un parametro che regola il ritmo di vita della città e ovviamente del lavoro.

/

Bruna Esposito devotes an hommage to Venice and at it’s workers. She borrows two levels to masons during the days of setting the show. As you can read the "meter from the middle sea" is the misure of the high of water during the high tide, a standard measure calculated at Punta della Salute, in Venice, in 1897 from wich depends the everyday life of the city, and obviously work.

Bruna Esposito
1 metro dal medio mare - 25 maggio 2013 - ore 16.42 - Venezia, 2013
materieli vari / mixed media
dimensioni ambiente / environment size

discover the work #2_ GREGORIO BOTTAGregorio Botta parte dalla tomba di John Keats, il poeta inglese che arrivò a Roma n...
29/08/2013

discover the work #2_ GREGORIO BOTTA

Gregorio Botta parte dalla tomba di John Keats, il poeta inglese che arrivò a Roma nel 1821 e qui morì malato di tisi. Sul suo epitaffio, che dettò egli stesso, è scritto: “Qui giace qualcuno il cui nome fu scritto nell’acqua”;Infatti sul tumulo non c’è alcuna traccia di nome, sostituito da “Young english poet”, come recita il titolo del lavoro. Così in questa video-scultura una penna tenta ossessivamente di scrivere un nome nell’acqua.

/

Gregorio Botta starts from the John Keat's tomb in Rome. The english poet came in it for heal himself form tubercolosis, but unfortunately he died in Rome in 1821. At the point of death he dictated his epitaph which declaims: "Here lies one whose name was writ in water". In fact Keats has deleted his name from the stone, so now we can read on it only "Young english poet"; thus in the video-sculpture a pen tries to write compulsively on water.

Gregorio Botta
Young english poet, 2013
ferro, vetro, video / iron, glass, video
135 x 35 x 35 cm
Courtesy Galleria Il Segno, Roma / Courtesy Galleria Il Segno, Rome

discover the work #1_BARBARA SALVUCCIBarbara Salvucci rivive la vicenda di Amleto e di Ofelia, che si lasciò morire in u...
22/08/2013

discover the work #1_BARBARA SALVUCCI

Barbara Salvucci rivive la vicenda di Amleto e di Ofelia, che si lasciò morire in un fiume, soggetto esplorato dai Preraffaelliti, un movimento inglese del XIX sec. che mirava a far rivivere le atmosfere di romanzi medievali e tragedie dell’età moderna. Probabilmente la versione più famosa tra queste è quella di Robert Millais, dove Ofelia giace sul letto del fiume circondata dalla natura e da un mantello di fiori. Nella versione di Barbara Salvucci scompaiono questi ultimi e a rimanere è un mantello fluttuane sulla tavola.

/

Barbara Salvucci remembers the tragical history of Hamlet and Ofhelia, that left to die herself in a river. This subject was very famous in painting of "Preraffaelliti", an english art movement of XIX century which want to relive the ancient atmospheres of modern and medieval novels. Probably the most famous of these is the Robert Millais version of Ofelia, where the heroin is surrounding by water and by a cloak of flowers. In Barbara Salvucci's work flowers are disappereared and only cloak remains floating on the board. The viewer just can imagine water.

Barbara Salvucci
Ofelia, 2013
inchiostro di china su tavola / ink on board
200 x 300 cm

Indirizzo

Piazza San Marco 139
Venice
30124

Orario di apertura

Martedì 10:30 - 18:30
Mercoledì 10:30 - 18:30
Giovedì 10:30 - 18:30
Venerdì 10:30 - 18:30
Sabato 10:30 - 18:30
Domenica 10:30 - 18:30

Telefono

0412415255

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando The Hart Foundation pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a The Hart Foundation:

Digitare

Musei nelle vicinanze


Altro Museo d'arte Venice

Vedi Tutte