Museo dello Sbarco e Salerno Capitale

Museo dello Sbarco e Salerno Capitale Il Museo dello Sbarco e Salerno Capitale nasce nel 2012 per iniziativa dell'associazione "Parco dell Il Museo dello Sbarco e Salerno Capitale è il primo grande museo che ricorda lo sbarco Alleato sulle coste del Salernitano nel settembre del 1943 ed il successivo periodo di Salerno Capitale e dei governi di unità nazionale, che posero le basi per la rinascita del nostro Paese.
(111)

I visitatori vengono condotti in un viaggio attraverso la memoria di un periodo fondamentale per le sorti della seconda guerra mondiale, quell' "Operation Avalanche" che resta ancora oggi la più grossa operazione anfibia della storia, superata solo dal successivo sbarco in Normandia del 6 giugno del 1944. All'interno del Museo ore ed ore di filmati dell'epoca, una vasta collezione di reperti unici

I visitatori vengono condotti in un viaggio attraverso la memoria di un periodo fondamentale per le sorti della seconda guerra mondiale, quell' "Operation Avalanche" che resta ancora oggi la più grossa operazione anfibia della storia, superata solo dal successivo sbarco in Normandia del 6 giugno del 1944. All'interno del Museo ore ed ore di filmati dell'epoca, una vasta collezione di reperti unici

Normali funzionamento

Salutiamo gli amici del Team Wonderlab - Agenzia di informatica salernitana (Start Up innovativa), in visita al museo.
14/07/2021

Salutiamo gli amici del Team Wonderlab - Agenzia di informatica salernitana (Start Up innovativa), in visita al museo.

Salutiamo gli amici del Team Wonderlab - Agenzia di informatica salernitana (Start Up innovativa), in visita al museo.

Questa mattina, accompagnati dalla guida del museo di Montecassino dott.ssa  Danila Bracaglia, sc hanno fatto visita alc...
07/07/2021

Questa mattina, accompagnati dalla guida del museo di Montecassino dott.ssa Danila Bracaglia, sc hanno fatto visita alcuni amici di Los Angeles per il #Battlefieldtours.

Questa mattina, accompagnati dalla guida del museo di Montecassino dott.ssa Danila Bracaglia, sc hanno fatto visita alcuni amici di Los Angeles per il #Battlefieldtours.

Salutiamo la famiglia Sacco-Mondelli di Brescia in visita questa mattina al museo.
02/07/2021

Salutiamo la famiglia Sacco-Mondelli di Brescia in visita questa mattina al museo.

Salutiamo la famiglia Sacco-Mondelli di Brescia in visita questa mattina al museo.

22/06/2021
Salerno, 21 Giugno 1943, ore 13,15,  primo bombardamento della città da parte di B-17 americani.Dal nostro archivio pubb...
21/06/2021

Salerno, 21 Giugno 1943, ore 13,15, primo bombardamento della città da parte di B-17 americani.
Dal nostro archivio pubblichiamo una delle tante foto inedite in nostro possesso: Piazza Ferrovia subito dopo l'attacco aereo.

Salerno, 21 Giugno 1943, ore 13,15, primo bombardamento della città da parte di B-17 americani.
Dal nostro archivio pubblichiamo una delle tante foto inedite in nostro possesso: Piazza Ferrovia subito dopo l'attacco aereo.

Riprendono al museo anche  le visite dei turisti stranieri. Salutiamo i signori Timothy e Mary Laub venuti dalla Califor...
13/06/2021

Riprendono al museo anche le visite dei turisti stranieri. Salutiamo i signori Timothy e Mary Laub venuti dalla California.

Riprendono al museo anche le visite dei turisti stranieri. Salutiamo i signori Timothy e Mary Laub venuti dalla California.

Al nostro museo il relitto dello spitfire della RAF recuperato nelle acque di Santa Maria di Castellabate.Il pescherecci...
08/06/2021

Al nostro museo il relitto dello spitfire della RAF recuperato nelle acque di Santa Maria di Castellabate.
Il peschereccio Antonietta Madre ha tirato nelle proprie reti il relitto di un aereo da noi identificato come uno spitfire britannico. L’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli ha affidato il reperto al Museo dello Sbarco, per una veloce opera di desalinizzazione, che se non effettuata in tempo brevissimi può portare alla sua completa dissoluzione. Il relitto è già presso l’officina del poligono SHOOTING RANGE dell’ing. Giovanni Ciccarone ove è, ormai alla fine del restauro, del cannone recuperato nel porto di Salerno.

SALERNO,  LE ORIGINI DELL'ITALIA REPUBBLICANA  E LA LABILE MEMORIA DELLA CITTA'.Settantacinque  anni fa, il 2 giugno 194...
01/06/2021

SALERNO, LE ORIGINI DELL'ITALIA REPUBBLICANA E LA LABILE MEMORIA DELLA CITTA'.

Settantacinque anni fa, il 2 giugno 1946, con un referendum popolare gli italiani scelsero la Repubblica. Si concludeva, così, l'iter istituzionale che aveva avuto inizio proprio a Salerno. Il 25 giugno 1944, l’ultimo governo nato a Salerno, presieduto da Ivanoe Bonomi, all' unanimità approvò un Decreto Legge, impegnativo per i futuri governi, con il quale gli italiani. alla fine della guerra. avrebbero dovuto scegliere con libere elezioni a suffragio universale la forma istituzionale dello Stato e la nuova Costituzione. Salerno fu quindi la culla dei due atti fondativi del nostro Stato democratico.

Nella foto: la prima pagina d4ella Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia, che allora veniva stampata a Salerno, in data 8 luglio 1944, pubblicò il D.L. approvato il 25 giugno dai ministri del governo Bonomi.#festadellarepubblica

SALERNO, LE ORIGINI DELL'ITALIA REPUBBLICANA E LA LABILE MEMORIA DELLA CITTA'.

Settantacinque anni fa, il 2 giugno 1946, con un referendum popolare gli italiani scelsero la Repubblica. Si concludeva, così, l'iter istituzionale che aveva avuto inizio proprio a Salerno. Il 25 giugno 1944, l’ultimo governo nato a Salerno, presieduto da Ivanoe Bonomi, all' unanimità approvò un Decreto Legge, impegnativo per i futuri governi, con il quale gli italiani. alla fine della guerra. avrebbero dovuto scegliere con libere elezioni a suffragio universale la forma istituzionale dello Stato e la nuova Costituzione. Salerno fu quindi la culla dei due atti fondativi del nostro Stato democratico.

Nella foto: la prima pagina d4ella Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia, che allora veniva stampata a Salerno, in data 8 luglio 1944, pubblicò il D.L. approvato il 25 giugno dai ministri del governo Bonomi.#festadellarepubblica

Un in bocca al lupo ad Aurora Trapanese, in visita questa mattina al museo insieme al  papà. Per il suo esame di terza m...
22/05/2021

Un in bocca al lupo ad Aurora Trapanese, in visita questa mattina al museo insieme al papà. Per il suo esame di terza media sta preparando una tesina sullo sbarco di Salerno.

Salutiamo la famiglia Bilotti di Giffoni in visita questa mattina al museo.
16/05/2021

Salutiamo la famiglia Bilotti di Giffoni in visita questa mattina al museo.

Salutiamo la famiglia Bilotti di Giffoni in visita questa mattina al museo.

L'IPPOCAMPO DELLA SALERNITANA E LO SBARCO ALLEATO A SALERNO del '43.Il distintivo militare (Patch) del 36°  Genio USA  d...
11/05/2021

L'IPPOCAMPO DELLA SALERNITANA E LO SBARCO ALLEATO A SALERNO del '43.

Il distintivo militare (Patch) del 36° Genio USA di stanza a Salerno nel periodo successivo lo sbarco, che ispirò il pittore e vignettista salernitano Gabriele D'Alma per dipingere il logo della #Salernitana.

L'IPPOCAMPO DELLA SALERNITANA E LO SBARCO ALLEATO A SALERNO del '43.

Il distintivo militare (Patch) del 36° Genio USA di stanza a Salerno nel periodo successivo lo sbarco, che ispirò il pittore e vignettista salernitano Gabriele D'Alma per dipingere il logo della #Salernitana.

Questa mattina, finalmente , il nostro museo si è di nuovo rianimato di visitatori. Leggere questa frase lasciataci da u...
02/05/2021

Questa mattina, finalmente , il nostro museo si è di nuovo rianimato di visitatori. Leggere questa frase lasciataci da un visitatore è il migliore viatico per continuare a credere e proseguire nel progetto del Museo dello Sbarco e Salerno Capitale.

Questa mattina, finalmente , il nostro museo si è di nuovo rianimato di visitatori. Leggere questa frase lasciataci da un visitatore è il migliore viatico per continuare a credere e proseguire nel progetto del Museo dello Sbarco e Salerno Capitale.

Il Museo riapre domani Martedì  27 Aprile 2021 solo in orario antimeridiano :ore 10,00 - 13,00. E' obbligatoria la preno...
26/04/2021

Il Museo riapre domani Martedì 27 Aprile 2021 solo in orario antimeridiano :ore 10,00 - 13,00. E' obbligatoria la prenotazione telefonica almeno il giorno prima della visita per potere contingentare le presenze. E' obbligatorio l'uso della mascherina.
La Direzione
Per le prenotazioni: Te. 347 6412 567 #museiaperti

24 APRILE 1044 - 25 APRILE 1945: DUE DATE FONDAMENTALI PER LA NUOVA ITALIA DEMOCRATICA.Il 24 Aprile 1944 i i ministri de...
24/04/2021

24 APRILE 1044 - 25 APRILE 1945: DUE DATE FONDAMENTALI PER LA NUOVA ITALIA DEMOCRATICA.

Il 24 Aprile 1944 i i ministri del secondo governo Badoglio, nato a Salerno il 22 Aprile, espressone di tutti partiti del CLN, giurano nelle mani del re Vittorio Emanuele III a Ravello nella sua residenza di Villa Episcopio.
Il 25 Aprile 1945, l'Italia viene liberata dal nazifascismo dagli Alleati e dall'azione armata dei partigiani del CLN.
Nelle foto: villa Episcopio a Ravello durante il soggiorno del re.
Badoglio con il ministro Sforza dopo il giuramento. Milano: la folla festeggia la liberazione della città il 25 Aprile '45.

Auguriamo una serena Pasqua a tutti gli amici del Museo.Foto inedita: 9 Aprile 1944. Fronte di Cassino. Soldati american...
04/04/2021

Auguriamo una serena Pasqua a tutti gli amici del Museo.
Foto inedita: 9 Aprile 1944. Fronte di Cassino. Soldati americani celebrano la Pasqua in un'ora di tregua durante gli aspri combattimenti.

Auguriamo una serena Pasqua a tutti gli amici del Museo.
Foto inedita: 9 Aprile 1944. Fronte di Cassino. Soldati americani celebrano la Pasqua in un'ora di tregua durante gli aspri combattimenti.

Il carro merci, proveniente da Benevento, uguale a quelli che hanno trasportato gli ebrei italiani ad Auschwitz Birkenau...
02/04/2021

Il carro merci, proveniente da Benevento, uguale a quelli che hanno trasportato gli ebrei italiani ad Auschwitz Birkenau fu affidato alla comunità ebraica di Napoli, la quale, in attesa della istituzione di un Museo della Shoah, lo dette in prestito al MUSEO DELLO SBARCO E SALERNO CAPITALE. Ieri il carro, dopo accordi presi è stato trasportato nella prestigiosa sede della Casina di Bacoli, prossima sede del Museo della Shoah.
Abbiamo consegnato il carro nelle medesime condizioni in cui ci fu affidato e, non essendo nostro, ci siamo solo limitati a proteggerlo con una vernice speciale che il nostro socio Ing. Giovanni Ciccarone, interamente a sue spese, ha fatto ve**re dalla Germania.
Lo spazio lasciato dal carro, pandemia permettendo, sarà presto riempito da autentici e prestigiosi reperti legati all' Operation Avalanche, che il nostro Museo della MEMORIA ricorda.
La foto del carro, che segue è nella sua nuova sede nel parco di Bacoli e non sembra che sia nelle pessime condizioni come qualche malevola lingua di questa città vuol lasciar credere.
Com'e difficile a Salerno lavorare senza alcun altro scopo se non quello di ricordare parte della sua prestigiosa storia; ma
NOI TIRIAMO AVANTI E CON FORZA.

Il carro merci, proveniente da Benevento, uguale a quelli che hanno trasportato gli ebrei italiani ad Auschwitz Birkenau fu affidato alla comunità ebraica di Napoli, la quale, in attesa della istituzione di un Museo della Shoah, lo dette in prestito al MUSEO DELLO SBARCO E SALERNO CAPITALE. Ieri il carro, dopo accordi presi è stato trasportato nella prestigiosa sede della Casina di Bacoli, prossima sede del Museo della Shoah.
Abbiamo consegnato il carro nelle medesime condizioni in cui ci fu affidato e, non essendo nostro, ci siamo solo limitati a proteggerlo con una vernice speciale che il nostro socio Ing. Giovanni Ciccarone, interamente a sue spese, ha fatto ve**re dalla Germania.
Lo spazio lasciato dal carro, pandemia permettendo, sarà presto riempito da autentici e prestigiosi reperti legati all' Operation Avalanche, che il nostro Museo della MEMORIA ricorda.
La foto del carro, che segue è nella sua nuova sede nel parco di Bacoli e non sembra che sia nelle pessime condizioni come qualche malevola lingua di questa città vuol lasciar credere.
Com'e difficile a Salerno lavorare senza alcun altro scopo se non quello di ricordare parte della sua prestigiosa storia; ma
NOI TIRIAMO AVANTI E CON FORZA.

Lodevole iniziativa dell'assessore alla Cultura del Comune di Salerno Antonia Willburger.
23/03/2021
Salerno Musei in rete

Lodevole iniziativa dell'assessore alla Cultura del Comune di Salerno Antonia Willburger.

Percorso di co-progettazione per lo sviluppo dell'offerta museale cittadina

Salutiamo la nomina di Gabriel Johannes Zuchtriegel a nuovo   Direttore del Parco Archeologico di Pompei. Insieme a lui,...
21/02/2021

Salutiamo la nomina di Gabriel Johannes Zuchtriegel a nuovo Direttore del Parco Archeologico di Pompei. Insieme a lui, Direttore del Parco archeologico di Paestum e all'On. Alfonso Andria, alla presenza di Mary Ellen Countryman, Console americano, il nostro Museo organizzò l'indimenticabile Salerno Day del 2016 all'interno dell'area archeologica, che fu scenario dell'Operazione Avalanche nel settembre '43. IL Museo dello Sbarco e Salerno Capitale augura a Gabriel Zuchtriegel buon lavoro per il nuovo prestigioso incarico.
Nelle foto alcuni scatti del Salerno Day del 2016.
#Paestum

Oggi 11 Febbraio ricorre il 77° anniversario del trasferimento del Governo Badoglio da Brindisi a Salerno. Già il giorno...
11/02/2021

Oggi 11 Febbraio ricorre il 77° anniversario del trasferimento del Governo Badoglio da Brindisi a Salerno. Già il giorno 10 febbraio 1944 i ministeri erano operativi nei vari palazzi cittadini dove erano stati allocati ma l'ufficialità del passaggio della sede governativa a Salerno è data da questa ordinanza, a firma del capo del governo Pietro Badoglio, nella quale il Governo Militare Alleato restituisce al Governo italiano, secondo le modalità stabilite, l'amministrazione dei territori liberati dell'Italia meridionale. Questo raro e prezioso documento è conservato nell'archivio del nostro museo.

Oggi 11 Febbraio ricorre il 77° anniversario del trasferimento del Governo Badoglio da Brindisi a Salerno. Già il giorno 10 febbraio 1944 i ministeri erano operativi nei vari palazzi cittadini dove erano stati allocati ma l'ufficialità del passaggio della sede governativa a Salerno è data da questa ordinanza, a firma del capo del governo Pietro Badoglio, nella quale il Governo Militare Alleato restituisce al Governo italiano, secondo le modalità stabilite, l'amministrazione dei territori liberati dell'Italia meridionale. Questo raro e prezioso documento è conservato nell'archivio del nostro museo.

Questa mattina, guidata dall'assessore  alla Cultura del Comune di Salerno dott.ssa Antonia Willburger, ha fatto visita ...
05/02/2021

Questa mattina, guidata dall'assessore alla Cultura del Comune di Salerno dott.ssa Antonia Willburger, ha fatto visita al Museo una delegazione del progetto "Salerno Musei in rete" con il Direttore dei Giardini della Minerva di Salerno Luciano Mauro, la rappresentante della Fondazione EBRIS (European Biomedical Researh Institute of Salerno) e Marianella Pucci amministratore Mediteur.

Salerno Cultura - Comune di Salerno
04/02/2021

Salerno Cultura - Comune di Salerno

🔸 SALERNO MUSEI IN RETE 🔸
Ieri si è concluso il terzo seminario formativo di Salerno Musei in rete incentrato sulle Città d'arte e reti museali cittadine organizzato in collaborazione con #CIDAC
👥Abbiamo ascoltato le esperienze degli Assessorati alla Cultura Comune di Perugia e Città di Modena e la Fondazione Brescia Musei.
Tanti stimoli per continuare a crescere insieme!
Assessorato alla Cultura Comune di Salerno - Pagina ufficiale dell'Ente
Segreteria Tecnica Mediateur / cultura, turismo e territori

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino MUSEO ROBERTO PAPI Giardino della Minerva Museo Diocesano "San Matteo" Salerno Provincia di Salerno Castello Arechi Collezione Ceramiche Alfonso Tafuri Museo dello Sbarco e Salerno Capitale Fondazione EBRIS Bottega San Lazzaro Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano "Gli Etruschi di frontiera" Fonderie Culturali

27/01/2021
In occasione del Giorno della Memoria delle vittime dell’Olocausto, History Channel, visibile su canale 407 di Sky, tras...
25/01/2021

In occasione del Giorno della Memoria delle vittime dell’Olocausto, History Channel, visibile su canale 407 di Sky, trasmetterà nelle serate del 25, 26 e 27 gennaio film e documentari che racconteranno i crimini, le stragi, le persecuzioni e le follie di cui si macchiarono i nazifascisti durante l’occupazione del nostro Paese. Per la rassegna intitolata Storie che hanno cambiato la nostra storia, lunedì 25 gennaio, alle ore 22.40, verrà trasmesso per la prima volta sul piccolo schermo il docufilm Terra Bruciata! del regista e produttore cinematografico casertano Luca Gianfrancesco.
Alcune scene del docufilm sono state girate nel carro merci conservato presso il nostro Museo e che ha trasportato ebrei italiani nei campi di sterminio e deportati militari e civili nei campi di concentramento tedeschi. Pubblichiamo alcune foto dello Backstage scattate nei giorni delle riprese.
MERCOLEDI' 27 GENNAIO (GIORNATA DELLA MEMORIA) IL MUSEO RESTERA' APERTO DALLE 10,00 ALLE 12,30.

Secondo l’ultimo Dpcm - Covid19, i musei e monumenti potranno essere aperti solo in fascia bianca o gialla e solo nei gi...
18/01/2021

Secondo l’ultimo Dpcm - Covid19, i musei e monumenti potranno essere aperti solo in fascia bianca o gialla e solo nei giorni feriali. Pertanto il nostro Museo riapre MERCOLEDI'' 20 GENNAIO con il solo orario antimeridiano :ore 10,00 - 12,30. E' obbligatoria la prenotazione telefonica il giorno prima della visita per potere contingentare le presenze.
La Direzione
Te. 347 6412 564

Mediateur / cultura, turismo e territori
13/01/2021

Mediateur / cultura, turismo e territori

SALERNO MUSEI IN RETE
Percorso di co-progettazione per lo sviluppo dell’offerta culturale cittadina

➡️ Parte oggi l’azione di progettazione partecipata ideata e curata per il Comune di Salerno, con l’obiettivo di mettere a sistema le tante e diverse istituzioni museali presenti sul territorio comunale.
🖥 Dalla sede comunale è in corso la Video-conferenza stampa di lancio del progetto, durante la quale stiamo presentando gli obiettivi e le fasi principali di un’azione sperimentale per i nostri territori, particolarmente in città medio-grandi come Salerno.
➡️ Un primo traguardo che è stato possibile grazie alla lungimiranza dell’Assessore alla cultura Antonia Willburger, al supporto della Regione Campania e soprattutto alla motivazione di tutti i direttori e i responsabili delle realtà museali coinvolte.

Per saperne di più 👇🏻
https://www.mediateur.it/salerno-musei-in-rete-presentazione-del-progetto/

Con Comune di Salerno - Pagina ufficiale dell'Ente, Museo Diocesano "San Matteo" Salerno, Direzionemuseisalerno Direzionemuseisalerno, Direzione regionale Musei Campania, Giardino della Minerva, Fondazione EBRIS, Museo dello Sbarco e Salerno Capitale, Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano "Gli Etruschi di frontiera", Coordinamento ICOM Campania

Il Museo dello sbarco e Salerno Capitale augura ai tantissimi amici di Facebook un sereno Natale di buona salute. Con l'...
23/12/2020

Il Museo dello sbarco e Salerno Capitale augura ai tantissimi amici di Facebook un sereno Natale di buona salute. Con l'augurio di poterci rincontrare presto al museo, condividiamo con voi due foto inedite del Natale '43 con soldati inglesi che celebrano la festività nella zona del casertano. SPERIAMO DI RIAPRIRE PRESTO CON UNA IMPORTANTE SORPRESA.

17/12/2020
Il Leggilibri della Tgr Campania

Il Leggilibri della Tgr Campania

Seicento morti in pochi minuti. Era il tre marzo 1944. La più grave tragedia ferroviaria italiana raccontata da Il Leggilibri della Tgr Campania e da Manlio Castagna con il suo La notte delle malombre per Mondadori - Libri per Ragazzi. Un libro che vi farà salire a bordo del treno merci 8017, dove le merci erano persone, dove le persone furono. Da leggere.
Sempre in tema, il consiglio letterario di oggi viene dalle sale dell'interessantissimo Museo dello Sbarco e Salerno Capitale, dove il Presidente Nicola Oddati presenta il volume Vite in gioco, di Enzo Landolfi. Un gioco innocuo si trasforma in una tragedia. Casuale, o un atto terroristico? Siamo nel 1944, a Buccino.
Servizio di Claudio Ciccarone
Montaggio di Carmine Santelia
Tgr Rai Campania, edizione delle 14 del diciessettedodiciventi

Indirizzo

Via Generale Clark 5
Salerno
84100

Telefono

+393476412564

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Museo dello Sbarco e Salerno Capitale pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Museo dello Sbarco e Salerno Capitale:

Video

Musei nelle vicinanze


Altro Salerno musei

Vedi Tutte

Commenti

grazie al vostro impegno ,per non dimenticare il sacrificio di tanti ragazzi morti sulle spiagge di Salerno.
Ma non c'era stata una proposta, una volta, di utilizzare questo fabbricato ferroviario per un Museo a Salerno ?
Carro Armato Shermann con soldati Inglesi passa davanti al palazzo di Città - 1943 Si notano le impalcature per la rimozione dei fasci e la lapide delle sanzioni del 1935. ( foto tratta dal libro I giorni di Salerno Capitale)
Per la prima volta nella mia vita sono entrato al cimitero di guerra dell’operazione “Avalanche”. Solo. Guardando le lapidi dei giovani inglesi, mi sono commosso. Ho scritto una poesia che consegno a chi saprà visitarlo con lo stesso stato d’animo. VALANGA DI POLVERE Dalle nubi un raggio disegna la trama di eburnee lapidi consegnate alla fama. Elegia di cimitero campale, fascinazione solidale di giovinezza, eroica o coatta, comunque decisa... Comunque, recisa. Un caduceo di marmo per un chirurgo caduto: la caduca mano più non servì il suo regno perduto; un’ombra muta ricopre la terra pia, è la sua? è la tua? è la mia? Dei militi ignoti, si perde la conta. Oh, straziati quei corpi... Sull’Acheronte a loro i peccati si sconta? Riuniti furon sotto una pietra i loro brandelli, da amati e mesti congiunti e fratelli. Fanciullo, oggi lieto giochi sul litorale! Non sai che i tuoi castelli di arena si disfanno esili al maestrale come il respiro di chi sognava tutt’altra vita serena. Francesco Valitutti, 25.01.2020
SALERNO DAY 2019 Finalmente al Museo tanti salernitani. Tra gli altri una emozionatissima Pinuccia Ventura, nipote di don Felice caduto sotto le macerie della sua parrocchia di Santa Margherita di Pastena
Ieri la conferenza stampa di presentazione del progetto di legge dell'on.Piero De Luca su Salerno Capitale. L'intervista allegata racconta il mio intervento alla conferenza ove è intervenuto anche il prof,. Antonio Palo con forti parole, ha sgmatizzato la completa dimenticanza da parte dei politici nei confronti del Museo dello Sbarco e Salerno Capitale, itervento ampiamente riportato dalla stampa di oggi. Curiosità: i quotidiani hanno dato, ovviamente, ampio spazio all'evento ed è stato scritto di tutto e di più, infatti, in un articolo di chi per fotuna non si definisce storico, si parte addirittura dallo sbarco e si afferna che Roosevelt non voleva che l'Operazione Valanga fosse a Salerno, ma che dovesse avve**re nel sud della Francia. Ho frequentato a lungo gli archivi americani, consultando proprio i documenti del periodo e ci ho scritto anche qualche libro, ma solo oggi vengo a conoscenza di questa idea del Presidente degli Stati Uniti. In realtà lo sbarco nel sud della Francia c'è stato ed ha avuto luogo solo il 15 agosto 1944 (Operation Dragoon), che tra l'altro, in buona parte è partito proprio da Salerno.
Oggi al Museo due piccoli gruppi di visitatori degli Stati Uniti, provenienti dalla California e dalla Florida, venuti a Salerno solo per visitarci.
Buongiorno vorrei condividere questa confezione ancora sigillata di caffè liofilizzato in dotazione ad ogni soldato americano in battaglia. Da un solo contenitore si potevano fare ben 5 galloni di caffè. Circa 15 litri! Ecco uno dei motivi per cui era impossibile mettersi contro questa gente e sperare di vincere.