Maec Cortona

Maec Cortona Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona.
(32)

🔍 In una vetrina del piano nobile puoi trovare queste due piccole riproduzioni: “l'Apollo del Belvedere” e “Pan”, entram...
16/08/2020

🔍 In una vetrina del piano nobile puoi trovare queste due piccole riproduzioni: “l'Apollo del Belvedere” e “Pan”, entrambe in avorio intagliato, furono realizzate nel XVIII secolo.⠀
🎁 Con molti altri oggetti di valore storico e artistico, nel 1932 furono donate per testamento da Giulia Baldelli Tommasi all'Accademia etrusca. Ora sono esposte al secondo piano di Palazzo Casali.⠀

📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
🎫 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀

#MAECcortona

al melone del Sodo ⠀🍈 il tumulo II è databile fra il VII ed il VI sec. a.C.⠀⛏ Prima degli scavi, appariva interrato dall...
15/08/2020

al melone del Sodo ⠀
🍈 il tumulo II è databile fra il VII ed il VI sec. a.C.⠀
⛏ Prima degli scavi, appariva interrato dalle piene del Rio di Loreto, dalle bonifiche e coperto dalla vegetazione. ⠀
📏 I lavori di scavo hanno permesso la misurazione del tumulo che ha un diametro di 60 metri ed una circonferenza di 185 metri; nel tumulo sono state ritrovate anche due tombe a camera nella parte posteriore all’altare e numerose sepolture interrate nell’area ad ovest ed adiacente alla gradinata. ⠀
🥁 All’altare-terrazza monumentale (lungo 7 metri e largo 6) che si inserisce nell’enorme tamburo ed era utilizzato per le celebrazioni funerarie, si accede mediante una gradinata costituta da piccoli blocchi di pietra di forma parallelepipeda; ⠀
🦁 le ante che la delimitano lateralmente sono formate da due grandi blocchi scolpiti con raffigurazioni di lotta tra esseri umani e animali. ⠀
🌴 L’altare è fiancheggiato da grossi elementi scultorei a guisa di parapetto, configurati a palmette trattenute da un nastro. ⠀
🌳 Ad ornare la cupola del tumulo la vegetazione composta in prevalenza da querce.⠀

📷 nella foto l'altare terrazza del tumulo II del Sodo
⠀⠀
📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
🎫 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀

#MAECparco

14/08/2020
I muretti a secco

🚶🏻‍♀️🚶🏻‍♂️ per il sentiero che si snoda tra gli oliveti terrazzati #MAECparco ⠀
🌳 Il gradonamento o terrazzamento è la sistemazione estensiva dei terreni rocciosi di mezza costa e bassa montagna. Il gradone si adatta perfettamente all’andamento del terreno, sorge quindi in corrispondenza dei tratti rocciosi delle pendici dove lo spessore del terreno può consentire la coltivazione; il pietrame ricavato dal dissodamento viene usato per costruire i muri a secco verso valle, muri che possono essere anche sormontati da ciglioni mentre i viottoli che li collegano o meglio che collegano i ripiani sono a zig zag. In alcuni casi il terrazzamento viene realizzato solo con il terreno (ciglione) senza l’utilizzo di pietre. ⠀
🍈 Per ciò che riguarda le coltivazioni su questi terreni, in genere si preferisce l’impianto di olivi perché questa pianta ha un’apparato radicale molto robusti ed è dotata di caratteristici ‘pedali’ rizomatosi che si abbarbicano nel terreno contribuendo a trattenerlo. Inoltre l’olivo, al pari della vite e del mandorlo, è pianta bonificatrice e colonizzatrice.⠀

🎧 foto, audioguida e tappe del sentiero http://bit.ly/sentierooliveti
🗺 info e mappa del MAEC parco: http://bit.ly/MAECparco

Oggi si festeggia sant'Ippolito⠀⚔ "Quando Ippolito ebbe sepolto il corpo del martire san Lorenzo tornò a casa. Vennero i...
13/08/2020

Oggi si festeggia sant'Ippolito⠀
⚔ "Quando Ippolito ebbe sepolto il corpo del martire san Lorenzo tornò a casa. Vennero i soldati, lo catturarono e lo condussero al tribunale dell'Imperatore. Quando Decio lo vide disse deridendolo: quanto hai guadagnato nel seppellire il corpo di Lorenzo? Ed Ippolito rispose: non lo feci per lucro, ma perchè sono cristiano. ⠀
🦷 Allora l'imperatore adirato lo fece spogliare e gli fece spezzare i denti a colpi di pietra. Ma Ippolito gli disse: tu non mi hai spogliato, ma vestito.⠀
✝ Decio gli replicò: sei dunque impazzito che non ti vergogni della tua nudità? Sacrifica agli dei per vivere e non far la morte di Lorenzo.⠀
Ma Ippolito rispose: io non desidero altro che imitare Lorenzo, il cui nome la tua bocca impura non teme di nominare. ⠀
🛡 Allora Decio lo fece flagellare e ne fece dilaniare carni con pettini di ferro, ma il martire ad alta voce diceva di essere cristiano. E siccome sfidava i tormenti, l'imperatore gli fece ridare la divisa militare e lo invito a rientrare in grazia sua e gli promise che lo avrebbe reintegrato nel suo grado. ⠀
🔪 Ippolito disse di essere soldato di Gesù Cristo ed allora l'imperatore lo mise nelle mani del prefetto Valeriano affinchè lo facesse morire fra atroci tormenti.⠀
📒 da "La Legenda Aurea" di Jacopo da Varagine. ⠀

📷 Al MAEC conserviamo questa immagine di sant'Ippolito con in una mano il pettine di ferro simbolo del martirio - è parte di una tavola (una predella) dipinta da Michele di Ridolfo del Ghirlandaio (o Antonio del Ceraiolo) nel primo quarto del XVI secolo, puoi vederla nella sala del Biscione a Palazzo Casali.

📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
🎫 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀

#MAECcortona

🚶🏻‍♀️🚶🏻‍♂️ oggi percorriamo il sentiero della Rocca e ci dirigiamo verso la chiesa di San Biagio a Pierle #MAECparco⠀🏰 S...
12/08/2020

🚶🏻‍♀️🚶🏻‍♂️ oggi percorriamo il sentiero della Rocca e ci dirigiamo verso la chiesa di San Biagio a Pierle #MAECparco⠀
🏰 Siamo vicini all'imponente struttura del castello o rocca di Perle, lungo un’antica via che collegava la Valdichiana alla valle del Tevere.⠀
⛪ Nel 1098 il Marchese Enrico di Ugo, con testamento, lasciò un legato per la chiesa di Pierle. ⠀
📕 Alcuni storici fanno risalire a questo periodo l'origine della chiesa attuale, forse perchè l'abside è circolare come quelle romaniche.⠀
✝ Nel 1325 passò alla diocesi di Cortona.⠀
🧱 Nel 1505 la chiesa fu restaurata ex novo; infatti, la muratura non è romanica ma molto più tarda. ⠀
⛏ Un altro restauro porta la data del 1629. ⠀
⛲ All'interno il fonte battesimale porta la data del 1648.⠀

🎧 foto, audioguida e tappe del sentiero https://bit.ly/sentieroRocca ⠀⠀
🗺 info e mappa del MAEC parco: http://bit.ly/MAECparco⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀
#MAECparco

Sono da segnalare anche i numeri relativi agli ingressi al MAEC che sono incoraggianti.“Nel periodo che va dal 1° luglio...
12/08/2020
Cortona, riecco i turisti, ma gli alberghi soffrono. E il Maec fa...

Sono da segnalare anche i numeri relativi agli ingressi al MAEC che sono incoraggianti.
“Nel periodo che va dal 1° luglio al 10 agosto, abbiamo registrato +21% di ingressi rispetto allo stesso intervallo temporale del 2019. Questo dato è un segno evidente che il flusso turistico a Cortona è sempre importante nonostante l’assenza dei turisti americani” – chiosa l’Assessore alla Cultura e Turismo, Francesco Attesti.
https://www.sr71.it/2020/08/11/cortona-riecco-turisti/

I turisti sono tornati a Cortona e a parlare sono i fatti. A pochi giorni da Ferragosto, nelle strutture agrituristiche del territorio, soprattutto in quelle fornite di piscina e collocate in aperta campagna, si registra il quasi tutto esaurito. Sembra invece che gli alberghi e i bed&breakfast...

Notte di san Lorenzo, trekking notturno da Ossaia alla chiesa di San Donato.
11/08/2020

Notte di san Lorenzo, trekking notturno da Ossaia alla chiesa di San Donato.

Notte di san Lorenzo, trekking notturno da Ossaia alla chiesa di San Donato.

📜 «Nessun desiderio spingeva san Lorenzo, se non quello d'immolarsi per il Signore. E anch'egli, tre giorni dopo, mentre...
10/08/2020

📜 «Nessun desiderio spingeva san Lorenzo, se non quello d'immolarsi per il Signore. E anch'egli, tre giorni dopo, mentre, beffato il tiranno, veniva bruciato su una graticola: "Questa parte è cotta, disse, volta e mangia". Così, con la sua forza d'animo, vinceva l'ardore del fuoco». Aurelius Ambrosius (Sant'Ambrogio).
🔥 San Lorenzo venne martirizzato il 10 agosto 258, all'età di 33 anni.
📷 Al MAEC conserviamo questa immagine di San Lorenzo con in una mano il vessillo e nell'altra la graticola e il libro - è parte di una tavola (una predella) dipinta da Michele di Ridolfo del Ghirlandaio (o Antonio del Ceraiolo) nel primo quarto del XVI secolo, puoi vederla nella sala del Biscione a Palazzo Casali.

#MAECcortona


📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
🎫 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC

in piazza Duomo con la Cor Orchestra⠀🎵 diretta da Roberto Michele Baldoper l'ultimo appuntamento di 🎼 NOT(T)E sotto le S...
09/08/2020

in piazza Duomo con la Cor Orchestra⠀
🎵 diretta da Roberto Michele Baldo
per l'ultimo appuntamento di 🎼 NOT(T)E sotto le STELLE

09/08/2020
Nuova Sala Severini | Cortona Social Media | AD Sunshine di Deneb Antuoni

per Cortona Social Media il professor Nicola Caldarone ci accompagna alla scoperta di Gino Severini e delle opere del maestro conservate al MAEC

Una delle sale del Museo Etrusco della Città di Cortona è riservata al pittore Gino Severini, figura straordinaria dell'arte contemporanea nostrana. Inaugura...

un porcellino tra le vetrine del MAEC⠀ore 🐖 questo piccolo bronzetto fu rinvenuto nel territorio cortonese, molto probab...
08/08/2020

un porcellino tra le vetrine del MAEC⠀ore
🐖 questo piccolo bronzetto fu rinvenuto nel territorio cortonese, molto probabilmente agli inizi del '900.⠀
🐷 È una immagine votiva, l'animale riproduce in maniera simbolica l'offerta nei sacrifici di un porcellino in carne e ossa.⠀
🔍 A Roma l'animale era offerto a Cerere, dea delle messi e a Tellus, la dea madre della terra. Poteva essere offerto a divinità della fecondità o a divinità ctonie.⠀

📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
🎫 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀

#MAECcortona

😷 oggi visitiamo il Melone I del Sodo ⠀⛏ il tumulo I, del VI sec. a.C., fu oggetto di una campagna di scavo nel 1909⠀🍈 l...
07/08/2020

😷 oggi visitiamo il Melone I del Sodo ⠀
⛏ il tumulo I, del VI sec. a.C., fu oggetto di una campagna di scavo nel 1909⠀
🍈 le tombe a tumulo etrusche rinvenute lungo il Rio di Loreto in località Sodo si sono meritate l’appellativo di "Meloni" grazie alla forma a cupola della loro copertura oggi ricoperta da vegetazione⠀

📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
🎫 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀

#MAECparco
#MAECcortona

🎼 NOT(T)E sotto le STELLE con la Cor Orchestra⠀🎵 direttore: Roberto Michele Baldo⠀🗓️ domenica 9 agosto 🕤 ore 21:30 📍 Pia...
06/08/2020

🎼 NOT(T)E sotto le STELLE con la Cor Orchestra⠀
🎵 direttore: Roberto Michele Baldo⠀
🗓️ domenica 9 agosto 🕤 ore 21:30 📍 Piazza del Duomo Cortona ⠀
🎫 GRATUITO (con prenotazione obbligatoria) ⠀
👉 https://bit.ly/NotteSotteStelle⠀
ℹ 0575 637223 [email protected]

🌠 MAEC sotto le stelle⠀🚶🏻‍♀️🚶🏻‍♂️ Trekking, visione delle stelle e workshop di fotografia⠀📅 lunedì 10 AGOSTO 🕘 alle ore ...
05/08/2020

🌠 MAEC sotto le stelle⠀
🚶🏻‍♀️🚶🏻‍♂️ Trekking, visione delle stelle e workshop di fotografia⠀
📅 lunedì 10 AGOSTO 🕘 alle ore 21.00 📍 Circolo ARCI di Ossaia, Cortona⠀
👉🏻 https://bit.ly/MAECstelle⠀
👟 Trekking notturno da Ossaia alla chiesa di San Donato, media difficoltà durata circa 30 minuti.⠀
🔭 Arrivati alla chiesa di San Donato il gruppo Astrofili di Arezzo spiegherà le costellazioni visibili e le leggende mitologiche da cui prendono il nome. ⠀
📷 Al temine, per gli appassionati di fotografia, il Fotoclub Etruria terrà un workshop sulle tecniche fotografiche in notturna, ricordatevi di portare macchina fotografica e cavalletto!⠀
🥪 Il Circolo Arci di Ossaia fornirà a tutti i partecipanti un piccolo spuntino.⠀
🎫 COSTO 7 euro (prenotazione obbligatoria). Il biglietto comprende un ingresso al MAEC Parco e al MAEC (valido per sette giorni dalla data dell’evento) partecipazione all’evento, snack box. 🆓 Gratuito per i bambini da 0 a 6 anni.⠀
🔦 Portare: torcia, stuoia, macchina fotografica e cavalletto.
✨ PER PRENOTARE: 📧 [email protected] 📞 Tel. 0575 630415 - 0575 637235⠀
ℹ PER INFORMAZIONI: 📞 Maurizio 3357681280 📞 Simona 3381622264
📧 [email protected]

⛪ San Donato, risalente all’XI sec. d.C., è una piccola chiesa di cui rimane ormai soltanto il campanile a vela e la base dell’abside, viene menzionata già in un documento del 1049, è situata lungo un importante tratto viario al culmine di un poggio tra gli olivi in una delle zone che, secondo la tradizione, videro il passaggio delle truppe del generale cartaginese Annibale. La chiesa fu probabilmente costruita sopra un preesistente edificio etrusco di cui poi fu riutilizzato il materiale lapideo.

📷 foto di Massimo Barneschi

#MAECparco

AION Cultura
05/08/2020

AION Cultura

Partite le iscrizioni per la seconda edizione degli ArcheoJunior, i Campus estivi al Parco Archeologico del Sodo organizzati da Aion Cultura insieme al Comune di Cortona!
Due settimane tra fine agosto e inizio settembre per “imparare divertendosi”!!!

#piccoliarcheologicrescono #aioncultura #archeologia #cortona #MAEC

🏛 Nel 1946 presero avvio i lavori di restauro di Palazzo Casali gravemente danneggiato, anche nelle strutture, da una mi...
04/08/2020

🏛 Nel 1946 presero avvio i lavori di restauro di Palazzo Casali gravemente danneggiato, anche nelle strutture, da una mina che i tedeschi in ritirata avevano fatto esplodere al pianterreno, nei locali dell'ufficio postale. ⠀
📚 Si procedette nella direzione di un nuovo utilizzo dei locali da destinare per intero, al piano nobile, al Museo, e al mezzanino alla Biblioteca. ⠀
💰 I lavori di ripristino del palazzo dovettero ben presto essere sospesi per l'esaurimento del finanziamento statale.
Riprenderanno solo nel 1947. ⠀
✝ Nel frattempo un forte temporale abbattutosi nel palazzo, che a causa dei lavori aveva guastato il tetto in parte scarsamente protetto, apporta danni notevoli al grande crocifisso della seconda metà del dodicesimo secolo di proprietà dell'Accademia. ⠀

#MAECcortona

🚶‍♀️🚶‍♂️ in gran ritardo, risalendo il sentiero degli oliveti fino alla porta Bifora. ⠀🚪 La porta originaria ad un unico...
03/08/2020

🚶‍♀️🚶‍♂️ in gran ritardo, risalendo il sentiero degli oliveti fino alla porta Bifora. ⠀
🚪 La porta originaria ad un unico fornice risale al IV sec. a.C., epoca di fondazione delle mura etrusche. La struttura dell'odierna Porta Ghibellina, risalente al II sec. a.C. e unica nel suo genere per la città, è costituita da due fornici collegati al culto delle divinità Culsans e Selvans. ⠀
⚔ Da questa porta nella notte tra il 1° ed il 2 febbraio 1258 entrarono gli aretini mettendo la città a ferro e fuoco e a seguito di questo triste avvenimento ne fu decisa la chiusura con grossi blocchi di pietra.⠀

🎧 foto, audioguida e tappe del sentiero http://bit.ly/sentierooliveti
🗺 info e mappa del MAEC parco: http://bit.ly/MAECparco

#MAECparco

👉 oggi al MAEC e al MAEC parco!⠀🎫 è la prima domenica del mese e l'ingresso al MAEC è gratuito per i residenti nel Comun...
02/08/2020

👉 oggi al MAEC e al MAEC parco!⠀
🎫 è la prima domenica del mese e l'ingresso al MAEC è gratuito per i residenti nel Comune di Cortona⠀
🎫 la prima domenica del mese l'ingresso al Parco Archeologico di Cortona in località Il Sodo è gratuito per tutti ℹ http://bit.ly/domenicaMAECparco⠀
🔍 grazie alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo e il Polo Museale Toscano⠀

📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
🎟 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀

#MAECcortona

👉 domenica al MAEC e al MAEC parco!⠀🎫 domani è la prima domenica del mese e l'ingresso al MAEC è gratuito per i resident...
01/08/2020

👉 domenica al MAEC e al MAEC parco!⠀
🎫 domani è la prima domenica del mese e l'ingresso al MAEC è gratuito per i residenti nel Comune di Cortona⠀
🎫 la prima domenica del mese l'ingresso al Parco Archeologico di Cortona in località Il Sodo è gratuito per tutti ℹ http://bit.ly/domenicaMAECparco⠀
🔍 grazie alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo e il Polo Museale Toscano⠀

📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
🎟 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀

#MAECparco
#MAECcortona

il dio bambino 👦 Arpocrate è nudo, accoccolato sopra le ginocchia, poggia la mano destra sulla gamba, e la sinistra sull...
31/07/2020

il dio bambino 👦 Arpocrate è nudo, accoccolato sopra le ginocchia, poggia la mano destra sulla gamba, e la sinistra sulla coscia, presso il ginocchio sinistro⠀
✂ ha perduto la treccia dei capelli sulla spalla destra ⠀
📏 è un piccolo lavoro di imitazione di epoca romana, ottimamente conservato, alto poco più di 4 cm ⠀
🏛 parte dell'antica collezione dell'Accademia Etrusca⠀
🔍 Arpocrate è una divinità appartenente alla religione dell'antico Egitto, corrispondente all'antichissimo dio Hor pa khred, ossia Horo il fanciullo figlio di Iside ed Osiride. Il suo culto si diffuse anche in area greca e romana⠀

📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
🎫 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀
⠀⠀
#MAECcortona

due mosaici dalla villa romana di Ossaia 🏛 nella sala 14 del MAEC puoi vedere un mosaico che nella parte inferiore è cos...
30/07/2020

due mosaici dalla villa romana di Ossaia 🏛 nella sala 14 del MAEC puoi vedere un mosaico che nella parte inferiore è costituito da quadrelle gialle ed arancioni, nella parte superiore da un emblema costituito da due pantere.⠀
🔍 Il mosaico decorava un’aula del III secolo d.C.⠀
🛡 In età costantiniana si data un mosaico policromo con emblema, esposto anch’esso a parete.⠀

📍 Palazzo Casali è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 19,00 🕙🕖⠀
📍 il Parco archeologico del Sodo è aperto tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 13,00 🕙🕐 e dalle 15,00 alle 18,00 🕒🕕⠀
🎫 puoi acquistare il tuo biglietto online https://bit.ly/bigliettiMAEC⠀


#MAECcortona

Indirizzo

P.zza Signorelli, 9
Cortona
52044

Orario di apertura

Lunedì 10:00 - 19:00
Martedì 10:00 - 19:00
Mercoledì 10:00 - 19:00
Giovedì 10:00 - 19:00
Venerdì 10:00 - 19:00
Sabato 10:00 - 19:00
Domenica 10:00 - 19:00

Telefono

+3905756304157

Notifiche

Lasciando la tua email puoi essere il primo a sapere quando Maec Cortona pubblica notizie e promozioni. Il tuo indirizzo email non verrà utilizzato per nessun altro scopo e potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Contatta Il Museo

Invia un messaggio a Maec Cortona:

Video

il MAEC

Istituito nel 2005 il MAEC Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona è un museo che riunisce le antiche collezioni settecentesche dell’Accademia Etrusca come il lampadario etrusco, la sezione egizia, la biblioteca storica e le opere di Gino Severini con i più recenti rinvenimenti archeologici che illustrano la storia di Cortona.

Tra questi spiccano la “Tabula Cortonensis” e i corredi delle tombe dei circoli del Sodo. Il MAEC è anche il punto di sintesi per comprendere le realtà del Parco Archeologico.

La donazione e la prima sede

L’atto di nascita del museo corrisponde all’anno 1727, quando l’abate Onofrio Baldelli donò il suo museo e la sua «libreria» all’istituzione, promossa dai nipoti, Marcello, Filippo e Ridolfino Venuti, che si erano riuniti con altri nobili cortonesi per «erigere una società, o sia accademia di scienze et erudizioni». La sede all’ultimo piano di palazzo Casali fu concessa dal Granduca di Toscana Giangastone de’ Medici; in essa, dopo una lunga serie di lavori di restauro e di adattamento protrattisi fino al 1753, furono collocati sia la biblioteca sia il museo, uniti dalla comune funzione di promozione culturale che era lo scopo stesso dell’Accademia.

Al nucleo iniziale, costituito dalla collezione Baldelli, si aggiunsero nel corso del XVIII secolo molti altri pezzi, soprattutto archeologici, donati dai singoli soci o dai Lucumoni che presiedevano l’attività dell’Accademia; essi inoltre erano tenuti, per tradizione, ad offrire un loro ritratto, la cui raccolta costituisce un importante documento di vita accademica; prezioso e singolare è il dono fatto dal Lucumone Carlo Ginori nel 1756 del tempietto in porcellana dedicato alle glorie della Toscana.

L’Accademia Etrusca

L’attività collezionistica fu così vivace che ad essa dettero la loro entusiasta adesione alcuni fra i maggiori studiosi italiani, francesi, inglesi e tedeschi: fu così che il nome dell’Accademia Etrusca divenne famoso anche e soprattutto fuori dei confini nazionali.

Dopo l’unità nazionale, la vita dell’Accademia, a partire dal 1874, si è identificata con quella del suo bibliotecario e conservatore del museo e poi Lucumone Girolamo Mancini; interessato soprattutto ad un’intensa attività nel campo bibliografico, non mancò di occuparsi del museo che in quel periodo si arricchì notevolmente: alla fine del secolo fu acquisito il lascito di mons. Guido Corbelli, Vescovo di Cortona, che come delegato apostolico per l’Arabia e l’Egitto aveva raccolto una grande quantità di oggetti: tutto egli volle donare al museo della sua città, che poté così ottenere una raccolta di antichità egiziane fra le principali d’Italia.

Le vicende che si sono accavallate fra l’inizio del Novecento e la fine della seconda guerra mondiale ebbero solo in parte riflessi negativi sul Museo, che peraltro arricchì notevolmente le sue raccolte, soprattutto con l’acquisizione dell’intera collezione Tommasi-Baldelli; alla fine degli anni Quaranta il Museo fu definitivamente ampliato, occupando tutto il piano nobile di palazzo Casali con rinnovati e moderni criteri espositivi e di pubblica fruizione; in epoca ancor più recente, il museo si è ulteriormente arricchito con una preziosa raccolta di opere di uno dei promotori del movimento futurista, Gino Severini, cortonese, che volle lasciare alla sua città natale un segno della sua grandezza.

Il Museo cambia Aspetto

Un’ulteriore tappa del lungo processo di arricchimento delle collezioni museali è della primavera del 1995, nel momento in cui la Soprintendenza Archeologica per la Toscana ha depositato nelle sale dell’Accademia, restaurate per l’occasione, i reperti provenienti dalla tomba etrusca il “Melone secondo del Sodo”. Ciò portò ad una ulteriore ampia trasformazione del Museo, che ne ha profondamente mutato l’aspetto e arricchito il contenuto.

Così nel 2005 il vecchio Museo è divenuto “MAEC-Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona”, un organismo che fino dalle prime settimane della sua riapertura ha riscosso un grande successo, e che restituisce a Cortona il prestigio – mai sopito peraltro – di un centro di grande importanza e in continuo divenire, centrale nella offerta culturale della città.

Musei nelle vicinanze


Altro Museo d'arte Cortona

Vedi Tutte

Commenti

Carissimi Amici, vi invito a seguirmi questa sera dalle ore 21.30 in TV su Teletruria canale 10. Durante la trasmissione BENGODI di Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini sarò intervistato alle ore 21.50 circa da Roberto Francini sulla prossima camminata culturale che si terrà presso il BELLISSIMO Parco Archeologico del Sodo di Cortona gestito dal MAEC parco di Cortona. Vi aspetto!!!
Sono Graziella Gorelli viale Michelangelo 208 Terontola AREZZO
A pochi giorni dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Cortona si prepara ad ospitare la sesta edizione del Premio Semplicemente Donna. Sono dieci le protagoniste che ricevono oggi premio. Dieci premiate unite tra loro da storie che parlano di violenza ma anche di speranza e reazione, di impegno nella società civile. Storie anche di chi ha lottato e sta lottando per eliminare il fenomeno della violenza di genere attraverso il proprio lavoro. http://www.valdichianaoggi.it/notizie/domani-a-cortona-il-premio-semplicemente-donna/
DOMENICA 18 NOVEMBRE 2018 Continuano gli appuntamenti di Novembre al MAECParco... Gli Etruschi e il mondo Agricolo | L'olio e gli Etruschi Secondo appuntamento della serie "Etruschi una volta al mese" al Parco Archeologico del Sodo: questa volta AION Cultura, in collaborazione con l'ISIS "Angelo Vegni" delle Capezzine, propone un interessante approfondimento sul tema attuale dell'olio dell'oliva in epoca etrusca, dalla sua produzione agli usi che se ne faceva nell'antichità; è ben noto, infatti, che prima e oltre ad essere utilizzato in cucina, l'olio servisse per illuminare, per la cosmesi, per gli atleti. Eleonora Sandrelli, Marco Mearini e gli studenti del Vegni ci accompagneranno in modo dinamico ed esperienziale.alla scoperta di questa che era ed è una eccellenza del territorio di Cortona. Evento gratuito con degustazione finale di olio nuovo L'evento rientra all'interno del ricco calendario presentato dal MAEC #alMAECparco |100 ore di eventi VI ASPETTIAMO numerosi!!!!!! Per informazioni sul calendario eventi che avrà durata fino a giugno 2019: Tel 0575 637235 Il calendario è consultabile sul sito: www.cortonamaec.org #apropositodelmaec #maecparco #valoremuseo @fondazionecrfirenze @icom.italia #fondazionefitzcarraldo @comunedicortona Maec Cortona
Ne siete a conoscenza? :)
Greetings . I present to you my page dedicated to NARBO MARTIVS ( Roman Narbonne , south of the France ) , NARBONENSIS capital's and city among the top 20 according with the very famous Roman author AVSONIVS ( Ausone ) in ORDO VRBIVM NOBILIVM ( order of great noble cities ) : Narbo Martivs , première fille de Rome .
Bellissima ed eterogenea raccolta, con materiali e opere di altissimo pregio e interesse. Ottima esposizione per la parte più antica riguardante preistoria e periodo etrusco e romano. Salendo verso i piani più alti si nota invece un esposizione meno curata (mancanza di didascalie) fino ad arrivare alla Sala Severini in cui la temperatura raggiunge (essendoci una vetrata insufficientemente schermata) livelli insopportabili di calore non solo per i visitatori ma soprattutto per le opere; la straordinaria opera "La Bohémienne", pastello su carta se non sbaglio (la didascalia qui presente è scarsa di informazioni), è già in precarie condizioni e credo che questi parametri climatici siano alquanto dannosi per la sua conservazione. Inoltre una cosa che mi ha stupito, in uno straordinario palazzo, ma sicuramente un po' labirintico la totale assenza di personale di sorveglianza ( non molto, ma almeno uno su piano) a cui il visitatore possa ricorrere in caso di qualsivoglia esigenza. La collezione sembrava veramente abbandonata a se stessa, e uscendo l'unico personale presente (3 persone) erano poco professionalmente svaccato sulle sedie indifferenti al passaggio dei visitatori. Insomma, un bellissimo scrigno ricvo di capolavori che però riflette un po' una condizione di degrado e disinteresse per il nostro preziosissimo e unico patrimonio. (Infine anche il book shop mostrava segni di abbandono con testi rovinati e espositori pieni di polvere accumulata in tanto tempo)