Istituto centrale per la grafica

Istituto centrale per la grafica L'ICG è un organismo museale di rilevanza internazionale, conserva opere a stampa, matrici, disegni e fotografie. La sua recente fondazione, nel 1975, è il risultato dell'unificazione della Calcografia Nazionale e del Gabinetto Nazionale delle Stampe.
(19)

Le collezioni di matrici, stampe, disegni, video d'artista e fotografie sono affiancate da laboratori specializzati nel restauro e da una stamperia di secolare esperienza.

Normali funzionamento

Nessuna, tra le opere delle nostre collezioni, evoca il piacere di combattere la calura estiva di agosto come la stampa ...
21/08/2021

Nessuna, tra le opere delle nostre collezioni, evoca il piacere di combattere la calura estiva di agosto come la stampa del "Cocomeraro vicino alla Fontana di Trevi" di Bartolomeo Pinelli (Roma 1781-1835).

🍉 La presenza del venditore nei pressi della vasca non era un caso: l'acqua serviva per mantenere i cocomeri al fresco.
🚫 La legislazione pontificia, tuttavia, vietava la presenza di banchi di frutta, verdura e gamberi nei pressi delle fontane, come anche la possibilità di fare un bagno rinfrescante al loro interno, per le stesse motivazioni di igiene, decoro e ordine pubblico che vigono ancora oggi.

☝️ Ma notate un ultimo dettaglio: sullo sfondo si scorge una porzione di Palazzo Poli, una delle sedi del nostro Istituto. Le finestre del primo e del secondo piano corrispondono agli spazi espositivi e a quelli della sala consultazione che affacciano direttamente sulla piazza.

#istitutocentraleperlagrafica #FontanadiTrevi #TreviFountain #BartolomeoPinelli #cocomeraro #Cocomeri #watermelon
#PalazzoPoli #Roma #Rome #piazzeromane #CalcografiaNazionale

Nessuna, tra le opere delle nostre collezioni, evoca il piacere di combattere la calura estiva di agosto come la stampa del "Cocomeraro vicino alla Fontana di Trevi" di Bartolomeo Pinelli (Roma 1781-1835).

🍉 La presenza del venditore nei pressi della vasca non era un caso: l'acqua serviva per mantenere i cocomeri al fresco.
🚫 La legislazione pontificia, tuttavia, vietava la presenza di banchi di frutta, verdura e gamberi nei pressi delle fontane, come anche la possibilità di fare un bagno rinfrescante al loro interno, per le stesse motivazioni di igiene, decoro e ordine pubblico che vigono ancora oggi.

☝️ Ma notate un ultimo dettaglio: sullo sfondo si scorge una porzione di Palazzo Poli, una delle sedi del nostro Istituto. Le finestre del primo e del secondo piano corrispondono agli spazi espositivi e a quelli della sala consultazione che affacciano direttamente sulla piazza.

#istitutocentraleperlagrafica #FontanadiTrevi #TreviFountain #BartolomeoPinelli #cocomeraro #Cocomeri #watermelon
#PalazzoPoli #Roma #Rome #piazzeromane #CalcografiaNazionale

Continua il nostro contributo per #dante700 con opere dalle collezioni dell'#Istitutocentraleperlagrafica 📌Oggi Sandro C...
15/08/2021

Continua il nostro contributo per #dante700 con opere dalle collezioni dell'#Istitutocentraleperlagrafica

📌Oggi Sandro Chia, uno dei più noti protagonisti della #Transavanguardiaitaliana, la corrente pittorica emersa in Italia intorno al 1980 e sostenuta dal critico #AchilleBonitoOliva.
Chia ha proposto un ritorno a materiali e tecniche pittoriche tradizionali e ad una figurazione dai tratti arcaici ed espressionisti.

Con queste quattro litografie realizzate per l'edizione annuale della 𝘋𝘪𝘷𝘪𝘯𝘢 𝘊𝘰𝘮𝘮𝘦𝘥𝘪𝘢 promossa dal Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno, Sandro Chia si è inserito, nel 2015, nelle celebrazioni del 750° della nascita di Dante Alighieri.
Nelle composizioni realizzate da Chia per il frontespizio e le tre cantiche Inferno – Purgatorio – Paradiso, riconosciamo, oltre al ritratto del poeta con la caratteristica corona di alloro sul capo, i corpi massicci di una umanità contemporanea in atteggiamenti che rimandano alla poetica del lavoro cara all'artista. Troviamo un accenno alle diverse stagioni dell'uomo rappresentate, nella stessa composizione da un giovane uomo nel pieno del suo vigore che porta sulla spalla uno strumento di lavoro e in primo piano da un anziano appoggiato ad un bastone.

Il progetto è legato all’𝘦𝘥𝘪𝘵𝘪𝘰 𝘱𝘳𝘪𝘯𝘤𝘦𝘱𝘴 della 𝘊𝘰𝘮𝘮𝘦𝘥𝘪𝘢, che fu stampata a Foligno nel 1472.

Proprio per celebrare questa edizione, dal 2006 ogni anno un grande artista viene chiamato a creare una particolare copertina o il frontespizio delle tre cantiche con opere originali stampate in una tiratura limitata dalla stamperia d’arte romana dei Fratelli Bulla. Dal 2006 ad oggi gli artisti che hanno aderito al progetto sono stati: Omar Galliani, Ivan Theimer, Bruno Ceccobelli, Mimmo Paladino, Giuseppe Gallo, Enzo Cucchi, Piero Pizzi Cannella, Stefano Di Stasio, Marco Tirelli, Sandro Chia, Gianni Dessì, Nunzio Di Stefano, Emilio Isgrò, Giuseppe Stampone, Roberto Barni.

Le opere sono state esposte tutte insieme in due appuntamenti :
- nel 2016 alla mostra 𝘓𝘢 𝘋𝘪𝘷𝘪𝘯𝘢 𝘊𝘰𝘮𝘮𝘦𝘥𝘪𝘢 𝘯𝘦𝘭𝘭'𝘢𝘳𝘵𝘦 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘦𝘮𝘱𝘰𝘳𝘢𝘯𝘦𝘢. 𝘐𝘭𝘭𝘶𝘴𝘵𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘪 𝘥𝘦𝘭𝘭'𝘦𝘥𝘪𝘵𝘪𝘰 𝘱𝘳𝘪𝘯𝘤𝘦𝘱𝘴 al Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno, per celebrare il 750° della nascita di Dante Alighieri;
- nel 2020 alla mostra 𝘝𝘦𝘳𝘴𝘰 𝘪𝘭 2021. 𝘋𝘢𝘯𝘵𝘦 𝘯𝘦𝘭𝘭’𝘢𝘳𝘵𝘦 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘦𝘮𝘱𝘰𝘳𝘢𝘯𝘦𝘢 𝘪𝘵𝘢𝘭𝘪𝘢𝘯𝘢, nella sede della Società Dante Alighieri a Roma, con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo in collaborazione con il Comune e il Comitato Dantesco di Foligno.

#dante700 #ministerodellacultura

Ministero della cultura museitaliani Direzione Generale Creatività Contemporanea Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali - MiC Società Dante Alighieri

Sandro Chia (Firenze, 1946)
𝘋𝘪𝘷𝘪𝘯𝘢 𝘊𝘰𝘮𝘮𝘦𝘥𝘪𝘢 2015,
4 litografie
👇

Oggi 13 agosto si celebra la "Giornata internazionale dei mancini" e a loro vogliamo dedicare questo studio per una mano...
13/08/2021

Oggi 13 agosto si celebra la "Giornata internazionale dei mancini" e a loro vogliamo dedicare questo studio per una mano sinistra che stringe una penna.

👆 Il disegno, a matita rossa su carta avorio, fa parte di un nucleo di studi anatomici del pittore fiorentino Francesco Curradi (Firenze 1570 - 1661), di cui l'Istituto conserva un ricchissimo fondo (600 fogli ca.), proveniente dalla celebre e preziosa collezione Corsini.

✏ La produzione grafica dell’artista, che ha lasciato abbondanti testimonianze della sua attività pittorica in molte chiese di Firenze e delle Toscana, si caratterizza per la precisione – come volevano le regole dell’Accademia del Disegno - ed è riconoscibile per la morbidezza, molto peculiare, del suo segno.

#istitutocentraleperlagrafica #collezionecorsini #fondocorsini #sanguigna #redchalk #FrancescoCurradi #disegnofiorentino #disegnoaccademico #florentinedrawings #mancino #manosinistra #mancini #gaucher #canhoto
#lefthanded #giornatainternazionaledeimancini #LeftHandersDay #oldmasterdrawing #draughtsmanship

Oggi 13 agosto si celebra la "Giornata internazionale dei mancini" e a loro vogliamo dedicare questo studio per una mano sinistra che stringe una penna.

👆 Il disegno, a matita rossa su carta avorio, fa parte di un nucleo di studi anatomici del pittore fiorentino Francesco Curradi (Firenze 1570 - 1661), di cui l'Istituto conserva un ricchissimo fondo (600 fogli ca.), proveniente dalla celebre e preziosa collezione Corsini.

✏ La produzione grafica dell’artista, che ha lasciato abbondanti testimonianze della sua attività pittorica in molte chiese di Firenze e delle Toscana, si caratterizza per la precisione – come volevano le regole dell’Accademia del Disegno - ed è riconoscibile per la morbidezza, molto peculiare, del suo segno.

#istitutocentraleperlagrafica #collezionecorsini #fondocorsini #sanguigna #redchalk #FrancescoCurradi #disegnofiorentino #disegnoaccademico #florentinedrawings #mancino #manosinistra #mancini #gaucher #canhoto
#lefthanded #giornatainternazionaledeimancini #LeftHandersDay #oldmasterdrawing #draughtsmanship

Per la notte di S. Lorenzo, vi presentiamo un disegno a china di Giulia Napoleone, che rappresenta il cielo dell’emisfer...
10/08/2021

Per la notte di S. Lorenzo, vi presentiamo un disegno a china di Giulia Napoleone, che rappresenta il cielo dell’emisfero boreale. Esso è stato realizzato, con il supporto scientifico dell’amico fisico-matematico Brunello Tirozzi che ha supportato l’artista per la definizione delle costellazioni e l’esattezza della loro posizione.
Quest’opera segue e completa un’altra opera di Giulia Napoleone, 𝘕𝘰𝘥𝘪 𝘲𝘶𝘢𝘴𝘪 𝘥𝘪 𝘴𝘵𝘦𝘭𝘭𝘦 (titolo tratto da un verso di Giacomo Leopardi) del 2014-2015, composta da 25 disegni a china, di cm 25x25, in cui sono raffigurate 25 costellazioni affiancate da altrettante poesie di diversi autori.

Giulia Napoleone
𝘔𝘪𝘴𝘵𝘦𝘳𝘰, 2015
china, diametro cm 100

#nottedisanlorenzo #stellecadenti Giulia Napoleone
#istitutocentraleperlagrafica #CalcografiaNazionale
Ministero della cultura @Direzione Generale Creatività Contemporanea Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali - MiC

Per la notte di S. Lorenzo, vi presentiamo un disegno a china di Giulia Napoleone, che rappresenta il cielo dell’emisfero boreale. Esso è stato realizzato, con il supporto scientifico dell’amico fisico-matematico Brunello Tirozzi che ha supportato l’artista per la definizione delle costellazioni e l’esattezza della loro posizione.
Quest’opera segue e completa un’altra opera di Giulia Napoleone, 𝘕𝘰𝘥𝘪 𝘲𝘶𝘢𝘴𝘪 𝘥𝘪 𝘴𝘵𝘦𝘭𝘭𝘦 (titolo tratto da un verso di Giacomo Leopardi) del 2014-2015, composta da 25 disegni a china, di cm 25x25, in cui sono raffigurate 25 costellazioni affiancate da altrettante poesie di diversi autori.

Giulia Napoleone
𝘔𝘪𝘴𝘵𝘦𝘳𝘰, 2015
china, diametro cm 100

#nottedisanlorenzo #stellecadenti Giulia Napoleone
#istitutocentraleperlagrafica #CalcografiaNazionale
Ministero della cultura @Direzione Generale Creatività Contemporanea Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali - MiC

Per la #giornatainternazionaledelgatto 🐈 dalle nostre collezioni un omaggio ai nostri amici felini👇Ardau Cannas Battista...
08/08/2021

Per la #giornatainternazionaledelgatto 🐈 dalle nostre collezioni un omaggio ai nostri amici felini👇

Ardau Cannas Battista
Cagliari, 1893 - ?, ?
"Contemplazione"

Per la #giornatainternazionaledelgatto 🐈 dalle nostre collezioni un omaggio ai nostri amici felini👇

Ardau Cannas Battista
Cagliari, 1893 - ?, ?
"Contemplazione"

06/08/2021
4 agosto 1881 – Nasce a Roma Carlo Alberto Petrucci, incisore, pittore e storico direttore della Calcografia Nazionale.N...
04/08/2021

4 agosto 1881 – Nasce a Roma Carlo Alberto Petrucci, incisore, pittore e storico direttore della Calcografia Nazionale.

Nell’immagine che vi mostriamo oggi, l’ultimo direttore-artista della Calcografia Nazionale (1933-1958) si è ritratto mentre prepara una lastra da incidere all'acquaforte: lo vediamo intento ad affumicare la matrice già protetta con la cera acido-resistente. L’autoritratto, realizzato con la stessa tecnica, è un omaggio a se stesso (non a caso è intitolato ‘Mihi’) e risale al 1958. Dal punto di vista tecnico, notiamo l'abile alternanza di segni intrecciati e paralleli per la resa dei volumi e delle ombre.

A Petrucci si deve il censimento e l’ordinamento delle collezioni storiche, e la pubblicazione del ‘Catalogo generale delle stampe tratte dai rami incisi posseduti dalla Regia Calcografia di Roma’ (1934). Ma sotto la sua direzione, la Calcografia Nazionale divenne un vero e proprio laboratorio per l’incisione moderna con rassegne periodiche delle scuole d’arte e concorsi tesi ad accrescere le raccolte!

Petrucci dedicò le proprie forze anche all’organizzazione di mostre antologiche dei maggiori autori della grafica moderna e collettive d’incisione contemporanea straniera. Ricordiamo a tal proposito l’intenso rapporto professionale con Giorgio Morandi, per il quale il Direttore organizzò nel 1948 una storica mostra, avviando al contempo l’acquisizione delle lastre offerte dall’artista in dono alla Calcografia.

A lui, negli ultimi anni, l'Istituto centrale per la grafica ha dedicato studi approfonditi, che ricostruiscono molti aspetti della sua vita di artista, critico e di funzionario dello Stato.

#istitutocentraleperlagrafica #CarloAlbertoPetrucci #CalcografiaNazionale

Ministero della cultura Direzione Generale Creatività Contemporanea Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali - MiC

4 agosto 1881 – Nasce a Roma Carlo Alberto Petrucci, incisore, pittore e storico direttore della Calcografia Nazionale.

Nell’immagine che vi mostriamo oggi, l’ultimo direttore-artista della Calcografia Nazionale (1933-1958) si è ritratto mentre prepara una lastra da incidere all'acquaforte: lo vediamo intento ad affumicare la matrice già protetta con la cera acido-resistente. L’autoritratto, realizzato con la stessa tecnica, è un omaggio a se stesso (non a caso è intitolato ‘Mihi’) e risale al 1958. Dal punto di vista tecnico, notiamo l'abile alternanza di segni intrecciati e paralleli per la resa dei volumi e delle ombre.

A Petrucci si deve il censimento e l’ordinamento delle collezioni storiche, e la pubblicazione del ‘Catalogo generale delle stampe tratte dai rami incisi posseduti dalla Regia Calcografia di Roma’ (1934). Ma sotto la sua direzione, la Calcografia Nazionale divenne un vero e proprio laboratorio per l’incisione moderna con rassegne periodiche delle scuole d’arte e concorsi tesi ad accrescere le raccolte!

Petrucci dedicò le proprie forze anche all’organizzazione di mostre antologiche dei maggiori autori della grafica moderna e collettive d’incisione contemporanea straniera. Ricordiamo a tal proposito l’intenso rapporto professionale con Giorgio Morandi, per il quale il Direttore organizzò nel 1948 una storica mostra, avviando al contempo l’acquisizione delle lastre offerte dall’artista in dono alla Calcografia.

A lui, negli ultimi anni, l'Istituto centrale per la grafica ha dedicato studi approfonditi, che ricostruiscono molti aspetti della sua vita di artista, critico e di funzionario dello Stato.

#istitutocentraleperlagrafica #CarloAlbertoPetrucci #CalcografiaNazionale

Ministero della cultura Direzione Generale Creatività Contemporanea Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali - MiC

Sempre nel segno di Piranesi 😉
30/07/2021

Sempre nel segno di Piranesi 😉

❓Cubismo? Futurismo?
No, Piranesi a Cori!

“Dopo la visita delle antichità d’Albano e di Castel Gandolfo, essendomi trasferito a disegnare le antichità di Cora, altra città del Lazio, mi si paron dinnanzi le rovine delle mura che a’ tempi antichi erano state tirate d’intorno ad essa...”

Colpito dall’imponenza delle antiche mura, Piranesi le riproduce in una rappresentazione a dir poco iperbolica.
Circa trent’anni più tardi, le mura di Cora sarebbero entrate nell’acceso dibattito intorno all’origine dell’opera poligonale in Italia e dei suoi rapporti con gli analoghi esempi del mondo greco.

🏆 Il definitivo riconoscimento dell’opera poligonale come peculiare espressione della cultura architettonica latina contro i sostenitori di una sua origine greca sarebbe certamente piaciuto a Piranesi.

Giovambattista Piranesi
Antichità di Cora
Dal venerdì alla domenica
10-13, 16-19
Istituto centrale per la grafica

Buon inizio settimana. 📌Continuiamo con il tema del volume inteso come contenitore di disegni, un motivo cruciale per la...
26/07/2021

Buon inizio settimana.

📌Continuiamo con il tema del volume inteso come contenitore di disegni, un motivo cruciale per la storia del collezionismo di grafica, spostandoci però nell'attualità.

L’#IstitutoCentraleperlaGrafica possiede 36 libri-opera di #GiuliaNapoleone, composti da disegni esposti per la prima volta nel 2017, in occasione della mostra "Dialoghi".
Si tratta di una sorta di diario intimo, opere realizzate dall'artista nell'arco della carriera, a partire dal 1963, anno in cui realizza i suoi primi disegni a inchiostro di china e le sue prime incisioni. Nasce in quegli anni un linguaggio formale che si declina nei paesaggi interiori, paesaggi di puntini come li definisce lei stessa, e che aggiunge una voce potente quanto essenziale a quella ricerca sulla complessità semantica che domina la scena intellettuale e artistica degli anni Sessanta.

Nello svolgersi delle pagine la poesia del Novecento, trascritta a mano dall'artista, accompagna sempre la ricerca #grafica, ne intreccia le sorti in un continuo rimando in cui la scelta dei materiali
-carte giapponesi, carte prodotte a mano, fili colorati- non è mai casuale ma si fa parte fondamentale del messaggio estetico.

L’incontro di Giulia Napoleone con la Calcografia nasce nel 1965, sotto la direzione di Maurizio Calvesi. Sono anni intensi, di studio, di sperimentazione, di insegnamento, di apertura agli artisti. La poesia è come un paesaggio scrive l’artista, tutta la comprensione delle cose avviene attraverso la poesia, a tutto corrisponde un verso. I disegni realizzati per i libri-opera accompagnano Giulia Napoleone da sempre. Destinati ad un uso privato, costituiscono una sorta di mantra distensivo che le permette di ritrovare energia dopo le ore d’insegnamento o di pittura.
I libri-opera si distinguono per la varietà dei soggetti e dei formati, per l’originalità della loro confezione, priva di legature, e per l’estrema cura nella scelta delle carte e dei materiali.

Nell'immagine mostriamo “Il Mare – Il Deserto” 1979. L’insieme restituisce, mediante la scelta accurata di carte pregiate ripiegate e sapienti trame di matita, la mutevolezza di quelle atmosfere orientali che richiamano i luoghi visitati dall'artista, in questo caso le qualità cromatiche e la luminosità dei paesaggi della Tunisia. Il segno e la parola poetica di Ungaretti (Ricordo d’Affrica) si intrecciano e si sovrappongono: È solo una linea vaporosa il mare, e non sappiamo davvero dire dove finisca la suggestione del verso e dove inizi la volontà di rappresentarne, attraverso il disegno, l’emozione.
In fondo è proprio questo il senso della #poesia, che non può essere pienamente còlto se non si fa orizzonte scrutato, racconto tramandato, voce ascoltata. É il caso del proverbio ripetuto come un mantra dalla nonna dell’amico Ibrahim, che non aveva mai visto il mare, vissuta tutta la vita in un villaggio vicino a Gafsa, a due passi dal deserto: "Il mare è come il deserto, ha un inizio e una fine".

Ministero della cultura Direzione Generale Creatività Contemporanea Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali - MiC museitaliani

Indirizzo

Via Della Stamperia, 6
Rome
00187

Prodotti

Matrici, stampe, disegni, fotografie, videoarte

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Istituto centrale per la grafica pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Istituto centrale per la grafica:

Video

Digitare

Musei nelle vicinanze


Altro Musei Rome

Vedi Tutte