Memoriale delle deportazioni

Memoriale delle deportazioni Informazioni di contatto, mappa e indicazioni stradali, modulo di contatto, orari di apertura, servizi, valutazioni, foto, video e annunci di Memoriale delle deportazioni, Museo di storia, Viale Donato Giannotti, 81-85, Florence.

A𝘱𝑒𝘳𝑡𝘶𝑟𝘢 𝘴𝑡𝘳𝑎𝘰𝑟𝘥𝑖𝘯𝑎𝘳𝑖𝘢 𝘥𝑒𝘭𝑙'𝐼𝘚𝑅𝘛!🟩 𝘀𝗮𝗯𝗮𝘁𝗼 𝟮𝟭 𝗲 𝗱𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗮 𝟮𝟮 𝗼𝘁𝘁𝗼𝗯𝗿𝗲 l' Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'E...
17/10/2023

A𝘱𝑒𝘳𝑡𝘶𝑟𝘢 𝘴𝑡𝘳𝑎𝘰𝑟𝘥𝑖𝘯𝑎𝘳𝑖𝘢 𝘥𝑒𝘭𝑙'𝐼𝘚𝑅𝘛!
🟩 𝘀𝗮𝗯𝗮𝘁𝗼 𝟮𝟭 𝗲 𝗱𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗮 𝟮𝟮 𝗼𝘁𝘁𝗼𝗯𝗿𝗲 l' Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età contemporanea vi aspetta per farvi conoscere il patrimonio che conserva e le attività dell'Istituto e, con l'occasione, visitare la piccola mostra documentaria dedicata agli IMI. 𝑈𝘯 𝘱𝑒𝘳𝑐𝘰𝑟𝘴𝑜 𝑡𝘳𝑎 𝑠𝘤𝑟𝘪𝑡𝘵𝑖 𝑒 𝑚𝘦𝑚𝘰𝑟𝘪𝑒 𝑑𝘪 𝘪𝑛𝘵𝑒𝘳𝑛𝘢𝑡𝘪 𝘮𝑖𝘭𝑖𝘵𝑎𝘳𝑖.
🟩Le visite saranno possibili nei seguenti orari:
sabato 21 ottobre, 1º turno 14.30-15.30; 2º turno 16-17
domenica 22 ottobre, 1º turno 10-11; 2º turno 11.30-12.30
📚Il sabato mattina è dedicato alle classi delle scuole secondarie di secondo grado.
📩 Per prenotarsi, scrivere a [email protected]

📣📣𝑁𝑢𝑜𝑣𝑒 𝑎𝑝𝑒𝑟𝑡𝑢𝑟𝑒 𝘴𝑡𝘳𝑎𝘰𝑟𝘥𝑖𝘯𝑎𝘳𝑖𝑒 𝘥𝑒𝘭𝑙'𝐼𝘚𝑅𝘛!
➡️ Grazie al contributo di Fondazione CR Firenze abbiamo organizzato due nuove aperture straordinarie della sede dell’Isrt in via Carducci 5/37.

🟩Vi aspettiamo 𝘀𝗮𝗯𝗮𝘁𝗼 𝟮𝟭 𝗲 𝗱𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗮 𝟮𝟮 𝗼𝘁𝘁𝗼𝗯𝗿𝗲 per farvi conoscere il patrimonio che conserviamo e le attività dell'Istituto e, con l'occasione, visitare la piccola mostra documentaria dedicata agli IMI. 𝑈𝘯 𝘱𝑒𝘳𝑐𝘰𝑟𝘴𝑜 𝑡𝘳𝑎 𝑠𝘤𝑟𝘪𝑡𝘵𝑖 𝑒 𝑚𝘦𝑚𝘰𝑟𝘪𝑒 𝑑𝘪 𝘪𝑛𝘵𝑒𝘳𝑛𝘢𝑡𝘪 𝘮𝑖𝘭𝑖𝘵𝑎𝘳𝑖.

🟩Le visite saranno possibili nei seguenti orari:
sabato 21 ottobre, 1º turno 14.30-15.30; 2º turno 16-17
domenica 22 ottobre, 1º turno 10-11; 2º turno 11.30-12.30

📚Il sabato mattina è dedicato alle classi delle scuole secondarie di secondo grado.

📩 Per prenotarsi, scrivere a [email protected]
Vi aspettiamo🙂La vostra partecipazione è importante ‼

In vista del prossimo Giorno della Memoria, Regione Toscana, Museo della Deportazione e Resistenza, Istituto Storico Tos...
09/10/2023

In vista del prossimo Giorno della Memoria, Regione Toscana, Museo della Deportazione e Resistenza, Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età contemporanea e Università degli Studi di Firenze vi invitano a questo ciclo di incontri con autori di importanti volumi recentemente editi, che si terranno a Firenze presso il Memoriale delle deportazioni in Viale Giannotti 81/85.

In vista del prossimo Giorno della Memoria, regione Toscana, Museo della deportazione e Istituto storico toscano della Resistenza e dell’età contemporanea vi invitano a questo ciclo di incontri con autori di importanti volumi recentemente editi, che si terranno a Firenze presso il Memoriale delle deportazioni in V.le Giannotti 81/85.

Pubblico numeroso alla visita guidata del Museo della Deportazione e Resistenza in programma per la celebrazione dell'80...
08/09/2023

Pubblico numeroso alla visita guidata del Museo della Deportazione e Resistenza in programma per la celebrazione dell'80° anniversario dell'8 settembre 1943!

ANEI Associazione Nazionale Ex Internati

07/09/2023

Un'iniziativa a cui siete tutti inviatati per proseguire le celebrazioni degli 80° anniversari che ci accompagneranno nei prossimi mesi: dopo l'inaugurazione del Memoriale delle deportazioni in occasione del 25 luglio, ancora un appuntamento al Memoriale per la commemorazione dell'8 settembre 1943.

Un'iniziativa a nostra cura, all'interno della rassegna della rete degli istituti toscani della resistenza e dell'età contemporanea
Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età contemporanea

In collaborazione con ANEI Associazione Nazionale Ex Internati, Anpi Prato ANPI Firenze ANED Sezione di Prato ANED sez Firenze - Associazione Nazionale Ex Deportati e la rete museale Storia e Memoria del '900

Memoriale delle deportazioni Comune Di Firenze

La Fondazione Memoria Deportazione annuncia il Premio "Roberto Camerani" per tesi di dottorato sul tema della deportazio...
06/09/2023

La Fondazione Memoria Deportazione annuncia il Premio "Roberto Camerani" per tesi di dottorato sul tema della deportazione nazifascista, istituito a nome di Roberto Camerani, superstite di Mauthausen e Testimone della deportazione. Questo premio mira a riconoscere l'eccellenza accademica e promuovere la ricerca nel campo degli studi sulla deportazione.
La tesi, valutata da una commissione di studiosi di fama selezionati dalla Fondazione Memoria della Deportazione, sarà premiata il 5 maggio 2024, anniversario della liberazione di Mauthausen.
Il regolamento completo del Premio "Roberto Camerani" è disponibile sul sito della Fondazione Memoria della Deportazione www.fondazionememoriadeportazione.it
Fondazione Memoria ToscanaNovecento

La Fondazione Memoria Deportazione è orgogliosa di annunciare il Premio "Roberto Camerani" per tesi di dottorato sul tema della deportazione nazifascista, istituito a nome di Roberto Camerani, superstite di Mauthausen e Testimone della deportazione. Questo premio mira a riconoscere l'eccellenza accademica e promuovere la ricerca nel campo degli studi sulla deportazione.

La tesi, valutata da una commissione di studiosi di fama selezionati dalla Fondazione Memoria della Deportazione, sarà premiata il 5 maggio 2024, anniversario della liberazione di Mauthausen.

Il regolamento completo del Premio "Roberto Camerani" è disponibile sul sito della Fondazione Memoria della Deportazione www.fondazionememoriadeportazione.it

𝐒𝐞𝐭𝐭𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞 𝟏𝟗𝟑𝟖: 𝐥𝐞 𝐥𝐞𝐠𝐠𝐢 𝐫𝐚𝐳𝐳𝐢𝐚𝐥𝐢 𝐢𝐫𝐫𝐨𝐦𝐩𝐨𝐧𝐨 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐬𝐜𝐮𝐨𝐥𝐚ll 5 settembre 1938 viene emanato il Decreto Legge n. 1390 – Pro...
06/09/2023

𝐒𝐞𝐭𝐭𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞 𝟏𝟗𝟑𝟖: 𝐥𝐞 𝐥𝐞𝐠𝐠𝐢 𝐫𝐚𝐳𝐳𝐢𝐚𝐥𝐢 𝐢𝐫𝐫𝐨𝐦𝐩𝐨𝐧𝐨 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐬𝐜𝐮𝐨𝐥𝐚
ll 5 settembre 1938 viene emanato il Decreto Legge n. 1390 – Provvedimenti per la difesa della razza nella scuola fascista.
Esso stabilì l’esclusione con effetto immediato dei docenti ebrei dalle scuole statali. Solo nell’ambito dell’Università, vennero esclusi dall’insegnamento 96 docenti. Il decreto prevedeva inoltre il divieto di iscrizione per gli alunni ebrei alle stesse scuole degli alunni di razza ariana
Fu solo l’inizio.
Iniziarono cosi’ infatti la persecuzione dei diritti col susseguirsi di una serie di decreti, circolari, provvedimenti che limitano la vita sociale, civile ed economica degli ebrei italiani.
Anppia Nazionale

𝐒𝐞𝐭𝐭𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞 𝟏𝟗𝟑𝟖: 𝐥𝐞 𝐥𝐞𝐠𝐠𝐢 𝐫𝐚𝐳𝐳𝐢𝐚𝐥𝐢 𝐢𝐫𝐫𝐨𝐦𝐩𝐨𝐧𝐨 𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐬𝐜𝐮𝐨𝐥𝐚

ll 5 settembre 1938 viene emanato il Decreto Legge n. 1390 – Provvedimenti per la difesa della razza nella scuola fascista.
Esso stabilì l’esclusione con effetto immediato dei docenti ebrei dalle scuole statali. Solo nell’ambito dell’Università, vennero esclusi dall’insegnamento 96 docenti. Il decreto prevedeva inoltre il divieto di iscrizione per gli alunni ebrei alle stesse scuole degli alunni di razza ariana

Fu solo l’inizio.

Iniziarono cosi’ infatti la persecuzione dei diritti col susseguirsi di una serie di decreti, circolari, provvedimenti che limitano la vita sociale, civile ed economica degli ebrei italiani.



Le scritte negazioniste comparse a Carrara nei pressi del tracciato della Linea Gotica sono inaccettabili. La persona o ...
23/08/2023

Le scritte negazioniste comparse a Carrara nei pressi del tracciato della Linea Gotica sono inaccettabili. La persona o le persone che, di nascosto, hanno scritto che “S. Anna non è mai accaduta”, in relazione al massacro nazista e fascista di S. Anna di Stazzema, dove il 12 agosto 1944 furono uccise 560 persone, hanno sfregiato non solo la memoria delle vittime e riacceso ancora una volta il dolore dei familiari, ma hanno sfregiato la nostra Costituzione.
Le scritte di queste persone compaiono poi proprio in una delle province più colpite della violenza nazifascista, e nei giorni in cui si ricordano altre stragi drammatiche, come quelle di Bardine S. Terenzo e Vinca.
Auspichiamo che le autorità facciano tutto il possibile per identificare questi ignoti, senza relegare questo (ennesimo) gesto alle azioni di qualche stupido in cerca di pubblicità. Non sono scritte fatte a caso.
LRE Italia esprime quindi massima solidarietà agli amici di Sant'Anna di Stazzema, al Sindaco Maurizio Verona, a chi da anni porta avanti iniziative su iniziative per costruire una autentica cultura di pace, a tutta la comunità di Carrara.
Prof. Gianluca Fulvetti
LRE Italia

Le scritte negazioniste comparse a Carrara nei pressi del tracciato della Linea Gotica sono inaccettabili. La persona o le persone che, di nascosto, hanno scritto che “S. Anna non è mai accaduta”, in relazione al massacro nazista e fascista di S. Anna di Stazzema, dove il 12 agosto 1944 furono uccise 560 persone, hanno sfregiato non solo la memoria delle vittime e riacceso ancora una volta il dolore dei familiari, ma hanno sfregiato la nostra Costituzione.

Le scritte di queste persone compaiono poi proprio in una delle province più colpite della violenza nazifascista, e nei giorni in cui si ricordano altre stragi drammatiche, come quelle di Bardine S. Terenzo e Vinca.

Auspichiamo che le autorità facciano tutto il possibile per identificare questi ignoti, senza relegare questo (ennesimo) gesto alle azioni di qualche stupido in cerca di pubblicità. Non sono scritte fatte a caso.

LRE Italia esprime quindi massima solidarietà agli amici di Sant'Anna di Stazzema, al Sindaco Maurizio Verona, a chi da anni porta avanti iniziative su iniziative per costruire una autentica cultura di pace, a tutta la comunità di Carrara.

Prof. Gianluca Fulvetti
LRE Italia

Le foto di ANED -Imperia e Provincia all'inaugurazione del
19/08/2023

Le foto di ANED -Imperia e Provincia all'inaugurazione del

"Sisters Tatiana and Andra Bucci didn’t always look alike, but for one important period during their childhood, being mi...
16/08/2023

"Sisters Tatiana and Andra Bucci didn’t always look alike, but for one important period during their childhood, being mistaken for twins may have saved their lives."
United States Holocaust Memorial Museum

Molte immagini utilizzate per l'allestimento museale del Memoriale delle deportazioni sono state scelte dall'immensa col...
16/08/2023

Molte immagini utilizzate per l'allestimento museale del Memoriale delle deportazioni sono state scelte dall'immensa collezione di , United States Holocaust Memorial Museum. "Per documentare come e perché è avvenuto l'Olocausto, dobbiamo raccogliere e rendere accessibili materiali specificamente progettati per essere antisemiti e razzisti. Questo è essenziale per dire la verità sul nazismo e per combattere la negazione, la distorsione e la minimizzazione dell'Olocausto".

Many images of the Memoriale delle deportazioni were chosen from the immense collection of , United States Holocaust Memorial Museum (https://collections.ushmm.org/search/).
"In order to document how and why the Holocaust happened, we must collect and make accessible materials that were specifically designed to be antisemitic and racist. This is essential to tell the truth about Na**sm and to combat Holocaust denial, distortion, and minimization".
(https://www.ushmm.org/collections/the-museums-collections/about/scope-and-nature-of-the-collections)


nell'immagine:
Gli ebrei catturati dalle truppe delle SS e dell'SD durante la repressione della rivolta del ghetto di Varsavia sono costretti a lasciare il loro rifugio e marciare verso l'Umschlagplatz per la deportazione.
19 aprile 1943 - 16 maggio 1943
USHMM, per gentile concessione del National Archives and Records Administration, College Park

Jews captured by SS and SD troops during the suppression of the Warsaw ghetto uprising are forced to leave their shelter and march to the Umschlagplatz for deportation.
1943 April 19 - 1943 May 16
United States Holocaust Memorial Museum, courtesy of National Archives and Records Administration, College Park

Le visite al   riprendono a settembre nelle mattine di venerdì, sabato, domenica e lunedì, con visite sempre alle ore 10...
16/08/2023

Le visite al riprendono a settembre nelle mattine di venerdì, sabato, domenica e lunedì, con visite sempre alle ore 10 e alle ore 11.30. Inoltre la domenica metropolitana del 3 settembre sarà visitabile su prenotazione dalle 15 alle 18.
L’ingresso e le visite guidate sono gratuite, la prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: 055-2768224, [email protected]

"11 agosto 1944, i rintocchi della Martinella annunciano alla popolazione la Liberazione di Firenze dal nazifascismo. Qu...
16/08/2023

"11 agosto 1944, i rintocchi della Martinella annunciano alla popolazione la Liberazione di Firenze dal nazifascismo.
Quest'anno, dopo le consuete cerimonie in piazza dell'Unità italiana e piazza della Signoria, abbiamo donato al Sindaco Dario Nardella il fazzoletto dell'Associazione degli Ex Deportati. Un gesto simbolico, ma con un grande significato.
Sul finire della mattinata, il presidente Lorenzo Tombelli ha avuto il piacere di conoscere la presidente dell'Unione delle Comunità ebraiche, Noemi Di Segni, insieme alla quale prestissimo visiteremo il nuovo Memoriale delle deportazioni, nel quartiere Gavinana.
Viva la libertà, la Resistenza, l'antifascismo!🌹"
ANED - Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi nazisti

"A 80 anni dalla caduta del Fascismo, ieri abbiamo inaugurato il 𝐌𝐞𝐦𝐨𝐫𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐢𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐝𝐢 𝐀𝐮𝐬𝐜𝐡𝐰𝐢𝐭𝐳 a Firenze con l'intento...
16/08/2023

"A 80 anni dalla caduta del Fascismo, ieri abbiamo inaugurato il 𝐌𝐞𝐦𝐨𝐫𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐢𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐝𝐢 𝐀𝐮𝐬𝐜𝐡𝐰𝐢𝐭𝐳 a Firenze con l'intento di preservare la 𝐌𝐞𝐦𝐨𝐫𝐢𝐚, alimentando questo luogo rinnovato con iniziative aperte a tutta la cittadinanza.
Il Memoriale potrà essere visitato gratuitamente su prenotazione con accessi guidati." Benedetta Squittieri

“Perdere il passato significa perdere il futuro”In occasione dell’80’ anniversario della caduta del regime fascista apre...
16/08/2023

“Perdere il passato significa perdere il futuro”
In occasione dell’80’ anniversario della caduta del regime fascista apre al pubblico a Firenze rinnovato il Memoriale degli Italiani ad Auschwitz.
Un luogo per ricordare, un luogo per non rimanere indifferenti del passato e del presente.
Sara Funaro

“Perdere il passato significa perdere il futuro”

In occasione dell’80’ anniversario della caduta del regime fascista apre al pubblico a Firenze rinnovato il Memoriale degli Italiani ad Auschwitz.

Un luogo per ricordare, un luogo per non rimanere indifferenti del passato e del presente.

"Con l’inaugurazione del nuovo allestimento museale, il Memoriale delle Deportazioni è ora davvero un pezzo di Auschwitz...
16/08/2023

"Con l’inaugurazione del nuovo allestimento museale, il Memoriale delle Deportazioni è ora davvero un pezzo di Auschwitz in Toscana fruibile da tutti.
La sfida che abbiamo di fronte è la sua piena valorizzazione, in raccordo col nostro museo - mettendo a servizio tutta la nostra eseprienza - creeremo un vero polo europoeo sulle politiche della memoria, un laboratorio permanente di ricerca e documentazione sulle deportazioni e di riflessione sulla contemporaneità.
Raccogliamo un testimone prezioso e ne siamo orgogliosi, inizia ora una nuova bella sfida per cui ci sarà ancora bisogno di un bel lavoro di squadra!"
Museo della Deportazione e Resistenza

"Da oggi è possibile visitare il suggestivo e commovente Memoriale Italiano di Auschwitz, che si appresta a diventare un...
16/08/2023

"Da oggi è possibile visitare il suggestivo e commovente Memoriale Italiano di Auschwitz, che si appresta a diventare un vero e proprio polo culturale della memoria della deportazione. Situato nell''Ex3, zona Gavinana, il Memoriale colpisce per suggestioni, emozioni e per le accurate ricostruzioni a corredo".
https://www.feelflorence.it/it/node/12199

Feel Florence

"Pochi scatti, per non rovinare la visita a uno dei luoghi più emozionanti ma allo stesso tempo poco conosciuti di Firen...
16/08/2023

"Pochi scatti, per non rovinare la visita a uno dei luoghi più emozionanti ma allo stesso tempo poco conosciuti di Firenze. Orgogliosa che si trovi nel quartiere dove vivo, a Gavinana. Questa mattina, una boccata d’aria fresca e di speranza: c’è ancora chi ha voglia di trasmettere i fatti storici e fare informazione su un periodo storico fondamentale". Sentieri di Andromeda

16/08/2023

"Il Memoriale delle Deportazioni, inaugurato in una data simbolo come il 25 luglio 2023, 80° anniversario della caduta della dittatura fascista, è un centro museale dove Memoria e contemporaneità, ricerca storica e arte dialogano senza interruzione".
Firenze Fuori

04/08/2023

le prossime aperture del in agosto:
sabato 5, lunedì 7 e venerdì 11, anniversario della liberazione di Firenze, dalle 10 alle 13.
Per prenotazioni: tel. 055 2768224, [email protected]
MUSE Firenze Museo della Deportazione e Resistenza

La collaborazione con   è stata di fondamentale importanza per il percorso narrativo del  : l’allestimento museale utili...
02/08/2023

La collaborazione con è stata di fondamentale importanza per il percorso narrativo del : l’allestimento museale utilizza molte immagini della Fondazione Alinari per la Fotografia, uno dei maggiori giacimenti italiani di documentazione fotografica (circa 5.000.000 di pezzi, raccolti in centinaia tra archivi e collezioni di grande rilevanza per la storia della fotografia, non solo italiana), divenuti pubblici grazie all'acquisizione di Regione Toscana, che li ha salvati dalla dispersione e smembramento.



nella foto:
Giovane contadina con le galline, Toscana, 1925 ca., Vincenzo Balocchi, Archivi Alinari-archivio Balocchi, Firenze

2 agosto, Giornata della memoria del   o  , “divoramento”, il genocidio dei popoli Sinti e Rom
02/08/2023

2 agosto, Giornata della memoria del o , “divoramento”, il genocidio dei popoli Sinti e Rom

02/08/2023

2 agosto 1980 - Alle 10.25, nella sala d'aspetto della seconda classe della stazione di Bologna Centrale, esplode un ordigno a tempo, contenuto in una valigia abbandonata, uccidendo 85 persone e ferendone oltre 200. È uno degli atti terroristici più gravi del secondo dopoguerra. L'esplosione, che si sente nel raggio di molti chilometri, causa il crollo di un'ala intera della stazione, investendo in pieno il treno Ancona-Chiasso in sosta al primo binario e il parcheggio dei taxi antistante. Si giunge a una sentenza definitiva di Cassazione solo il 23 novembre 1995: sono condannati all'ergastolo quali esecutori dell'attentato i neofascisti dei NAR Giuseppe Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, che si sono sempre dichiarati innocenti, mentre l'ex capo della P2 Licio Gelli, l'ex agente del SISMI Francesco Pazienza e gli ufficiali del servizio segreto militare Pietro Musumeci e Giuseppe Belmonte vengono condannati per il depistaggio delle indagini. Il 9 giugno 2000 la Corte d'Assise di Bologna emette nuove condanne per depistaggio. I mandanti della strage non sono mai stati identificati. È in corso il processo contro l'ex terrorista dei NAR Gilberto Cavallini, condannato in primo grado a gennaio 2020 per concorso nella strage di Bologna. Nuovi scenari potrebbero aprirsi sulla strage del 2 agosto 1980.

31 luglio 1919, nasce Primo Levi
31/07/2023

31 luglio 1919, nasce Primo Levi

31 luglio 1919, nasce Primo Levi
..E quando, davanti alla morte,
Ho gridato di no da ogni fibra,
Che non avevo ancora finito,
Che troppo ancora dovevo fare,
Era perché mi stavi davanti,
Tu con me accanto, come oggi avviene,
Un uomo una donna sotto il sole.
Sono tornato perché c’eri tu.

Il 31 luglio 1919 nasceva Primo Levi, scrittore, chimico, testimone, uomo dalle tante anime.
Lo ricordiamo con i versi di una delle sue poesie più belle contenuta nella raccolta "Ad ora incerta".

Firenze, 25 luglio inaugurazione del Memoriale delle deportazioni.Alla presenza del presidente nazionale di ANED Dario V...
27/07/2023

Firenze, 25 luglio inaugurazione del Memoriale delle deportazioni.
Alla presenza del presidente nazionale di ANED Dario Venegoni, del presidente della Regione Toscana, dei sindaci di Firenze e Prato e di numerosi rappresentanti delle sezioni ANED, martedì scorso è stato aperto il Memoriale con il nuovo allestimento museale collocato a piano terra che va a completare l'opera d'arte originariamente collocata nel block 21 di Auschwitz e dal 2019 installata al primo piano dell'edificio.
Per info e prenotazioni 👉 https://memorialedelledeportazioni.it
ANED - Associazione Nazionale ex Deportati nei Campi nazisti

Il Memoriale delle deportazioni apre le sue portehttps://youtu.be/Nlcl2F4mPYg
27/07/2023

Il Memoriale delle deportazioni apre le sue porte
https://youtu.be/Nlcl2F4mPYg

E’ stato riaperto a Firenze il 25 luglio 2023 (proprio nel giorno dell’anniversario della destituzione di Benito Mussolini, il 25 luglio 1943), presso il cen...

Rinasce il Memoriale degli Italiani ad AuschwitzNell'80esimo anniversario della caduta del regime fascista, il centro cu...
27/07/2023

Rinasce il Memoriale degli Italiani ad Auschwitz
Nell'80esimo anniversario della caduta del regime fascista, il centro culturale riapre con un nuovo allestimento e spazi rinnovati.

Rainews.it

Nell'80esimo anniversario della caduta del regime fascista, il centro culturale riapre con un nuovo allestimento e spazi rinnovati.

Indirizzo

Viale Donato Giannotti, 81-85
Florence
50126

Orario di apertura

Lunedì 10:00 - 13:00
Venerdì 10:00 - 13:00
Sabato 10:00 - 13:00
Domenica 10:00 - 13:00

Telefono

+390574461655

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Memoriale delle deportazioni pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Memoriale delle deportazioni:

Condividi


Altro Florence musei

Vedi Tutte